Crosta rustica agli arachidi con finocchi e Brie

bri

Non riesco a liberarmi delle abitudini. Quelle poche magari, perché in qualche modo le novità mi piacciono, anzi le cerco.

Ma alcune, piccole e sane abitudini fanno bene, ci fanno sprecare meno energie nel pensare e, quando ho bisogno di riposarmi ecco, le riprendo.

Con un forte mal di testa, una tosse incessante e dolorosa ed un raffreddore che mi impedisce di sentire i profumi ed i sapori mi dedico alla cena, nonostante  amerei starmene sotto le coperte abbracciando una borsa di acqua  calda.

E’ qui che riprendo le piccole abitudini, di mettere in tavola quello che praticamente faccio spesso per non sbagliarmi di gusto e profumi, almeno per loro, io non riesco a mandar giu neanche un granello di riso.

crusta-rustica-con-finocchi-e-bri

Crosta rustica con arachidi alle erbe con finocchi e Brie

Ingredienti per 4 persone

Pasta brise’

  • 100 g di farina di farro chiara
  • 100 g di farina semi integrale
  • 50 g di arachidi tostati e non salati
  • 90 g di burro freddo
  • 1 cucchiaio di erbe di Provenza secche
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 30 ml  circa di acqua fredda

Per il ripieno

  • 2 finocchi piccoli
  • 50 g di formaggio Brie
  • Olio extra vergine d’oliva
  • sale e pepe qb

Preparare la pasta.

Mixare gli arachidi  ad impulsi per non riscaldarli troppo e ridurli in polvere.Mescolarvi le due farine, il sale ed il burro tagliato a dadini e le erbe di Provenza, lavorare in una terrina con le dita ottenendo un’impasto sabbioso, aggiungere poco per volta l’acqua fredda fino ad amalgamare bene il tutto per formare una palla, ma non lavorare troppo.

Preparare un film alimentare e coprire la palla appiattendola leggermente. Conservare in frigo per 30 minuti.

Intanto preparare i finocchi.  Lavarli asciugarli e tagliarli a fettine non troppo sottili,In una larga padella versare 2,3 cucchiai di olio, mettere le fettine dei finocchi e lasciarli colorire a fuoco vivace, per qualche minuto girandoli spesso, salare e pepare. Spegnere e farli intiepidire.

Prendere la pata e stenderla su di un foglio di carta forno, sistemato su di una teglia.

Accendere il forno a 200°C.

Distribuire i finocchi al centro della pasta alternando delle fettine di formaggio Brie.

Ribaltare i bordi della pasta come in foto e infornare per 25/30 minuti.

Servire calda, buona anche il giorno dopo.

Giorni felici

Visualizza per stampare la ricetta

Annunci

Minestra di verza, patate e carote al latte di mandorla, profumo di zenzero e curry

Verza

In inverno preferisco  senz’altro la cena che al pranzo. Mi sà di leggerezza e mi stimolo a preparare pietanze coccolose e calde.

Le verdure non mancano mai nelle mie cene e dopo tanta insistenza sono riuscita a convincere anche il resto della famiglia a gustarne tutti i benefici.

In special modo la verza.

C’é stato un periodo che la mangiavo da sola, per l’intera settimana.

A causa del suo odore particolarmente “sgradevole” durante la cottura e anche alla sua poca digeribilità si sono sempre rifiutati di accompagnarmi.

Dopo questa zuppa si, mi accompagnano volentieri e mi rendono felice, come sempre, quando riesco a far gradire e apprezzare un cibo che io amo e cosi’tanto buono e confortante.

Mi preparo tutti gli ingredienti con minuziosità per trattarli al meglio, non mi piace sciuparene le loro qualità. Utilizzo al più presto le verdure acquistate, che siano il più fresche possibili, croccanti e senza macchie. Le annuso, adoro profumare prima tutto. Poi parto con la fantasia, cerco di esaltarne il sapore, i profumi e carico il tutto con tanto buon umore.

IMG_7727

 

Zuppa di verza,patate e carote al latte di mandorla, profumo di zenzero e curry

Ispirata da una ricetta apparsa su Saveurs magazine n°18

Ingreidienti per 4 persone –

facile – tempo di preparazione 10 mn – tempo di cottura 30 mn

  • il cuore di una verza
  • 2 piccole carote
  • 2 patate medie
  • un cucchiaino di radice di zenzero fresco
  • un cucchiaino colmo di pasta di curry
  • mezza cipolla bianca
  • uno spicchio d’aglio
  • un rametto di timo
  • un cucchiaio di coriandolo fresco tritato o prezzemolo
  • 200 ml di latte di mandorla speciale cucina
  • olio extra vergine d’oliva
  • sale
  • il succo di mezzo lime (facoltativo)
Lava le verdure. Sbuccia la patata e tagliala a tocchetti, le carote a rondelle e la verza (ho utilizzato le foglie interne quelle più bianche e più tenere) a striscioline dopo aver tolto le parti piu dure. Metti da parte in una terrina.
In una casseruola a fondo spesso, versa 4/5 cucchiai di olio , trita la cipolla finemente, l’aglio e la radice di zenzero, fai rosolare dolcemente senza farle troppo dorare, aggiungi il rametto di timo ed il cucchiaino di pasta di curry. Aggiungi le verdure messe da parte e a fiamma molto dolce fai insaporire nel condomento mescolando bene con un cucchiai di legno. Versa dell’acqua calda fino coprire a filo le verdure. Sala e fai cuocere coperto a fiamma molto dolce per 20 minuti circa.
Versa il latte di mandorla e aggiusta di sale, fai sobollire per due minuti, infine, aggiungi il coriandolo o il prezzemolo tritato finemente. Se la preferisci più densa puoi mixarla parzialmente.
Servi la zuppa calda e a piacere spremi del succo di lime per profumare e dare un tocco speciale di freschezza.