confetture, conserve, frutta, pere, spezie, vacanze, vaniglia, vino, zenzero

Conservare le tradizioni in barattoli: la confettura di pere e zenzero candito al vino rosso alla vaniglia

Confettura

Le splendide giornate di queste ultime settimane di settembre riempiono il mio tempo libero ( poco purtroppo) di pensieri vacanzieri. Passono e ripassono nella mia mente immagini di momenti trascorsi solo poche settimane fà, a non far niente, a non dever controllare il tempo che passava, a respirare tutta l’aria frizzante del mare vicino, alle serate fresche in famiglia e gli amici. Non sono una nostalgica anzi non amo per nulla immergermi  in certi pensieri che possono  portare malinconia,  in genere le belle giornate ricche di sole e di luce come queste , appunto, sprigionano in me tanta energia positiva e la nostalgia, nel  caso specifico se cé,  é una nostalgia positiva, senza un filo di melinconia!
Noooo!!! E’ che lavoro troppo ed il tempo comincia a sfuggirmi di mano e quando trovo un’attimo per una pausa  mi coccolo al pensiero di quanto stavo bene in vacanza e che per riavere nuovamente momenti piacevoli di tutti eclusivi per me, devo aspettare ben 11 mesi. Ecco perché ripenso al passato recente.

Confettura

E poi ci sono le foto di cio’ che ho fatto in vacanza che restano in archivio e che ora mi ricordano che quella buona confettura di pere  é qui sotto il mio naso ad essere consumata. Una confettura che racchiude una tradizione, in un certo senso, in Agosto, nel mio paese, queste buone e piccole pere vengono raccolte dagli alberi carichi e a volte anche per terra , per essere invasate o sottoforma di succhi di frutta o di confetture.

Fino a qualche anno fà, cioé quando ci abitavo, snobbavo queste piccole pere, oggi, invece, oltre al fatto che tante persone del luogo, amici o familiari mi regalano cesti di  questa frutta come segno di benvenuto, sono diventate un’emblema delle miei estati in Calabria e non potendo sdraricare un’albero e piantarmelo qui, una buona parte di questi dolcissimi frutti dal profumo di miele di castagno, non posso fare altro che “confetturarle” dandogli un tocco molto personale.
  
P1190798

Confettura di pere e zenzero candito al vino rosso e vaniglia

1,200 kg di pere mature

100 g di zenzero candito
500g di zucchero
30-40g di vino rosso
1 bacca di vaniglia

Lavate bene le pere e sbucciatele, fatele a pezzetti e mettetele in una pentola a fondo spesso insieme allo zucchero, allo zenzero candito e al vino. Dividete in due la bacca della vaniglia e aggiungetela nella pentola. Mescolate bene gli ingredienti e lasciateli riposare per 30 min.
Mettete tutto sulla fiamma e portate a bollore. Abbassate la fiamma e mescolando di tanto in tanto fate addensare per circa 30/35 minuti. Fate la prova del piattino, per la consistenza. Se preferite la confettura più densa addizionate il tempo di cottura. Invasate nei vasetti sterilizzati in precedenza. Chiudete ermeticamente e capovolgeteli fino al loro completo raffreddamento.
Ps: lo zenzero candito da alle pere un gusto fresco e leggermente piccante, se non é di vostro gradimento potrete ometterlo aggiungendo altri 50 g di zucchero in più.
Standard
cioccolato, creme, zenzero, zucca

Zucca, cioccolato,zenzero e….l’archivio foto

Zucca,cioccolato e zenzero candito

Version française en bas

Questa foto é da un po’ nella mia galleria di scatti culinari e non é la sola che giace da tempo, anzi questa giace da poche settimane, altre sono in attesa anche da più di 4/5 mesi e se non mi rubavano il pc ce n’erano ancora tantissime di qualche anno addietro….

….mi ripeto ogni giorno che devo fare le copie delle mie foto, di sistemarle per bene, catalogarle e di inserirle in una chiave per stoccare un grande quantitativo di  immagini ( non conosco il termine esatto) comprata apposta da mio marito. Per sbadataggine o per dimenticanza o mancanza di tempo, rinvio!!!!

E cosi, come é capitato ad Elga, anni di foto sono volate via. 
Una prima volta a causa di un virus e la riformattazione del disco rigido, una seconda volta per una grossa grossa disattenzione di mio marito; voleva fare una pulizia “profonda” del cp , la terza , ci hanno pensato i ladri portando via il mio portatile insieme ad un anno di foto e ricordi. Ogni volta un dramma che mi ha fatto mangiare le unghie e tirare i capelli dalla rabbia per aver mandato in “fumo” bellissime foto di viaggi, dei bimbi, di feste e compleanni e tanti altri di ricette ormai dimenticate. 
Le vogliamo fare ste benedette copie?
Intanto godiamoci questa cremina sfiziosetta e per niente difficile da realizzare ma che é stata un ottimo dessert, leggero e originale per il quale nessuno in famiglia ha avuto il sospetto che ci fosse di mezzo pure una zucca.
Zucca,cioccolato e zenzero candito
Crema di zucca al cioccolato e zenzero candito
per 4 persone
  • 200 g di zucca (la qualità potimarron sarà perfetta )
  • 80 g di cioccolato fondente
  • 50 g di zenzero candito
  • 4 cucchiai di panna fresca
Tagliare la zucca a pezzetti e cuocerla a vapore (circa 10 mn). Ridurre  la zucca in una purea. In un pentolino versare la panna e portare a bollore versare il cioccolato grattugiato e mescolare con un cucchiaio di legno fino a scioglierlo bene, togliere dalla fiamma ed aggiungervi lo zenzero candito dopo averlo ridotto a pezzettini con il mixer, aggiungere la purea di zucca e mescolare vivacemente con una frusta a mano. Per rendere la crema ancora più spumosa utilizzare il minipiper. Versate la crema in bicchierini con una sacca à poche e conservarla in frigo. prima di servire decorare con pezzetti di zenzero candito. 
Version française
Zucca,cioccolato e zenzero candito
Crème de potimarron au chocolat et gingembre confit
pour 4 verrines
  • 200 g de potimarron
  • 80 g de chocolat noir
  • 50 g de gingembre confit
  • 4 cuillères à soupe de crème fraîche
Coupez le potimarron en morceaux et le faire cuire à la vapeur (environ 10 mn). Passez le potimarron au tamis pour obtenir une purée. Dans une casserole verser la crème et porter à ébullition, versez le chocolat râpé et remuez avec une cuillère en bois jusqu’à ce que le chocolat soit fondu, retirez du feu et ajoutez le gingembre confit coupé en très petits morceaux,  ajoutez la purée de potimarron et mélangez vivement avec un fouet à la main. Pour  rendre cette crème  encore plus mousseuse mixez-la avec un mixer plogeant. Versez dans des jolies  verrines et conserver au réfrigérateur. Avant de servir, garnir de gingembre confit haché.

Standard
confetture, legumi, lenticchie, vaniglia, zenzero

Confettura di lenticchie corallo alla vaniglia e zenzero

Confettura di lenticchie,zenzero e vaniglia

Version française de la recette en bas

Lei ha fatto quella con i cannellini mentrei io preparavo questa con le lenticchie…chissà forse l’onda profumata della mia parigina preferita mi é sopraggiunta senza rendermene conto eppure cosi’ é stato. Una concidenza straordinaria….

La verità é che sfogliando la rivista “Régal” di questo mese, ho letto di questa confettura, un piccolissimo articolo quasi invisibile ma che mi ha subito colpita. La ricetta appartiene allo chef Régis Marcon, che ha avuto l’idea di addolcire le lenticchie verdi du Puy e visto che questa speciale associazione era già stata da me testata in queste Mille foglie , ispirandomi appunto a quella dello chef su citato  ho usato le lenticchie corallo che non hanno la stessa consistenza delle lenticchie più comuni, anche se peccato, con la cottura il loro meraviglioso colore tende a smorzarsi   Tutto sommato la confettura é deliziosa, una sottile somiglianza alla confettura di castagne, da spalmare e risplamere sul fette di pane magari di castagne e noci o anche a cucchiaiate, ma anche un’idea regalo per le prossime feste!!!

La ricetta

  • 200 g di lenticchie corallo
  • 1 bacca di vaniglia
  • 5 g di zenzero grattugiato
  • 150 di zucchero
  • 1 dl di acqua.
Mettere a bollire le lenticchie rosse in acqua fredda non salata. Quando saranno quasi ridotti ad una purea,  8/10 minuti di cottura, scolatele.
In un pentolino su fiamma bassa,preprare lo sciroppo. Sciogliere lo zucchero con l’acqua, grattugiare lo zenzero e mettere la vaniglia tagliata a metà.. Dopo pochi minuti versare le lenticchie sgocciolate e mescolare. Cuocere per 10/15 min, finché lo sciroppo sia completamente assorbito. Togliere la vaniglia facendo cadere tutti i suoi preziosi granellini nella composta. Mixare e conservare in frigo per una settimana, in vasetto di vetro sterilizzato.
Version française
P1100637

Confiture de lentilles corail au gingembre et à la vanille
(inspirée par le chef Régis Marcon par sa recette paru sur le magazine Régale nov/2010)

  • 200 g de lentilles
  • 150 g de sucre
  • 5 g de gingembre Frais
  • 1 gousse de vanille
  • 1 dl d’eau
Cuire les lentilles à l’eau douce.
Egouttez-les lorsqu’elles sont presque une purée.(8-10 mn) Préparez le sirop dans une casserole a fond épais, sur feu doux, versez  l’eau, le sucre, le gingembre râpé, et la  gousse de vanille fendue. Après quelques minutes trasferez les  lentilles dans le sirop.Cuire 10-15 mn en remuant à petit bouillon, jusqu’à ce que le sirop est complètement absorbé. Retirez la vanille, faites tomber ses précieux grains dans le compote.Versez la confiture dans un pot en verre stérilisé. Conservez au réfrigérateur pendant une semaine.
Standard