pasta sfoglia, prima colazione

Una colazione con i fiocchi e…Triangoli alle mandorle

Triangolo di sfoglia,amaretti,mandorle e confettura di albicocche

La mia colazione é veloce al mattino, lo é in settimana ,che corro per casa , preparo tutto prima di svegliare i bimbi… mi alzo presto, almeno un’ora prima che il loro sonno venga quasi “bruscamente” dolcemente interrotto dalla mia carezza. Corro, tutta assonnata a farmi una macchinetta di caffé per 4 tazze…. tuffo nel latte di soia…dei cereali e fiocchi d’avena, i nutrizionisti dicono che bisogna mangiare bene al mattino, che con una bella tazza di cereali si ariva al pranzo senza aver fame e che sopratutto si riesce a mantenere la linea, e perfino i rotolini accumulati si sciogliono, come potevo non dar retta a tanta pubblicità…percui ho reso questa abitudine quotidiana indispensabile anche se, appena le nove mi mangerei anche un piatto di lasagne. Dunque dicevo, che bevute le 4 tazzine di caffé in una sola grande tazza e la ciotola di cereali riesco a connettarmi, prima una buona mezzora di pc e poi… con la realtà e ad avere l’energia per ricominciare a correre contro il tempo che passa…ma…il fine settimana é un’altra cosa. La calma sovrasta la casa, niente corsa e sopratutto niente sveglia ai bimbi che lascio tranquillamente dormire e prima di qualsiasi cosa mi dedico alla succulenta super colazione goduriosa. Un dolce sfornato la sera prima… un plum cake o dei biscotti burrosi o degli scone o anche una bella fetta di crostata alla confettura di albicocche o di arancie,sono sinonimo di dolce farniente, di un lasso di tempo da dedicare alla lettura e non dover fare attenzione al tempo che passa. Quest’ultimo fine settimana, ci ho proprio pensato al mattino stesso di preparare una colazione velocissima con quel che c’era a disposizione in frigo…, vale sempre il discorso del riciclo…,due rotoli di pasta sfoglia pronti ad essere utilizzati al piu’presto prima di far passare la scadenza ed un sacchetto di farina di mandorle ridotto al “cosacifacciooraconuncucchiaiodimandorle?” che restava inattesa della risposta, e qualche altro ingrediente più o meno tirato fuori dalla fantasia e dalla voglia di godere in fretta un dolcetto per rendere giustizia ad un fine settimana decoroso.
Mentre la macchinetta del caffè comincia ad espandere il suo profumo…penso alla colazione dei francesi “croissants au beurre” o ” chaussons aux amande” , sarà un po’ influenzata o no?!!! dopo tanti anni di vita francese a questa loro cultura culinaria per versi troppo zuccherosa e burrosa…. ma al mattino uno di questi Triangoli alle mandorle ci sta proprio bene…eccovi la mia versione italianizzata dall’intrusione degli amaretti.

Triangoli di sfoglie alle mandorle,amaretti e confettura di albicocche

Triangoli di sfoglia alle mandorle,amaretti e confettura di albicocche

ingredienti: *2 rotoli di pasta sfoglia *80 gr.di farina di mandorle, 5 amaretti mixati, 2 bianchi d’uovo * un cucchiaio o due, se vi piace piu’ zuccherata, colmo di confettura di albicocche * mandorle a filetti * zucchero velo *

Ho acceso il forno a 200°c. – Ho miscolato la farina di mandorle con i 5 amaretti ridotti in polvere con i due bianchi d’uovo la confettura di albicocche, fino a rendere l’impasto omogeneo. Ho formato sei quadrati con la pasta sfoglia e al centro l’ho farcita con un cucchiaio del composto, ho rinchiuso il lato formando un triangolo, fissando beni i lembi, li ho sistemati sulla placca del forno ricoperta di carta apposita , spennellati di bianco d’uovo e cosparsi bene le mandorle a filetti, lascio in forno per 20 minuti,fino a doratura leggera…Buona colazione e buon fine settimana a tutti.

Triangoli di sfoglia alle mandorle,amaretti e confettura di albicocche

Offro questi dolcetti alle mandorle a Sandra di Un Tocco di Zenzero per la sua prima colazione.

Standard
croissants, pasta sfoglia

Una prima Colazione con calma

Ho lavorato a questo post con calma, spero di essere ancora in tempo a partecipare a questa iniziativa lanciata da Gnocchetto al pomodoro.

Croissants

Mi ha fatto molto riflettere l’iniziativa sulla giornata mondiale delle lentezza.
Quanto corro!!!!! e quante cose voglio fare in poco tempo. E mi rendo conto pure che é diventato un ‘obbligo correre, non soltanto per me ma per la famiglia dove il tempo non è mai sufficienti per… il tempo per fare le pulizie di casa, il tempo per accompagnare i bimbi a scuola,il tempo per arrivare in..tempo in ufficio, il tempo di trovare un parcheggio, il tempo per prendere un’appuntamento dal dentista, dal pediatra,dal dermatologo, il tempo per accompagnare i figli a fare sport , di fare la lista della spesa, di fare la spesa, di preparare la cena, di preparare la colazione. E cosi via fino ad essere fisicamente e mentalmente incapaci di rilassarsi. Tenete presente quel gioco del cubo con le facce colorate, che non ricordo il nome, dove i colori sono sparpagliati e bisogna riuscire a posizionarli nel modo giusto? mi sembra, avvolte di dover agire nello stesso modo, di dover spostare, spingere delle cose per trovare spazio ed inserire il mio spazio e progettare con calma quello che io voglio realizzare con calma, anche per la mia famiglia.
Molte cose ci scordiamo di fare, proprio perché mentre ne facciamo una pensiamo alla prossima ed alla prossima ancora e la mente poi scoppia.
Non é poi molto difficile, mi sono accorta, Tutto sta nel nostro cervello. Dare più tempo alle cose che facciamo, farle con calma ed assaporarne il gusto con dolcezza, senza correre.
Tutto é cominciato venerdì pomeriggio, con l’aiuto di mio marito e la collaborazione dei miei due figli, ho avuto il mio spazio per creare quanto avevo in mente già da un po’. Preparare la pasta sfoglia da me e realizzare ,finalmente ,dei croissants per la prima colazione.
Fare la pasta sfoglia é semplice ma non troppo, é un lavoro da fare con calma e con pazienza. Gli ingredienti sono semplici, la lavorazione richiede un po’ più di attenzione nella seconda fase, la fase dell’inserimento del burro. La ricetta l’ho copiata dal libro di Pierre Hermé

Ingredienti: 510 g. di farina – 11 g. di fior di sale – 72 g. di zucchero – 35 g. di burro – 15 g. di latte in polvere – 12 g. di lievito fresco – 205 g. dàacqua – 170 g. di burro.

Pasta sfoglia

Mettete la farina , lo zucchero, il sale, il latte in polvere ed i 35 g. di burro morbido in una ciotola, sciogliete il lievito nell’acqua tiepida e versate nella ciotola lavorando bene tutti gli ingredienti con le mani, impastando per 5 minuti, in modo da ottenere una un panetto liscio. Avvolgete in panetto in un film alimentare e lasciate riposare in frigo per 1 ora. Riprendete la pasta e fatene un rettangolo con il matterello, mettete sulla metà i 170 g. i burro morbido e ribaltate l’altra metà e stendetela in un rettangolo. Ripiegatela in tre e lasciatela riposare per 10 minuti al congelatore. Riprendete ancora una volta e stendetela, ancora in un rettangolo, ripiegatela in tre e rimettetela a riposare per 30 minuti in frigo. Rifare questa operazione ancora un altra volta rimettendola sempre in frigo filmata per 1 ora prima di utilizzarla definitivamente.

Dopo queste operazioni riprendete la pasta e dividetela in due stendete le due metà a rettangolo di uno spessore di circa 2 cm., tagliate dei triangoli di 10 cm. di base a 1 cm. la punta. Iniziate a rotolare dalla base di 10 cm. fino alla punta senza stringere troppo.

Mettete i croissants sulla placca del forno, preventivamente ricoperta di carta forno e lasciateli lievitare da 1 a 2 ore con forno 30°. Spennellate di un rosso nuovo ed accendete il forno a 180° per 20 minuti, appena decorati, mangiateli caldi. Se li volete al mattino, preparateli la sera, lasciateli nel forno spento filmandoli. Al mattino accendete in forno a 140° per 10 minuti, aumentate a 180° per 15 minuti e Buona colazione.

Croissant

Standard
crostate e torte salate, crostini, pasta sfoglia

Mille foglie di cotto e rucola

mille foglie di cotto e rucola
La cena di sabato sera é o la pizza o prosciutto e formaggio o questa mille foglie ( sono solo 5) preparata velocemente ma non tanto, per variare il modo di mangiare il prosciutto, apprezzata molto da mio marito, non troppo dai miei figli, forse per il gusto di curry che ho messo nella besciamella. Loro, i miei figli, non li sposto troppo dalla loro pizza ai 4 formaggi.

Ingredienti: 5 fogli di pasta sfoglia quadrati, 4 fette di prosciutto cotto, rucola, cumino, fior di sale.,
Per la besciamelle: 30 g. di burro, 2 cucchiai di farina, circa 20 dl. di latte, sale, curry,pepe.

Preparate prima la besciamella col il burro,la farina ed aggiungete il latte tiepido, fate addensare ed infine sale ,pepe ed 2 cucchiaini di curry.

Assemblaggio: Su carta forno mettete la prima sfoglia( al supermercato ho comprato le sfoglie già quadrate, ma potete usare anche quella a disco e magari fare delle forme diverse), mettete il primo strato di besciamelle, la fetta di prosciutto, qualche fogliolina di rucola, coprite con la seconda sfoglia, rimettete la besciamelle, prosciutto,rucola, fino a terminare con l’ultima sfoglia, cospargete di sopra i semi di cumino e la fleur de sel de Guéranda. In forno per 20 minuti a 200°c. e buon appetito.

mille foglie di cotto e rucola

Standard