Sfoglia con zucchine (le ultime) trifolate con Feta e qualche fettina di mela

 

 

Sfoglia con zucchine Feta e mele

Raro che io abbia il tempo di scrivere un’altro articolo in cosi’ poco tempo, più che il tempo é che per sedersi e scrivere in queste pagine bianche c’é bisogno di tranquillità e di una valida ricetta da condividere.

In verità sono tante le ricette semplici ( poca invece la tranquillità) che escono fuori dalla mia cucina e tutte molto inventate, specie quelle serali, improvvisate e con ingredienti che ci ritroviamo un po’ tutti in casa.

Questa é una delle tante che ho deciso di annotare e condividere per la sua estrema semplicità, da provare nei prossimi mesi anche con la Zucca che con le mele legherà senza alcun dubbio perfettamente.

Intanto provatela cosi.

Buona degustazione 🙂

Per una tortina di 20 cm di diametro

Ingredienti

  • Un rotolo di pasta sfoglia ( se avete il tempo fatevela in casa, io per ora ho utilizzato quella già pronta)
  • due zucchine piccole
  • 100 g di formaggio feta
  • 1 mela verde
  • un limone
  • uno spicchio d’aglio
  • prezzemolo a piacere
  • olio extra vergine d’oliva
  • sale e pepe

Lavare ed asciugare la zucchina. Tagliarla a fette sottili e verarle in una ciotola. Condire con 2 o 3 cucchiai di olio, schiacciare lo spicchio d’aglio, tritare del prezzemolo finemente  e aggiungerli nelle zucchine, condire con sale e pepe e mecolare bene il tutto. Sbriciolare la feta ed aggiungerla mescolare.

Foderare con la pasta sfoglia lo stampo e tagliare la parte eccedente. Bucherellare il fondo della sfoglia con i rebbi di una forchetta e versare le zucchine distribuendole bene.

Con i resti della sfoglia, tagliare delle strisce ( anche se non sono perfette non importa) ed arrotolarle e posarle sulle zucchine formando un’aspirale.

Sbucciare la mela e tagliarla a fettine sottili, cospargere di limone. inserire le fettine di mele tra gli spazi della spirale ( dalla foto non si vedono bene).

Accendere il forno a 200°C.

Spennellare dell’olio sulla superfiecie della torta ed infornare per 25/30 minuti circa.

Nota: se volete provare con la zucca farà meglio passarla al tegame per darle più sapore.

Servire calda.

Grazie e siate felici 🙂

 

 

Annunci

Zucchine e Fiori

IMG_9546

Mi accoglieva sempre con i prodotti del suo giardino, dopo avermi abbracciata e stretta commosso e felice di vedermi dopo un lungo anno.

Fiero ed entusiasta di mostrarmi il suo lavoro, le verdure con i suoi frutti già maturi da raccogliere, le erbe aromatiche dal profumo inebriante e gli alberi da frutto. Ma quelli, che lui sapeva mi attiravano di più, erano i fiori di zucchine, raccolti al mattino presto tutti per me.

IMG_7723

Non é stato cosi’ quest’anno, papa’. Non c’é stato quel tuo lieve sorriso e sguardo sfuggente per nascondere la commozione ad accogliermi. Tu sempre discreto e mai esagerato ma di grande cuore e generoso. Ti ricordo cosi’ ed in tante altre sfaccettature tra quelle che ho anch’io di te.

Ho comprato le zucchine ed i fiori e li ho vestiti con pochi ingredienti, odorati di basilico e li ho presentati a tavola per la mia famiglia ed abbiamo parlato di te.

1-IMG_7674

Gaufres di zucchine e fiori

Ingredienti Per 6 Gaufres

  • 150 di farina semi integrale
  • 220 ml di latte di mandorla ( latte vaccino se preferite)
  • 30 g di burro fuso
  • 1 uovo grande
  • 1/2 bustina di lievito
  • 1 cucchiaio colmo di parmigiano grattugiato
  • 1 piccola zucchina
  • 6 fiori di zucchine freschissime*
  • 6 foglie di basilico profumato e fresco*
  • sale e pepe qb

Preparazione

Grattugiare la zucchina e metterla in una ciotola con mezzo cucchiaino  di sale marino, lasciarla riposare per 15 mn.

Setacciare la farina in una terrina, aggiungere il lievito, un pizzico di sale e pepe nero ed il parmigiano.

In una ciotola sbattere l’uovo aggiungere il latte ed il burro fuso e freddo. Versare questo composto liquido nella preparazione precedente. Mescolare velocemente con un cucchiaio di legno.

Lavare la zucchina grattugiata per togliere l’eccesso di sale e strizzarla bene dall’acqua.

Mescolarla nel composto precedente. Lasciare riposare l’impasto per mezz’ora in frigo.

Preparare la gaufriere e portate a temperatura secondo le istruzioni.

Prelevare un cucchiaio abbondante di impasto e versarlo su una metà della piastra ed un secondo sull’altra metà, mettere un fiore di zucchina sopra ed una foglia di basilico, chiudete la parte superiore della gaufriere e fare cuorere per 2/3 minuti, seguendo le istruzioni riportate sul vostro apparecchio.

Finire l’impasto e servire calde con salmone affumicato, con formaggio cremoso, con pomodori o quant’altro  si preferisce gustarele.

* Io non uso lavare i fiori di zucchina e neanche il basilico specie quando so che provengono da giardini sicuri, li strofino molto delicatamente con un foglio assorbente leggermente umido e non tolgo neanche il pistillo all’interno del fiore, mi accerto pero’ che non vi siano animaletti indiscreti.

Prendetevi cura di voi e serene vacanze ❤

Visualizza per stampare la ricetta

 

Vellutata di zucchine ed erbette,carote al forno con za’atar e cranberries, ghiaccioli alle more con sciroppo al whisky

1-IMG_4885

Quando le miei estati finivano in Calabria ero pronta ad affrontare con gioia questo mese. Vogliosa di ritrovare la routine di una vita semplice di un paesino di mare senza più turisti intorno.

Amavo guardare il mare , le onde leggere e la spiaggia pulita e desolata.  Qualche volta, passeggiarci sopra  la sabbia umida fresca era come respirare aria nuova.

Settembre é tra i mesi che preferisco di più,

Il ritorno alle piccole abitudini.

Il lavoro che riprende.

La scuola che riapre.

L’aria rinfrescata del mattino e  la copertina calda alla sera.

Nel piccolo villaggio dove vivo orami da 15 anni cominciano lievemente i colori a predere un’aspetto dorato, insieme al verde ancora acceso.

Si passeggia  nei campi con addoso l’odore dell’erba tagliata. Non c’é il mare da guardare . C’é un’orizzonte diverso, il cielo sembra piu’ lontano, nuvole sparse a piccoli giuffi e se il giorno nasce limpido il colore blu’ é intenso.

Anche in cucina il cibo cambia. In questo periodo si mescolano insieme le verdure d’estate  con le prime verdure d’autunno, i frutti viola ed i sapori decisi. Vellutate calde per la sera , verdure cotto al forno e gli ultimi ghiaccioli.

 

Vellutata di zucchine con erbette tenere

Carote al forno con vinaigrette allo za’atar e cranberries

Ghiaccioli alle more

1-IMG_4783

Vellutata di zucchine con erbette tenere

per 4 persone

  • 2 zucchine bianche ben sode
  • 1 piccola cipolla bianca
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 foglia d’alloro
  • 1/2 litro di brodo vegetale (o semplicemente acqua calda)
  • 15 cl di panna liquida
  • 1 cucchiaio colmo di parmigiano grattugiato
  • 10/15 foglie di bietola tenerissime o spinacini
  • olio extra vergine d’oliva
  • sale e pepe

Lava bene le zucchine e tagliale a tocchetti. In una padella fai rosolare la cipolla bianca e le due foglie d’alloro con 2/3 cucchiai d’olio evo, aggiungi le zucchine e falle rosolare, insaporendole nel condimento con un pizzico di sale e pepe finché diventano leggermente dorate ma croccanti.

Prendi una pentola a fondo spesso e metti le zucchine e le cipolle rosolate, aggiungi il brodo caldo, porta a bollore per 3/4 minuti. Togli le foglie di alloro. Con il minipimer ad immersione mixa a crema. Spegni e tieni in caldo.

Lava le foglie con acqua fredda e tagliale a listarelle sottili. Nella stessa padella delle zucchine, versa 2/3 cucchiai d’olio evo, lo spicchio d’aglio schiacciato e le foglie della verdura, sala e copri con un coperchio per farle cuocere con il vapore a fiamma bassa. Mescola con un cucchiaio di legno per farle cuocere omogeneamente, appena saranno appassite e tenere , versale nella crema di zucchine. Riaccendi la fiamma della pentola, aggiungi la panna ed il parmigiano, mescola e porta a calore senza far bollire.

Servi immediatamente. ( nella foto l’ho servita con chips di verdure comprate in negozio bio)

Questa zuppa é buona anche fredda.

Visualizza versione stampabile

1-IMG_5378

Carote al forno glassate con vinaigrette allo za’atar e cranberries

Per 4 persone

  • 1 fascio di carotine novelle
  • olio e sale

per la vinaigrette:

  • 4/5 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
  • 1 cucchiaino di za’atar*
  • 1 cucchiaio di cranberries disidratati
  • 2 cucchiaio di aceto di mela
  • 2 figlie di alloro
  • 5 steli di coriandolo fresco (o prezzemolo)
  • 1 spicchio d’aglio
  • mandorle e nocciole tostate

Lava e raschia le carotine. Se sono freschissime non é necessario togliere la buccia. Con un pennello spennellale una per una di olio e poco sale. Mettile su di una teglia con carta forno ed infornale a 200°C per 20/25 minuti.

Intanto prepara la vinaigrette:

in una padellina versa l’olio, le foglie di alloro, i cramberries, e lo spicchio daglio schicciato. Fai scaldare senza friggere, a fiamma molto bassa. Non’appena é caldo, cersa la spezia i steli del coriandolo e l’aceto di mele. Mescola gli ingredienti e spegni.

Togli le carote dal forno mettile in un piatto di servizio e versa la vinaigrette sopra. Servi cospargendole di nocciole e mandorle tostate in precedenza.

Ottime come contorno di carne bianca.

*Lo za’atar é un mix di erbe aromatiche utilizzato nella cucina del  Medio Oriente per profumare pane e pietanze a base di verdure. E’ una composizione tre spezie  di base poi personalizzato con l’aggunta di altre erbe aromatiche a secondo della propria sensibilità gustativa.  Gli ingredienti principali sono il Sumac,il timo fresco essicato ed i semi di sesamo, messi insieme in un mortaio e pestati fino a liberare il loro profumo. Nel mio za’atar ho aggiunto dei fiocchi di peperoncino calabrase!!!

Visualizza versione stampabile

3-IMG_4894

Ghiaccioli alle more allo sciroppo al whisky

Per 8 ghiaccioli

  • 500 g di more
  • 1 limone
  • 50 g di zucchero di canna
  • 100 ml di acqua

Per lo sciroppo

  • 150 g di zucchero
  • 250 ml di acqua
  • 50 ml di whisky

Prepara lo sciroppo: In un pentolino  metti lo zucchero, l’acqua ed il whishy. Fai sciogliere lo zucchero a fiamma dolce fino a bollore e finché l’alcool contenuto nel whisky evapori (circa un  minuto e mezzo dall’ebollizione) spegni e lascia completamente raffreddare.

Lava le more velocemente con acqua fredda.

Falle cuocere in un pentolino insieme all’acqua ed il succo del limone per 5 minuti fino a che siano disfatte. Passale con un passaverdure a griglia fine per togliere i semini fastidiosi. Lascia raffreddare.

Mescola purea di more e sciroppo. Versa in formine per ghiaccioli oppure utilizza dei bicchierini di carta o formine in alluminio e metti in congelatore per almeno due ore.  Dopo un’ora verifica la consistenza dei ghiaccioli per  infilaci dentro gli stecchetti. Prosegui per il congelamento per almeno una notte intera.

Visualizza versione stampabile