Ciambelline al limone e al latte condensato

Ciambelline

Certe volte, ad una certa età é fantastico ritornare figlia…..

E’ esattamente quello che provo rimettendo piede nella casa dei miei genitori. Ritornare ad essere coccolati come quando eri un po’ più giovane, ritornare a dormire nel lettino  nella tua vecchia cameretta e ritrovarci gli stessi oggetti che avevi quasi dimenticato, fare colazione  sul vecchio tavolo di cucina con la stessa tazza  preziosa e dai disegni sbiaditi, la tovaglia a quadrettini e la televisione accesa. Risentire gli stessi profumi del caffé appena fatto, dei biscottini fragranti al profumo di limone ed il venticello leggero che sprigiona l’odore dell’aria di mare, mouvendo i cingoli della grande finestra. Mi sento leggera e riposata, mi sento protetta e per un’attimo mi sento piccola.
Ciambelline
Ingredienti
280 gr di farina
50 gr di latte condensato
75 gr di burro
60 gr di zucchero
1 uovo intero + un albume
mezza bustina di lievito
la buccia grattuggiata di mezzo limone
zucchero in granella

Nella planetaria ( o anche in una ciotola) versate la farina setacciata , aggiungete lo zucchero, il lievito, l’uovo intero, la buccia di limone grattuggiata, il burro morbido a pezzetti e il latte condensato. Mescolate l’insieme ottenendo un impasto alquanto morbido che lascerete riposare in frigo una mezz’ora. Dividete l’impasto in bastoncini di circa 10 cm di lunghezza e attaccate le due  estremità in modo da formare un anello. Mettete le ciambelline in una teglia rivestita di carta forno, lucidatele con un albume , cospargetele di zucchero in granella.  Cuocetele in forno preriscaldato a 150° per 20 minuti. Drovanno essere leggermente dorati. Lasciateli raffreddare su una griglia.
Annunci

Bagels

Bagels

D’origine ebraica i bagels sono piccoli panini a forma di anello, molto  popolari in America, adottati per arricchire la loro già abbondante prima colazione…..

spalmati di formaggio cremoso e prosciutto sono quelli che ho mangiato per la prima volta durante il mio unico (per ora) viaggio negli USA. Questa é un’altra di quelle ricette (come i babà) che mi ero segnata nella memoria, con l’intenzione di realizzare al più presto.  Un po’ intimorita nel farli, non ne capisco le ragioni e, trovandoli in commercio molto facilmente, buonissimi, morbidosi e talmente perfetti che mi ritenevo non in grado di riuscire a renderli cosi’ altrettanto buoni. Invece ci sono riuscita e mi son davvero piaciuti tanto che ne ho fatti abbastanza da congelarli e tirarli fuori alla sera per averli fraganti al mattino successivo. Basta passarli al forno riscaldandoli leggermente e via con il formaggio cremoso, il miele o lo sciroppo d’acero, il prosciutto o la mortadella, insomma con tutto quello che più vi piace!!!!

P1120770
La ricetta
500 g di farina manitoba
25 cl di acqua tiepida
1 cucchiaino di miele liquido
1 cucchiaino di sale
8 g di lievito disidratato
1 albume

Diluire il lievito disidratato in  5 cl di acqua tiepida. Nel frattempo mescolare la farina con il sale. Versarla nella planetaria , aggiungere il miele , l’acqua ed infine il lievito. Lavorare l’impasto per 10 minuti. Otterrete una palla liscia e elastica. Ricoprirla con un tovagliolo pulito, lontano da correnti d’aria e lasciare lievitare per circa un’ora. Dovrà raddoppiare il suo volume.


Preparate un piano di lavoro infarinato ,capovolgete la pasta lievitata e sgonfiatela con i palmi delle mani per togliere l’aria. Dividete l’impasto in otto piccoli pezzi e formate delle palline. Formate un buco al centro di ogni pallina aiutandovi con il pollice ( o l’indice come meglio vi fà comodo) fate girare l’anello formato intorno al dito per ben allargare il buco. Disporre gli anelli, su carta forno ben spaziati tra di loro. Ricopriteli per mantenerli al caldo ( io utilizzo un’altra teglia con spessore e della stessa grandezza della teglia sottostante, posizionata al disopra delle cimbelline in modo che non tocchino il fondo quando lievitano e poi metto l’insieme nel forno chiudendo la portiera), lasciate lievitare ancora per 20/25 min.


Riscaldate il forno a 200°C. 


Preparate una grande pentola piuttosto larga con dell’acqua fredda che porterete a bollore aggiungendo un cucchiaio di zucchero ed un cucchiaino di bicarbonato di sodio.
Quando le ciambelline saranno ben lievitate, immergetele (non più di due alla volta) nella pentola precedente, (l’acqua non  deve bollire eccessivamente), per un minuto girandoli , prelevateli con un mesctolo forato e pogiateli su di un foglio di carta forno leggermente oliato.  Procedete per tutte le ciambelline. Rimettetele poi sulla placca del forno e spennelateli con l’albume ed infine cospargeteli di semini (semi di papavero,sesamo,ecc.ecc.)


Fate cuocere per 20 minuti finché la superficia sia leggermente dorata.
Appena tiepidi tagliateli e spalmateci del formaggio cemoso, salmone affumicato, pomodori secchi, mozzarella, miele, cioccolato,burro, fettine di banane ……e quant’altro avrete voglia di gustare..
Si congelano con facilità, prima pero’ tagliateli a metà, basterà passarli nel tosta pane e gustrali secondo le voste voglie del momento 😉 

Neve….. Cioccolato bianco,vaniglia,cardamomo e popcorn al caramello

Cioccolato bianco,vaniglia,cardamomo e popcorn caramellati
Version française en bas

Non ho mai visto tanta neve in vita mia….

……é bellissimo puntare  il naso al cielo e lasciarselo bagnare dalla neve  che fiocca leggera.  Fiocca prima lentamente poi di più,  sui tetti, le strade, sui rami degli abeti che la trattangono ma se é tanta scivola giu senza fare rumore.  Sui rami degli alberi ormai senza più foglie, nel nostro giardino che sembrerà ancora più grande, pulito, luminoso, lei scende e sembra una magia.Tutto sarà bianco. E poi quando smetterà, ci copriremo di caldo ed andremo a lasciarci le nostre orme, quelle grandi e quelle piccole, a prendere palle di neve e tirancele addosso, e poi andremo au marché deNoël a riempirci gli occhi di luci, a  respirare  la legna che arde per scaldarsi le mani, le caldarroste, i biscotti di pan d’épice, il croccante alle mandorle, il vino caldo, le figurine sui banchi ben allestiti, la musica di natale, la gioia dei bambini, i burattini appesi ai fili, la giostra che gira…il rientro sarà piacevole poi al  caldo, bere  una cioccolata calda, bianca e insolitamente affogarci dentro del pop corn caramellato.
La ricetta
Per 4 persone

  • 30 cl di latte intero
  • 1 bacca di vaniglia
  • 1 cucchiaino di cardamomo in polvere
  • 120 g di cioccolato bianco

pop corn caramellati

  • 2 tazze di mais in grani
  • 3 cucchiai di zucchero
  • 2 pizzichi di sale
  • 2 cucchiai d’olio vegetale
In una grande casseruola fate riscaldare l’olio a fiamma bassa, versare lo zucchero ed il sale e mescolare senza lasciar caramellare, aggiungere il popcorn, mescolare fino ad avvolgere bene tutto il popcorn, poi coprire la pentola e lasciare cuocere. Mouvere la casseruola coperta di tanto in tanto per evitare di far attaccare sul fondo i grani.Spegnere la fiamma appena il grani smetteranno di saltare. 
Dividere in due  la bacca della vaniglia , nel senso della lunghezza. Togliere i piccoli semini e versare il tutto nel latte che metterete a bollire insieme al cardamomo. Lasciare in infusione per 20 min. Togliere la bacca della vaniglia e riscardare il latte, versarvi il cioccolato bianco spezzato e farlo sciogliere mescolando. Secondo il vostro gusto potrete continuare la cottura o smettere. Piu’ lo lasciate cuocere (mescolado) più il cioccolato sarà liscio e denso.
Servite caldo con i popcor caramellati.
Version française
Cioccolato bianco,vaniglia,cardamomo e popcorn caramellati
Chocolat blanc vanille,cardamome et popcorn
pour 4 tasses
  • 30 cl de lait entier
  • 1 gousse de vanille
  • 1 c à c de cardamome en poudre
  • 120 g de chocolat blanc

pop corn au caramel
  • 2 tasse  de graines de mais
  • 3 c. à soupe de sucre en poudre
  • 2 pincées de sel
  • 2 c. à soupe d’huile végétale

Dans une casserole, faites chauffer l’huile à feu doux, versez-y le sucre et le sel puis remuez sans laisser caraméliser, rajoutez le pop corn, remuez jusqu’à imbiber tous les grains puis recouvrez la casserole et laissez cuire.Arrêtez la cuisson dès que vous n’entendrez plus le pop-corn sauter.Secouez la casserole recouverte de temps en temps pour éviter au grain de coller.

Fendez la gousse de vanille dans le sens de la longueur, retirez’en les grains. Fates bouillir le lait avec la vanille et le cardamome, puis laissez infuser hors du feu, à couvert, pendant 20 min. Retirez la gousse de vanille et remettez le lait sur le feu, cassez le chocolat blac et mélangez-le dans le lait chaud pour le faire dissoudre. Selon votre goût, vous pouvez arréter la cuisson ou la poursuivre.Plus vous laissez cuire, plus le chocolat chaud serà épais et velouté.
Servez dans des jolis verres avec les pop corns caramellisés