Gaufres de Liège

Gauffres di Liègi
Eccoli finalmente a casa i miei cuccioli, sono finite le vacanze invernali, cosi’ si chiamano questi passati 15 giorni di ferie scolastiche,per permettere ai francesi di partire per lo sci…e molti sono partiti pur in periodo di crisi, i francesi non si lasciano certo perdere questa occasione. Quelli che sono rimasti hanno continuato a fare la solita vita di tutti i giorni con a carico anche i bimbi,riposati ma anche molto annoiati, qualche giorno con i nonni, altri nei centri (a pagamento).Qualche uscita al cinema o nei parchi anche se con il freddo dei giorni scorsi non é stato facile mettere piede fuori casa. I miei bimbi come molti immagino, non si sono fatti mancare parecchie ore di Psp e giochi vari…la baby sitter “indispensabile” purtroppo, in compenso tante ore di sonno in piu’per recuperare energia e vitalità.Lunedi’ si riparte con la sveglia alle 7.
Per festeggiare la ripresa gli ho preparato le famose supercaloriche e craccanti “Gauffres liégeoise”

Vi ricordate quei famosi zuccherini “Grain perléqui ne ho già parlato,tanto granulosi quanto buoni perché restano croccanti nel preparazioni?, servono proprio per questa ricetta presa direttamente sul pacchettino dello zucchero. Si lo so’ non é semplice reperire questo indispensabile ingrediente che rende quel piacevole croccante nel mordere questi dolci. Se volete provarci fatelo con lo zucchero a granella anche se poi all’interno della gauffre non avrete quelo stesso effetto. I bimbi é proprio quello che amano…non soltanto loro ;D!!!

N.B non spaventatevi leggendo la quantità degli ingredienti, tenete conto che con queste dosi riuscirete a fare circa 16 gauffres, proprio utilizzando la speciale gauffriera!-

Gauffres di Liègi

Ingredienti: 750 g di farina per dolci – 270 g di latte tiepido – 70 g. di lievito fresco – 3 uova intere e due tuorli – un pizzico di sale – 1/2 bustina di zucchero vanigliato – 400 g di burro o margarina- 500 g di zucchero perlato

Preparare la pasta con tutti gli ingredienti ad eccezione del burro et dello zucchero. Lasciare riposare per 30 minuti. Incorporare il burro morbido alla pasta e lavorare bene, meglio con il robot elettrico. Aggiungere alla fine lo zucchero lavorando con le mani facendolo penetrare dentro l’impasto.

Dividere la pasta in piccole palle da 100 g.Lasciare riposare per 15 min. Riscaldare l’apparecchio per fare le gauffre. Cuocere le gauffre per circa 3 minuti. Non é necessario imburrare il ferro.

En français s’il vous plait

Gauffres di Liègi

Les Gaufres de Liège

Ingredients: 750 g de farine pour pâtisserie – 270 g de lait tiède – 70 g de levure fraiche – 3 oeufs et 2 jaunes d’oeufs – une pincée de sel – 1/2 sachet de sucre vanillé – 400 g de beurre ou margarine ramolli – 500 g de sucre perlé

(recettes prise sur le paquet de sucre perlé)

Faire la pâte avec tous les ingrédients à l’exception du beurre et du sucre perlé. Laissez reposer 30 min. Incorporez le beurre ramolli à la pâte en pétrissant et terminer par le perlé. Divisez la pâte en pâtons de 100 g. Laissez reposer pndant 15 min. Péchauffer le fer de le gauffrier et commancer à cuire les gauffres pendant 3 min. environ. Il n’est pas nécessaire de graisser le fer!

Gauffres di Liègi
Annunci

Buccunotti: ovvero Pastine di frotta al cioccolato e mandorle

Bucunotti - Pastine di frolla al cioccolato e mandorle

Buccunotti originally uploaded by via delle rose

Eccomi di ritorno. Dopo una settimana di astinenza da blog rieccomi rigenerata dal sole caldo della Calabria e della famiglia d’origine ma sopratutto dal forte abbraccio affettuoso, tenero, desiderato ed emozionante dei miei due bimbi, appena scesa dall’aereo e ,ovvio ,il bacio di mio marito. Rieccomi a raccontarvi di me. Grazie infinite a voi tutti per gli auguri ai miei genitori ,risposati felicemente, convinti, mi é sembrato di leggere della loro emozione e, grazie di cuore per tutti i vostri commenti. Sono stati giorni caldi e di libertà dove ho fatto il più possibile, dedicandomi al riposo ,alla lettura alle mie amiche, alla compagnia piacevolissima del mio caro zio venuto da New York per l’occasione e che non vedevo da 25 anni.

Mousse di fichi verdi e cocco

Mousse di fichi verdi e cocco

Mousse di fichi originally uploaded by via delle rose

Qui fa freschetto ….già dal nostro rientro abbiamo avuto una settimana di pioggia, poi una settimane estiva, con temperatura 36 gradi ed poi un calo di 20 gradi,il sole cé e non cé ,giorni, avvolte, manco l’ombra del sole…ahhh!!che espressione che mi é uscita fuori!!!Oggi il sole cé…é domenica e si potrebbe anche mangiare fuori, mentre la sera ,in casa c’é bisogno di riscaldasi….accendiamo i termosifoni. Io mi riscaldo al forno, la mia cucina preferita é, in questo periodo, gratin, quiche, patate al forno, pochi dolci per via della dieta, l’altra sera ho messo persino la salsa di pomodoro al forno, l’ho preparata come si fà abitualmente,cipolla,olio,pomodori a pezzetti,sale,basilico, tutti insieme in una pentolina con i manici inox coperta di un foglio d’alluminio, l’ho messa in forno ed era squisita, provateci. Ma a dire il vero, non vi volevo proprio parlare di questo, il mio discorso và a ruota libera senza senso, pure!!!:(. Divagazioni, che non c’entrano nulla con la ricetta che vi sto per proporre, chissà!!!,forse perché, questa ricetta mi ricorda l’estate!…si vede dalla foto ;-),forse perché questa ricetta é l’ultima che ho fatto in Italia, a casa, con la mia famiglia e con i fichi dell’albero del giardino, che papà raccoglieva tutti i giorni e me li lasciava sul balconcino. Eh, già!! penso che sia per questo che il mio discorso stava divagando,per non ricascare nella nostalgia, ma beh!!!…lasciamo perdere, é meglio divagare senza senso.

Allooooora… prima che di fichi non ce ne saranno più sugli alberi e ai mercatini, dovevo presentarvi questa mousse; in Italia fà ancora caldo, come nel sud della Francia e il gelato si puo’ ancora piacevolmente prendere al pomeriggio con le amiche, al bar o anche a casa…allora pensateci….prima che la pioggia ed in freddo vi dà voglia solo di zuppette, e poi una ricetta cosi’ semplice, semplice che quasi mi sembra banale descriverne l’esecuzione.

Mousse di fichi verdi e cocco

Mousse di fichi originally uploaded by via delle rose

Per 6 coppette o bicchierini:

8 fichi verdi appena colti dall’albero ( o a questo punto conprati)

il succo di 1/2 lime (limone verde)

150 g. di panna Hoplà già zuccherata

Pezzetti di cocco fresco o candito

My creation

Mousse di fichi originally uploaded by via delle rose

Ho lavato i fichi,appena colti, e sciugati con un panno, sbucciati e messi in congelatore, interi. Li ho lasciati congelare per due ore. Intanto ho montato la panna ben ferma. Ho preso i fichi dal congelatore e li ho messi in una ciotola insieme al succo di lime,lasciandoli 5 minuti per ammorbidirsi e facilmente mixarli con il blander in una mousse morbida. Ho incorporato la panna montata e ho distirbuito la crema nei bicchieri. Sopra la crema ho messo i pezzetti di cocco, al momento avevo solo del cocco candito ,avrei preferito utilizzare del cocco fresco tagliato a striscioline, con la mandolina, lasciando la buccia, l’effetto decorativo sarebbe senz’altro più scenografico ed anche più buono.

Mousse di fichi e cocco

Mousse di fichi originally uploaded by via delle rose

In questo modo si possono utilizzare tutti i tipi di frutta, tant’é che, volendo congelare, della frutta difficile da reperire nei periodi invernali, chesso’, delle fragole, le pesche, le more, o ancora melone, questa mousse si puo’ gustare anche “davanti al caminetto”.

Mousse di fichi verdi e cocco

Mousse di fichi originally uploaded by via delle rose