Sono a casa….

Spiaggia e scogli costa tirrenica

……Siamo a casa….e, questa cartolina davanti agli occhi.

Appena messo piede in questa nostra casa fredda, per essere stata chiusa 3 settimane, appena messo piede , oggi pomeriggio, dopo un faticoso rientro, pur avendo visitato posti meravigliosi in Toscana ed in Umbria, il ritorno è sempre difficile. Acceso il riscaldamento, la temperatura esterna é di 14 gradi e piove, metto ordine ai miei pensieri, cercando di lottare con la malinconia che, non voglio prenda il sopravvento, non voglio mostrare troppo la mia tristezza, e, purtroppo anche, l’inquietitudine, per aver lasciato parte della mia più cara famiglia lontana.

Preso il telefono per avvertire i miei genitori, mia mamma dall’altra parte, lontana ma rassicurata, mi dice che ora, solo ora, realizza la nostra partenza; solo qualche giorno fà, mentre ancora eravamo in giro per l’Italia: “apro le persiane e chiudo gli occhi e sogno che tu dall’altra parte apri le tue persiane e mi dai il buongiorno, che sei….che siete, insomma, ancora qui….” parole di mia mamma che mi fanno stare male, la rassicuro…. stiamo bene , il tempo passa veloce, ci sentiremo tutti i giorni….”prendetevi, tu e papa, cura di voi, fate attenzione a non stancarvi troppo”.
Non ci mettero’ tanto a riprendere le mie abitudini, il mio lavoro e la scuola per i bimbi, tra pochi giorni, occuperanno i miei pensieri e tutto tornerà alla normalità velocemente, un filo di malinconia continuerà ad essere parte di me, sempre.
Non trovo le parole per ringraziervi tutti, ho appena letto tutti i vostri messaggi, mi hanno commossa e anche incoraggiata, leggere tanto riconoscimento d’affetto mi fà star bene e grazie a voi, mi sento non lontana da casa.


Grazie Elvira, la tempesta durerà ancora per un po’…
Fra….é un’emozione di cui non riesci ad abituarti, nel senso che ogni volta che lascio la mia famiglia e la mia terra é uguale nonostante gli anni che passano, GRAZIE
Ciao Cara Simo, La conserva di pomodori è una tradizione che via via si sta perdendo ma, noi che amiamo la genuitità e le cose fatte con le nostre mani, non possiamo permetterlo. Grazie
Mammazan..grazie per la dolcezza delle tue parole, mi fanno molto bene, si, è vero, sono serena perchè sono fortunata ad avere due belle e solide famiglie.
Roro’.che piacere conoscerti e grazie per come esprimi gli stessi sentimenti che ci legano quale concittadine. Sono felice che tu abbia lasciato un tuo commento. Grazie.
Fairyskull….Ciao Lisa, e grazie, sai mangiare questi spaghetti é come disintossicarsi…il profumo ed i sapore arrivano al cuore ed io ne ho fatto una scorta.
Leucosiasono sempre commossa, leggendoti, sei molto cara nelle tue parole. Ineffetti tutto è partito dalle nostre care nonne, donne coraggiose e capaci di tenere a bada tanti piccoli (mia nonna 16 figli) con la loro dolcezza severa dettata da tempi difficili; non possiamo non ricordarceli.
Polinnia….chi conosce la Calabria e la sua gente una sciadi malinconia la porta con sè, la loro generosità é ineguagliabile, la nostra macchina è colma di sapori e profumi che ogn’uno ci ha dato da portare con noi, non potevamo rifiutare. Grazie per le tue parole.
Saretta…grazie molte, è vero che è la mia piccola famigliola che mi dà l’energia giusta per stare bene in questo paese non mio.
Susina straga del tè…..un piatto semplice è vero ma il gusto ed il profumo che emana il luogo in cui lo mangi non è mai uguale ed io ho cercato di fotografare questo, almeno nella mia memoria è cosi’. Grazie infinite
Emilia….Cara Emi, grazie tante e buon tutto anche a te.
Arietta….che bello quello che mi scrivi!!!!, sei entrata perfettamente nel mio spirito, hai percepito la mia tristezza ma allo stesso tempo la serenità con la quale riesco a vivere lontana da affetti cosi’ importanti come i genitori e altre cose del mio piccolo paese. Grazie,grazie grazie
Lalla84….grazie…sai che per noi bimbi era un bel gioco fare la conserva, per i grandi faticoso ma sempre una festa.
Cibercuoca….ho letto un tuo post sul rientro a casa e le foto della tua bella famiglia….le sensazioni che hai vissuto sono le mie….grazie mille.
Geillis….Hai perfettamente ragione, sono fortunata perchè vivo in due posti splendidi che mi danno cose differenti….mi sento ricca ed anche, devo aggiungere che certe emozioni rinnovate tutti gli anni accrescono qualcosa dentro, cambiano ed aggiungono ogni volta qualcosa dentro di me che non sarebbe uguale senza.
Silviainfatti ho cose che mi appartengono in due posti diferenti e sapere di ritrovare tutto al proprio posto è rassicurante, quello che mi angoscia é che non sempre ,ritornando,trovo le persone e gli affetti che lascio al proprio posto…..la malinconia piano piano si fà sempre più sottile, l’inquietitudine no. Grazie del tuo clic, ora conosco anche te.
Dolcezza….grazie , sei molto carina, grazie, Parigi è bellissima ma che clima!!!!!!fà già freddo…ma appena posso corro a scacciarmi di dosso la malinconia….sai pero’ cosa mi succede? che vorrei avere qui con me tutte le persone che amo per gioire insieme delle meraviglie di questa città.
Marili…grazie mille e felce di conoscerti grazie al tuo clic…verro’ anch’io a trovarti e grazie per aver letto questo mio pensiero che ti ha fatto fare clic, ma dove ti si puo’ rintracciare????
Aiuolik….Sono emozioni che ti cambiano l’anima…ogni volta qualcosa dentro cambia….vedi gli affetti attraverso una grande lente e vorresti averli tutti sempre vicini perchè ti mancano terribilmente….per fortuna che voi mi fate un grandissimo regalo ogni volta che mi date un saluto….grazie cara, grazie mille.
Nightfairy….I nonni, i nostri nonni, cara Fatina erano eccezionali, pieni di risorse che oggi neanche la metà ci accomunano…anch’io i miei nonni non ci sono più….
Precisina….carissima che piacere ritrovarti.. il caffettino delle cinque eh!!!!mi mancava…le ricettine sono tutte solari e ne ho ancora da postare….le riconoscerei perchè cambia proprio lo sfondo, la scenografia degli scatti è il sole,la luce e il verde della Calabria…a presto grazie.
Essenza di vaniglia….ancora continuano, i miei genitori a fare conserve….al telefono me lo hanno detto proprio ieri…e peccato non esserci…GRAZIe.
Viviana….Grazie,da che leggo siete tante che lasciate il vostro paese d’origine…certo io sono troppo lontana….già il fatto di essere in un paese straniero!!!! ve beh!!! a fatto di lacrimoni e abbracci siamo tutti nella stessa barca, calorosi come siamo noi italiani!!!!
Luca and sabrina….che gentili che siete, grazie mile per il vostro affetto e per i vostri complimenti sul post e le foto…mi riempiva di gioia mostrare questo lavoro che mostra un’antica tradizione tramandatae mantenuta dai nostri genitori che sfruttano al meglio i profumi ed i sapori dell’estate. 10 piccole bottiglie ora sono conservate nella mia piccola dispensa.
Mirtilla….ben trovata anche a te carissima….ricominciamo a darci il nostro buongiorno, quotidiano ed a sorridere con le tue scherzosità e non solo….un inerno lungo ci aspetta…:)))
Andrea…he!he! ho catturato il meglio della cucina della casa in calabria,il pomodoro ed i basilico….sono immortalati…GRAZIE
Salsadisapa…Carissima, va tutto bene….qualche ora di pensieri e poi in forma si riparte alla grande ho tante cose da raccontare….spero al più presto…
Morettinaanche a me i blog mi danno tanta gioia, ho tante cose da raccontare e tanti amici ritrovati che é un vero piacere….mi dà energia. GRAZIE
TwostellaGRAZIE e ben ritrovata….a presto
Eleonora….la tua dolceza è unica il tuo modo di esprimere è toccante…mi fai sentire bene leggendoti e GRAZIE mille per la tua presenza.
Elga….cara Elga, io torno e tu parti per le tue vacanze….bene felici e serene vacanze con questa tua bella famiglia che ho il piacere di conoscere….Vi abbraccio e GRAZIE

ed infine grazie a Nino che mi onora lasciandomi il suo caro saluto assegnandomi il premio “A la luz Interior”

premio a luz interior
e Mirtilla per la piacevole sorprea attribuendomi il premio “Brillante Weblog”

come al solito mi imbarazza scegliere a qui assegnare a mia volta questi prei e vista la lunga lista di amici ritrovati, senza esitazione i premi sono per tutti……. Grazie per la vostra compagnia.

Buon fine settimana a tutti e a Lunedi’ con ricette,ricette e cartoline…..eeeeee….si, domani é anche il mio compleanno, un piccolo anno in più non guasta.

Spiaggia

Annunci

Spaghetti saltati in padella al pomodoro fresco e basilico

Spaghetti alla salsa di pomodoro fresco e basilico
originally uploaded by via delle rose

Lascio il mio paese, come tutti gli anni faccio fatica a lasciarmi alle spalle la vista della mia famiglia,della mia casa, della mia strada ancora piena di sole,colore e profumi che porto via nella mia mente. L’ultimo sguardo verso il mare e poi la malinconia comincia a prendere il sopravvento. Tante foto ho scattato, quest’anno, gli anni scorsi era sempre mio marito ad occuparsi di questo. Da che ho scoperto di essere capace di fare clic, di immortalare le immagini intorno a me, faccio foto, dappertutto,e me le porto con me. Lasciamo il paese nelle prime ore del mattino, questa volta l’autostrada sembra più faticosa percorrendola lentamente assaporiamo il profumo del mare, per continuare ad avercelo negli occhi e nella mente. Un lungo viaggio verso l’Umbria dove finiremo la nostra vacanza in un ‘oasi di riposo,di tranquillità e di benessere prima di salire definitivamente in Francia. Ci farà bene questa sosta… ci aiuta a riprendere le nostre sembianze di stranieri italiani in Italia, che lasciano gli affetti, l ‘emozioni avute nei giorni scorsi ed infine i grandi abbracci di un saluto, di un arrivederci al più presto. E’ una sensazione che ho difficoltà a descrivere, non sò se il mio desiderio è di restare o di raggiungere al più presto la nostra casa oramai ricca di altri ricordi e di una vita ben impostata dove incomincio a trovare una dimensione che mi assomiglia, dove i miei bimbi hanno le loro amicizie, la loro scuola, dove mio marito ,cerca di non farmi mancare nulla per sentire meno la mancanza di ciò che lascio dietro di me. Il mio mondo fatto di lavoro, intenso lavoro, di scambi culturali, di colleghe che stimo molto, di una città che sà dare molto a chi sà prenderne gli aspetti positivi, una grande e bella città come Parigi, agli affetti della famiglia di mio marito, molto cari con me, ai miei passatempi preferiti. Tutto questo mi aiuta a riprendere possesso di un’altra vita ben impostata e ben modellata dove mio marito ed i miei figli prendono il posto più importante e mi sento serena, gratificata e rigenerata dopo aver lasciato……. il mare. Tante sono le cose che mi mancheranno, non posso descriverle tutte, sono moltissime e più ci penso e più ho l’impressione di sentirmi mancare la terra sotto i piedi,( scrivo e sono ancora qui, vicino alla grande finestra che mi ha accompagnato durante queste vacanze e tenuto vicino anche a voi.) Tra poco stacco anche la spina del pc….qualche giorno di assoluto riposo e poi si riparte verso il nord. Memorizzo, sole,cielo, aria, profumi e volti di parenti e amici e luoghi ed ogni angolo di questo posto. Dunque, tante foto,nella mia piccola Panasonic ,alcune ricette che non ho avuto il tempo di postare, lo farò da casa dopo essermi ristabilita, dove sò che ci aspetta una temperatura introno ai 14 gradi con pioggia pure…rientro difficile anche in questo senso. Simbolo di queste vacanze restano gli spaghetti al pomodoro fresco, preparati come d’abitudine il giorno della conserva di pomodori,dove si mobilita tutta la famiglia per dare una mano alle già mani esperte di mio padre e mia madre ed alle loro direttive.

My creation
originally uploaded by Mariluna

Mi sembra del tutto banale dare la ricetta del piatto più famoso nel mondo, giusto per una correttezza descrivo velocemente il mio modo di preparare gli spaghetti con la salsa fatta da mia madre, utilizzando la polpa di questi pomodori carnosi, passati, in una padella con dell’olio d’oliva extra vergine e qualche spicchio d’aglio che fa rosolare intero, aggingendo la salsa, del sale e per aromatizzarla un rametto intero di basilico dove incominciano ad apparire i fiorellini bianchi che racchiudono i semini della pianta, si lascia andare la salsa a fuoco medio per pochi minuti. Intanto, gli spaghetti cotti al dente, si tuffano direttamente nella padella con la salsa,dove si fanno saltare per un minuto a fuoco vivo. Quanche fogliolina di basilico fresco e volendo, per gli amatori del piccante , naturalmente del peperoncino colto direttamente dalla pianta.
My creation

originally uploaded by via delle rose

Crema di caffè e cioccolato ghiacciato con un Filo d’erba cipollina

My creation

Ciao Elvira……

io sono a circa 40 chilometri da Tropea, certe volte organizziamo per andarci , per il momento non è previsto, ma tu se ti trovi a passare da queste parti telefonami, magari verrai a casa per un caffè. Ecco il mio cellulare , non esitare a chiamarmi. Un abbraccio e spero davvero di incontrarti

cara Mariluna

Si, ricordo Amantea, ci sono stata un milione di anni fa… 🙂
Be’ non e’ proprio vicino a Tropea, ma sarebbe davvero bello incontrarsi….ti lascio anche il mio numero, cosi se ti dovesse arrivare una telefonata da un numero sconosciuto non stai li a pensare chi possa essere:
Ora scappo su Google Maps a fare il punto sulla situazione :P”

pronto….si, Elvira, come stai? e che piacere sentirti…

“io benissimo, non vorrei disturbarti, magari disturbo, ma sai forse possiamo passare da te domani….”

“Ma che dici, no, non disturbi , domani si…..benissimo ti aspetto a casa in via delle rose….con il navigatore sarà facile trovarmi, ma chiamani subito quando sei vicina, ti raggiungerò”

Ecco come è nato il nostro incontro, semplicisssimi messaggi e la voglia di incontranrsi per scoprire ancora una volta l’emozione di un conoscersi, prima virtuale , poi…. un vero contatto.

Un filo d’erba cipollina.…..Ciboulette è una ragazza giovane, alta ,bella e bionda, magra, una foto????….siiiii…certo ma per il momento la custodisco segretamente, sarà lei a decidere di mostrarvela.

Elvira e suo marito sono una coppia giovane, gentilissimi , semplicissimi e veramente speciali, siamo stati ore a trascorrere piacevolmente parlando di noi, di tutto, di cucina ma anche di altro e scoprirci reciprocamente , spero, interessanti e con possibilità di mantenere un reale rapporto di amicizia. E’ magico tutto questo, solo a pensare che l’anno scorso ero una dietro le quinte, a sbirciare gli altri blog e a domandarmi come era possibile entrarci dentro, a seguire i commenti ed a non osare commentare, mi sentivo distante e forse anche un po impacciata, affascinata dalle ricette dalle foto e dalla capacità di comunicare una passione. Oggi ho già conquistato un piccolissimo gruppo di amiche che stimo e seguo con tanto affetto che mi danno modo di scoprire sempre più nuove storie, nuove finestre, simili alla mia.

Elvira è stata carinissima, il tempo è volato via e la ringrazio per aver fatto chilometri per raggiungermi cosi’ come ringrazio suo marito per essere stato disponibile a esaudire il suo desiderio.

My creation

In fretta ho preparato per loro una crema di caffè, con cioccolato fondente ghiacciato.

per 6 bicchieri

500 g. di panna hoplà freddissima

50 g. di zucchero a velo

2 tazzine di caffè ristretto

100 g. di cioccolato nero

4 cucchiai di panna

Ho preparato le due tazzine di caffè ristretto aggiungendo lo zucchero a velo ed ho messo il frigo a raffreddare.

Ho montato la panna e piano piano ho versato il caffè a filo freddissimo. Ho messo la crema in 6 bicchierini, lasciandone 4 cucchiai., e li ho messi in frizer per mezzora.

Intanto ho scolto il cioccolato a bagnomaria e alla fine ho aggiunto i 4 cucchiai di panna mescolando velocemente fino a rendere il composto spumoso ma liscio e lucido. Ho rireso i bicchieri dal frizer ed ho versato un cucchiaio colmo di cioccolato sciolto livellando bene. Posti immeddiatamente in frizer, per almeno un’altra mezzora, prima di essere servita. La crema dopo questo tempo resta morbiba, se li preparate in anticipo prima di servirli è meglio toglierli mezzoretta prima e lascirli ammorbidire.

Crema di caffé al ciccolato ghiacciato