Dolci

Panna cotta al latte fermentato con polpa di susine e liquore all’anice

Panna cotta mirabelle

Fino a quelche anno fa non amavo mangiare per nulla  dessert a base di creme. Non mi sentivo soddisfatta, una semplice crema che si scioglie cosi’ facilmente in bocca lasciando solo un gusto troppo dolce e nessuna sensazione di conforto come invece da una buona e consistente fetta di torta magari al cioccolato o alle mele le mie preferite.

Poi via via, cambiano le cose, cambia il metabolismo, cambiano i desideri ed i gusti prendono direzioni diverse, sempre rimanendo tra i miei dolci  preferiti, la semplice fetta di torta alle mele, qualche volta mi piace affondare il cucchiaio in una créame brulée o in una panna cotta oppure un tiramisu’ sopratutto alla fine di un pasto leggero.

Ho approfittato nel periodo estivo proprio per preparare questi dolci delicati e quasi ogni giorno ce  n’era uno differente dall’altro.

IMG_0303

Al rientro dalle vacanze ho poi continuato che, ormai,  la mia piccola famiglia abituata ad avere un dessert leggero a fine pasto me lo richiedeva con convincimento.

Uno di quest’ultimi é la panna cotta con il latte fermentato che utilizzo per fare il soda bread o altre ricette americane, non me ne privo mai, ahimé, per cui avendo letto sul web una ricetta di panna cotta che la conteneva ho voluto provare e per renderla meno acida, dato il gusto particolare del latticello, ho aggiunto nella crema di panna della purea di susine alla vaniglia,

Un buon risultato che cambia dalla solita panna cotta servita in genere con coulis di frutta, questa la contiene e ne vale la pena provare e poi mi sembra un’ottimo dessert di inizio autunno. Ovviamente le susine possone essere sostrituite con altra frutta, di stagione.

IMG_0282

La ricetta

Panna cotta con latte fermentato polpa di susine e liquore all’anice

  • 200 ml di crema di panna
  • 100 ml di latte fermentato
  • 100 g di polpa di susine
  • 3 fogli di gelatina alimentare
  • 2 cucchiai di liquore all’anice
  • 1 cucchiaino di semi di vaniglia ( o estratto di vaniglia liquida)
  • 3 cucchiai di miele ( anche 4 se preferite più dolce)

Ho lavato e bene le susine e poi snocciolate le ho mixate in un robot ( va bene anche il minipimer) Le ho mescolate con la panna messe in un pentolino e portate a bollore leggermente per un minuto. Ho spento la fiamma e lasciato in infusione per 20/30 minuti. Poi l’ho passata atteaverso un colino fitto per renderla ben liscia e setosa.

Ho messo la gelatina in acqua fredda. Ho Versato in un pentolino il latte fermentato e vi ho mescolato il miele la panna cotta filtrata ed ho portato a bollore, un minuto mescolandovi la gelatina ben strizzata. Ho spetto la fiamma ed ho infine aggiunto i due cucchiaia di liquora all’anice. ( mi piaceva sentirne tutto il suo profumo) ma se preferite evitare il sentore dell’alcool potrete mettere il liquore mentre la crema é in ebollizione)

Ho, infine, distribuito nelle ciotoline, lasciando la panna cotta leggermente intiepidirsi e riservato in frigo per almeno 4 ore.

Felice degustazione e buona giornata

Visualizza versione stampabile

Standard
Dolci, Non classé

Crema catalana con composta di amarene all’anice

crema catalana flickr

I dessert del caldo sono fresche creme leggere.

Semplici da fare e con ingredienti essenziali che sono sempre nella nostra dispensa.

Buone senza nulla, cucchiaino dopo cucchiaino si scioglie gradevolissima in bocca lasciando il gusto finale dei semini della vaniglia.

Se la si vuole ingolosire più di quella che già é, basta aggiungere una base di amarene dolcissime e profumate al liquore di anice , che non ricordavo di avere infilato infondo alla vecchia credenza, ed ancora, una spolverata  di cristalli di caramello e…sedersi comodamente, dopo una giornata lunga e faticosa, dopo aver sistemato tutto in cucina, affondarci il cucchiaio e delizirsi una meritata ricopensa.

1-IMG_4746 (2)

E cosi che ho inaugurato la mia nuova cucina.

crema catalana

Per 4 persone

  • 1 l di latte di mandorla
  • 6 tuorli
  • 4 cucchiai di zucchero di canna chiaro
  • 4 cucchiai di Maizena
  • 25 g di burro
  • un limone bio
  • 1 baccello di vaniglia
  • 200 g di ciliege amarene
  • 2 cucchiai di zucchero a velo ( se preferisci la composta più dolce aggiungi un’altro cucchiaio di zucchero)
  • il succo di mezzo limone
  • 2 cucchiai di liquore all’anice
per il caramello
  • 10 zollette di zucchero ( o 100 g di zucchero)
  • 2 cucchiai di acqua
Prepara la composta di amarene. Snocciola le ciliegie dopo averle ben lavate e versale in un pentolino a fondo spesso, aggiungi lo zucchero, il succo di mezzo limone e l’anice. metti su fiamma media mescolando facendo ben sciogliere lo zucchero. Fai cuocere a fiamma dolce per 15/20 minuti, come per fare una marmellata. Se trovi che sia troppo liquida, continua aocra per 5 minuti.Poi lascia raffreddare.  Ed infine distribuisci in cocottine di vetro
In un pentolino scalda 90 cl di latte con il baccello della vaniglia tagliato in due e  tre strisce di buccia del limone.  In una terrina sbatti 1 tuorli con i 4 cucchiai di zucchero e la Maizena. Versa 10 cl di latte freddo e mescola bene. Quando il latte comincia a bollire, allontana dalla fiamma, togli la buccia del limone, il baccello della vaniglia facendone cadere i semini nel latte e versa la crema di uova mescolando velocemente con una frusta. Fai addensare a fiamma bassa mescolando con un cucchiaio di legno.
Versa la crema sulla composta di amarene e lascia raffreddare fino al momento di servire.
per il caramello:
Fai sciogliere lo zucchero in un pentolino bagnadolo bene con l’acqua, a fiamma media, senza mai mescolare, rotendo di tanto in tanto il pentolino,  fino a diventare col ambra. Versalo su di un foglio di carta forno e lascialo raffreddare perché si solidifichi. Poi con un piccolo martellino o un’altro attrezzino riducili a cristalli, puoi anche usare un doppio foglio di carta forno posto sul caramello e passarci sopra una bottiglia in modo da sbriciolarlo pil più finemente possibile.
Al momento di servire la crema cospargi dei cristalli di caramello.

Visualizza la versione stampabile 

Standard