Frolla integrale con albicocche e cocco

Frolla integrale alle albicocche

Lo so, ci vuole del tempo per togliere la tristezza, quella che c’é dentro, anche se non si vede, se, chi non ti conosce bene non la percepisce, anche se sorridi.

Un mese, due, forse di più per prendermi in mano ed accompagnarmi a trovare conforto, un abbraccio forte , il sostegno per il resto della  vita senza mio padre, sentire meno la sua mancanza, ma forse mai.

Conforto sono le persone che ho, i miei figli, mio marito, la casa, anche il nostro gatto.

Conforto sono le cose che faccio, una passeggiata, un caffé con un’amica, una telefonata con i miei cari lontani, un buon libro da leggere, una fotografia,una canzone.

Conforto é la mia cucina, giocare con la farina, cercare ingredienti, sentire profumi, sapori…….conforto é sapere che tutto questo é.  E’ la continuità di mio padre in me.

Abbiate cura di voi stessi ❤

Frolla integrale alle albicocche 1.jpg

Frolla rustica con le albicocche e cocco

Ingredienti per una crostata per 6 persone

  • 150 g di farina integrale Senatore Cappelli macinata a pietra
  • 100 g di farina di farro chiara
  • 150 g di burro freddo
  • 1 cucchiaio di zucchero muscovado
  • 2 pizzichi di sale
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 6 cucchiai di latte ( di mandorla per me)
Per guarnire
  •  marmellata di arance, o di altra di vostra preferenza
  • 8 albicocche mature ma ben sode
  • 2 cucchiai di cocco fresco grattugiato
  • 1 cucchiaio di zucchero muscovado
Preparare la pasta: Mettere nella planetaria le farine con il lievito, lo zucchero, il sale ed il burro freddo a dadini, mixare ad impulsi fino a rendere l’impasto sabbioso, aggiungere l’uovo ed il latte, poi mixare ancora fino a che l’impasto diventi una palla liscia.
Aggiungere poca  farina se é troppo morbida.
Appiattirla  e coprirla con film alimentare, lasciandola il frigo per almeno tre ore oppure fino al giorno successivo. ( Si puo anche congelare ed utilizzare al momento opportuno). In frigo si puo’ conservare per tre giorni.
Intanto lavare ed asciugare le albicocche e tagliare in due, separarle dal nocciolo e tagliare le metà in due.
In una piccola ciotola mettere qualche cucchiaio di marmellata di arance e mescolarvi un cucchiaio di cocco fresco grattugiato.
Prendere la frolla e stenderla su carta forno in un rettangolo abbastanza sottile ma non troppo. Spalmare il rettangolo con la marmellata di arance e cocco, distribuire le fette di albicocche al centro e chiudere il rettangolo sovrapponendo i lati su parte delle albicocche in modo da formare una crostata rettangolare. cospargere di zucchero a vostro gusto.
Accendere il forno a 180°C e infornare la crostata per 25/30 minuti.
Lasciare intiepidire e servire con cocco fresco grattugiato.

 

Visualizza per stampare

 

 

Annunci

Tartellette all’arancia e cioccolato bianco

Tartellette crema all'arancia e cioccolato bianco
Meravigliose arance mi son state regalate da una folle amica. Folle e generosa, ma davvero tanto generosa.

Continua a leggere “Tartellette all’arancia e cioccolato bianco”

Tarte au fromage de chevre con barbabietole e mandorle

tarte con ricotta alle erbe, barbabietola e mandorle

A pochi passi da casa mia c’é una magnifica “ferme” fattoria , gestita da una intera famiglia. Allevano con amore le proprie caprette  che danno in cambio un ottimo latte che diventa formaggio  premiato più volte nei concorsi nazionali dell’agricoltura. Sono diventata un’assidua frequentatrice di questa fattoria dove si puo’ andare ad acquastarlo in giorni ed orari prestabiliti, si puo’ anche visitare la loro produzione dietro appuntamento, infatti molti sono i gruppi sopratutto scolastici che fanno visita nei loro locali per far comprendere ai ragazzi il metodo di lavorazione e di produzione del formaggio e non solo, hanno messo in atto una cosa davvero molto intelligente.

Formaggio caprino

Un distributore automatico dei loro formaggi, proprio come le macchinette del caffé, basta inserire la moneta e digitare il codice del formaggio corrispondente ed …ops,  in un baleno ecco che scende nel cesto la piccola forma di formaggio prescelto freschissimo e di giornata.

Tarte alla ricotta caprina con barbabietola e mandorle

Trovo che sia geniale questa cosa , adoro queste iniziative che insegnano quanto amore e professionalità sta dentro le persone che nel lavoro ci metteno l’anima e se lo sanno “inventare”, curare per poter offrire il meglio alla propria clientela conquistata appunto,   grazie alla  garanzia di  un  prodotto di qualità ed efficienza visibile dell’  impegno sano e artiginale.

Tarte con formaggio  alle erbe, barbabietola e mandorle

Tarte al fromaggio di capra con barbabietole e mandorle

per la pasta brisé 

75 gr di farina di mais fioretto finissimo
75 gr di farina di riso
15 gr di fecola di patate
35 ml di olio di oliva
60 ml di acqua freddissima- 1/4 di cucchiaino di sale
1 cucchiaino di lievito per dolci*
1 cucchiaio di miele*
*( questa base l’ho presa dal blog di Oxana aggiungendo questi due ultimi ingredienti ottenendo una pasta poco dolce e leggermente briosciosa)


Per il ripieno:
200 g di formaggio caprino
1 cucchiaio di pesto ( il mio era un pesto fatto con menta-basilico-coriandolo-pinoli-olio)
una piccola barbabietola rossa già cotta
mandorle a lamelle

Preparate la pasta: 
Mescolate le farine con fecola e il sale. Aggiungete l’olio e sabbiate velocemente con le mani oppure se preferite con un pobot da cucina, ma attenzione a non riscaldare troppo l’impasto, se usate il robot dovrete mixare a piccoli impulsi. Alla fine aggiungete l’acqua freddissima dal frigo ( è meglio se sarà ghiacciata ). Formate una palla e lasciatela riposare nel frigo per minimo di 2 ore ( è meglio se tutta la notte ).

Preparate il ripieno: mixate il formaggio di capra con il cucchiaio di pesto, aggiungete del sale se necessario e del pepe. tagliate la barbabietola a fette non troppo sottili.
Prendete la pasta dal frigo e rivestite uno stampo rettangolare o se preferite rotondo, imburrato ed infarinato leggermente. Fate questa operarione con le mani, l’impasto risulterà abbastanza morbido.  Distribuitevi sopra il formaggio le fette della barbabietola e distribuitevi sopra le mandorle a lamelle. Inforante a 180°C. per 25 minuti.