Crosta rustica agli arachidi con finocchi e Brie

bri

Non riesco a liberarmi delle abitudini. Quelle poche magari, perché in qualche modo le novità mi piacciono, anzi le cerco.

Ma alcune, piccole e sane abitudini fanno bene, ci fanno sprecare meno energie nel pensare e, quando ho bisogno di riposarmi ecco, le riprendo.

Con un forte mal di testa, una tosse incessante e dolorosa ed un raffreddore che mi impedisce di sentire i profumi ed i sapori mi dedico alla cena, nonostante  amerei starmene sotto le coperte abbracciando una borsa di acqua  calda.

E’ qui che riprendo le piccole abitudini, di mettere in tavola quello che praticamente faccio spesso per non sbagliarmi di gusto e profumi, almeno per loro, io non riesco a mandar giu neanche un granello di riso.

crusta-rustica-con-finocchi-e-bri

Crosta rustica con arachidi alle erbe con finocchi e Brie

Ingredienti per 4 persone

Pasta brise’

  • 100 g di farina di farro chiara
  • 100 g di farina semi integrale
  • 50 g di arachidi tostati e non salati
  • 90 g di burro freddo
  • 1 cucchiaio di erbe di Provenza secche
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 30 ml  circa di acqua fredda

Per il ripieno

  • 2 finocchi piccoli
  • 50 g di formaggio Brie
  • Olio extra vergine d’oliva
  • sale e pepe qb

Preparare la pasta.

Mixare gli arachidi  ad impulsi per non riscaldarli troppo e ridurli in polvere.Mescolarvi le due farine, il sale ed il burro tagliato a dadini e le erbe di Provenza, lavorare in una terrina con le dita ottenendo un’impasto sabbioso, aggiungere poco per volta l’acqua fredda fino ad amalgamare bene il tutto per formare una palla, ma non lavorare troppo.

Preparare un film alimentare e coprire la palla appiattendola leggermente. Conservare in frigo per 30 minuti.

Intanto preparare i finocchi.  Lavarli asciugarli e tagliarli a fettine non troppo sottili,In una larga padella versare 2,3 cucchiai di olio, mettere le fettine dei finocchi e lasciarli colorire a fuoco vivace, per qualche minuto girandoli spesso, salare e pepare. Spegnere e farli intiepidire.

Prendere la pata e stenderla su di un foglio di carta forno, sistemato su di una teglia.

Accendere il forno a 200°C.

Distribuire i finocchi al centro della pasta alternando delle fettine di formaggio Brie.

Ribaltare i bordi della pasta come in foto e infornare per 25/30 minuti.

Servire calda, buona anche il giorno dopo.

Giorni felici

Visualizza per stampare la ricetta

Annunci

PANDORO STOLLEN

pandoro-stollen-1E poi, sempre prima dello scoccare della mezzanotte, arriva il momento dei buoni propositi.

Riflettere e tirare le somme dei 365 giorni passati.

Quel che è stato buono, quel che è stato meno buono  di quel che ha fatto tanto male da volerci lasciare alle spalle.

E no.

Niente propositi per me quest’anno. Inciderli nella mia agenda di memoria per poi lasciarli sbiadire lentamente da scordarmeli e per nulla mantenerli, non serve.

Voglio solo riuscire a riempire le 365 pagine vuote di  colori, di sorrisi e di strette di mano, di calore di affetti , di comprensioni e di rispetto, di  parole da ascoltare e di parole da regalare , da porgere per consolare.

Quello che comunque sarà, uguale come tutti gli anni, senza smettere di sognare.

Vi auguro questo, un sogno, tanti sogni e l’impegno e la determinazione di realizzarne almeno uno.

BUON ANNO A TUTTI VOI CHE PASSERETE DA QUI. ❤

pandoro-stollen

Mini Pandoro stollen

Ingredienti 6 piccoli pandoro

  • 30 g di scorza d’arancia candita
  • 40 g di uvetta
  • La buccia grattugiata di un limone
  • 2 cucchiai di rum
  • 4 cucchiai di latte
  • 120 g di farina
  • 80 g di farina di mandorle
  • 1 cucchiaino e mezzo di baking powder
  • 80 g di zucchero
  • 180 g di burro
  • 2 uova
  • 80 g di marzapane

In una ciotola mettere le uvette e la scorza di arancia candita a cubetti insieme al rum

In una ciotola versare  farina , lievito e farina di mandorle, mescolare

Montare le uova con lo zucchero, aggiunere il burro fuso e intiepidito, poi integrare la farina e la buccia del limone grattugiata.

Infine versare i canditi con il rum i cucchiai di latte  ed il marzapane tagliato a cubetti, lavorando con un cucchiaio di legno o una spatola.

Preparare delle formine da pandoro o formine differenti  o cartine per muffins e distribuire il composto poco più basso del bordo ( non essendoci molto lievito non si gonfieranno tanto).

Infornare a 180°C. Per 30 minuti.

Intanto in una ciotolina far sciogliere 20 g di burro ed in un’altra ciotolina versare 50 ml di rum.

Appena usciti dal forno lasciare intiepidire i dolcetti e se in formine in silicone toglierli e disporli su di una gratella spennellandoli leggermente , prima con il rum e poi con il burro sciolto. Raffreddare completamente e cospargere di zucchero a velo aromatizzato alla vaniglia.

Piccola nota: per chi ha pensato che siano dei veri pandoro, preciso che é solo la forma del pandoro , é un’impasto pensato per ottenere 12 muffins che ho già fatto l’anno scorso ma non avevo ancora pubblicato sul blog. Avendo lo stampo in silicone ho provato a relizzarli in questa veste che si addice alle feste natalizie. Vabé, son finite ma sono troppo buoni per non essere ripetuti tutto l’anno ed inqualsiasi momento lo si voglia.

Felice sera ❤

Visualizza per stampare la ricetta

Orange Brandy Madeleines

Marry Christmas Joyeux Noël ¡Feliz NavidadBuon Natale …….a tutti voi ❤noel_sapins037

 

img_4512-2

Ingredienti:

  • 150 g di farina
  • 125 g di burro morbido
  • 80 g di zucchero
  • 20 g di miele
  • 3 uova
  • 5 g di lievito
  • 1 cucchiaino di zeste di arancia bio
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaino d’estratto di vaniglia
  • 1 cucchiaio di  brandy ( facoltativo)
  • 20 g di arancia candita ( facoltativa)

 

Per la glassa

100 g di zucchero a velo, un cucchiaino di succo d’arancia ed un cucchiaino di brandy
La sera prima
In una piccola ciotola versare il cucchiaio di brandy e mescolarvi l’arancia candita tritata molto finemente.
In un’altra ciotola setacciare la farina con il lievito
Sciogliere il burro e lasciar intiepidire
Montare lo zucchero con le uova ed il miele  fino a consistenza cremosa, aggiungere poco per volta la farina,infine l’estratto della vaniglia, le zeste dell’arancia.
Conservare questo impasto in frigo dopo averlo coperto con pellicola alimentare.
Il giorno successivo, accendere il forno a 230°C –
Prendere l’impasto dal frigo e mescolarvi i dadini dell’arancia candita dopo avervi versato un cucchiaino di farina.
Distribuire l’impasto nelle formine prescelte, che siano dalla forma delle classiche madeleines o altre di freferenza, se in silicone imburrarle ed infarinarle leggermente.
Infornare abbassando la temperatura del forno a 200°C.  per 5 minuti, poi abbassare la temperatura del forno a 180°C. e proseguire la cottura per 5/6 minuti e comunque non oltre.
Lasciarle raffreddare.
Preparare la glassa mescolando lo zucchero a velo con il succo dell’arancia ed il brandy, mescolare rendendo la glassa abbastanza fluida. Glassare le madeleines.
Felice di sapere se vi son piaciute
Tratta da Lenôtre e liberamente modificata da Pmiceli