Di Me….me ancora.

Maialino Sono sempre stata attirata dei maialini in ceramica, questo é l’ultimo acquistato in un negozio di articoli cinesi in occasione del nuovo anno, anno del cinghiale cui appartengo.
Bicchiere Ultimo bicchiere rimasto di una serie da 12, bellissimi ma fragilissimi ora l’ho immortalato cosi’ almeno questo vivrà.

Lilla La mia piccola cagnetta adorata Lilla recuperata dalla strada ma che purtroppo non c’é più, me l’hanno rubata e questa e la sua foto.

P1010300 La candela profumata che accendo tutte le sere a cena e che spengo quando vado a dormire.

Infine ecco le mie spezie e tisane e zuccheri, sono solo una parte, il mobiletto in cucina é pieno.

Ma perché tutte queste foto private? Ma é un Meme che la simpatica e birbantella Mirtilla mi ha passato perché curiosa ha voluto farmi aprire la porta di casa.

Ora, curiosa anche io passo il giochino a……vediamo……un po’….ma certo a Cookie, Elga, GràGrà, Campo di fragole ed Eleonora, e sono 5, ma voglio aggiungere anche Polinnia che é nuova e sono curiosa di conoscere di più.Non vedo l’ora ragazze.

Annunci

meme dei Segreti

Eccomi con questo nuovo meme dei segreti. Difficile tirare fuori dei segreti, se sono segreti ora non lo saranno più. Cerchero’, proprio perche’ invitata dalla carissima Elga di “tirarne” fuori qualcuno. Eccovi le regole del gioco.
Le 7 regole del gioco copierai;
-7 dei tuoi segreti svelerai;
-7 felici vincenti individuerai;
-Un messaggio per avvisarli invierai;
– A consultare il tuo blog li inviterai;

1) Come commentavo da Elga, anch’io devo confessare a 14 anni, di aver amato dal primo disco uscito” Tanta voglia di Lei” Dodi Battaglia dei Pooh.

2) Ne ero talmente innamorta che gli ho scritto una lettera che conservo ancora la copia della sua risposta. ( mi dispiace ma il contenuto resterà un segreto)

3)Il nome del mio primo figlio é il nome del mio primo fidanzato ( mio marito non lo sà ancora,ora se mi legge…)

4) Qualche anno fà, ho fatto fatica ad uscire dalla dipendenza del cioccolato, ne mangiavo fino a stare male. ( mancanza di luce)

5)Sono attratta dalla pelle nera: vedi Creg David.

6) Molti anni fà, invece di andare a fare un concorso a Milano, non ricordo ora di cosa si trattasse, ma ricordo invece benissimo di essere andata a seguire il Gran Premio di Imola.

7) L’ultimo segreto é per i miei figli ed anche mio marito, faccio mangiare la zucca, gli spinaci, ed altre verdure che non amano nascondendoglieli nelle cose che loro amano. Ci riesco…. non sempre,ma abbastanza spesso.

Spero tanto che nessuno della mia famiglia legga quanto svelato, me la faranno pagare.

Invito a provare a svelare i propri segreti chiunque ne abbia voglia, simpaticamente ed ironicamente c’é la si puo fare.

Classifica regionale

Meme che vai meme che vieni. Elga , la cara mamma3, mi invita a stilare una graduatoria delle Regioni in base ai loro prodotti gastronomici.

Dopo aver messo a punto l’ordine d’ importanza dei piatti tradizionali delle varie regioni che ho avuto la possibilità di visitare e , quindi ,gustare sul posto, mi sono resa conto che non ho affatto una graduatoria preferenziale, mi piacciono allo stesso identico modo tutti. Ogni Regione ha la sua prelibatezza che contribuisce all’Italia tutta intera di avere i migliori prodotti e le migliori pietanze riconosciute in tutto il mondo.

Eccole in ordine alfabetico.

Calabria ( per combinazione la mia regione d’origine) prima di tutto tengo a sottolineare che questa regione conserva ancora le tradizioni di una cucina povera e rivolta sopratutto al risparmio dei prodotti locali, come la conservazione delle carni suine, “insaccati, sopressate e salami” ed i latticini, “caciocavallo , ricotta salata e affumicata, come le verdure,i pomodori, i peperoni,le melanzane,la frutta, messe in conserva o a seccare al sole, per essere consumati nei periodi di carestia. Come posso non amare tutto questo. E’ d’obbligo uno spazio nell’auto per fare la mia scorta quando rietro dalla vacanze.
Campania. Ho passato qualche tempo a Napoli dove viveva una mia zia, ho mangiato la pizza più buona, ho mangiato gli scialatielli, la pasta cresciuta, il gateau, puré di patate con il salame napoletano, le sfogliatelle, le delizie al limone e tante altre meraviglie gastronomiche.
Emilia Romagna. Cosa non citare di questa regione per le meravigliose pietanze, ho amato ed amo i tortellini, la piadina, lo gnocco fritto, la mortadella.
Friuli Venezia Giulia. Nominare questa regione per me significa sentire il profumo del Montasio grattugiato sulla polenta.
Puglia. Regione ricca di sole e di mare, vicina alla Calabria ha sapori simili, sapori contadini, come le orecchiette con le rape, i lampascioni.
Sardegna. Non dimentico il profumo dei Seadas, della Bottarga di Muggine del liquore di Mirto e per finere il caratteristico pane Frattau.
Sicilia. Altra regione vicina alla Calabria dove mi recavo spesso visitando Taormina, Siracusa. Come non apprezzare i Cannoli Siciliani, il Pesto di Pistacchi, la Cassata,la Brioche con la Granita di Caffè, la Caponata, a tanti altre ancora.
Toscana. La regione che ho visitato maggiormente, ogni anno la sosta di una settimana é diventata una abitudine piacevole dove riposaci e gustare oramai le prelibatezze come i Crostoni di cavolo nero, la Farinata di cavolo nero, la Cecina, ed i Cantucci con il Vin Santo.
Umbria. Regione non ancora visitata ma che finalmente prevedo di passare qualche giorno prima di scendere in Calabria, dove potro’, con molto piacere, gustare il Tartufo di Norcia ed il Panpepato.

Ed ora non mi resta che aspettare di conoscere le regioni che hanno fatto gola a Cuochetta, Claudia, Arietta , Alessia e per finire Campo di fragole .Buon Lavoro.