Dei premi Revolution e un Rimprovero

Ma che premiooooo!!! io sono stata sempre una revoluzionaria, un po’ a scuola…un bel po’ a casa, e tantissimo dopo, fuori casa…ho sempre voluto fare di testa mia e continuo a fare di testa mia…sbagliando anche… le formalità non mi piacciono, le convenzioni , le false modestie, le frasi fatte, i luoghi comuni…no proprio non mi vanno giu’ ed allora mi irrito e…metto un po’ di sconquasso ma sono fatta cosi’ e non mi posso cambiare e non voglio cambiare ed allora penso che questo premio mi sta proprio bene…o no!!! forse non c’entra proprio niente con la cucina, il significato di questo premio forse é tutt’altro…boh…sono un po’ confusa con tutti questi premi che mi arrivano a valanghe e che devo proprio ringraziare:

Laura, che dice : “perchè adoro il suo blog, trovo deliziosa lei e tutte le sue ricetta”
Anicestellato che dice: “per la stima e l’affetto che ci unisce ma anche per l’aria serena che si respira nella sua cucina”
Mirtilla che dice “che mi prende in giro per le visite mattutine che dedico al suo blog…mi spieghi qualche altro modo migliore per iniziare al top la giornata???”
Panettona che dice: “dolcezza infinita!”
Pizzicotto che dice: “perchè vedendo le sue foto mi sembra di sentire il profumo ed il sapore dei suoi piatti”
Maddea che dice: “per la disponibilità e la dolcezza”
Nima che dice: “perché quando ammiro le vostre preparazioni mi viene veramente tanta fame e una gran voglia di riproporre subito i vostri piatti”
Camomilla che dice: “a dimostrazione della immensa stima…..”

Le regole del gioco sono:
1.bisogna inserire il banner (trovate il codice
qui) 2. bisogna linkare il blog che ti ha dato il meme 3. bisogna linkare altri 6 blog (cifra flessibile) che meritano un premio e, se possibile, spiegare il perché. Inoltre un blog può ricevere il premio innumerevoli volte! 4. chi riceverà il meme potrà mettere il banner con la coppa in home page sul lato in modo da far vedere il premio ricevuto a tutti ivisitatori!

e io lo assegno con grande piacere a:
Anicestellato, eh, si!!! te lo meriti proprio tu…quando ti vengo a trovarti mi sento bene…amo i tuoi profumi e i tuoi piatti napoletani molto vicini al gusto di casa mia e poi tu sei speciale…
Nino, caro Nino cuoco simpatico, gentile e generoso i tuoi piatti li sento genuini con un tocco da vero professionista e poi mi sei molto simpatico…
Marcella, Ultimamente le sue ricette le sto portando sulla mia tavola e mi piace molto la sua originalità nel ricercare pietanze antiche, dimenticate e mi diverte concretizzarli visibilmente, visto che lei ci descrive solo la ricetta.
Lenny, i suoi profumi sono i miei, non posso mancare all’appuntamento con i suoi post, i suoi piatti devo assaporarli anche virtualmente…io li sento e mi avvicino alla mia terra…grazie lenny.

Questo giu’ invece é il Premio del Rimprovero….che mi viene attribuito da Pilar

Anomalo, simpatico divertente premio che appena ho cercato di capirne il significato ,quasi mi sembrava di aver combinato chissà quale danno e a chi, ritenendomi responsabile di postare ricette troppo “caloriche” ed essere colpevole dei rotolini ( vedi anche oni) che impediscono di indossare il bikini dell’anno scorso, leggendo e decifrando meglio tutto per intero …Ah..ah.ah.ah….una bella risata mi scappa e poi…continuando a leggere le regole ….. impegnarsi a creare una sezione di sole insalate e piatti dietetici.????.. fino a settembre…chi…io?? e qui la risata si placa…e diventa 😛 una smorfietta…ma tutto sommato, visto che il premio é carino e visto che la dieta la devo fare mi impegno a proprorre…ogni tanto…un’insalatina dietetica e vedremo…anche…pure…qualche dolce ipocalorico… ed ora viene il bello perché é chiaro che ci sono quattro blog, anche più di quattro, ai quali sono fiera di assegnare questo premio e sono….tatatatan……

Fiordisale, cara Gi, ora tocca a te…

Cookie Corner, Cookina, le tue torte sono tutte passate sotto i miei occhi prima , dalle mie mani , nella mia bocca poi….

Campo di Fragole, carissima Dany…non scappi…tu te la cavi benissimo con lo spagnolo ed allora comprendi la mia motivazione

Mamma3, carissima adorata Elga…troppe cose gustose nel tuo blog…un po’ di dieta la vogliamo far fare a Stefano?

e ci metto pure Elisabetta, perché ho copiato tante ricettine con la scusa di farle ai figli ma poi una buona parte sono finiti…dove? i rotolini sono ancora li’ al punto “giusto”
ma ce ne siete veramente tanti e tanti ai quali vorrei rimproverare il copia e incolla che poi diventano realtà sulla mia tavola…ma restiamo alle regole e buon divertimento..

Queste le regole:

1- Chi riceve il Premio si deve considerare “rimproverato” per aver preparato piatti succulenti che hanno fatto in modo di non permettere di poter indossare costumi da bagno, bikini, trikini…2- Se il/la premiato/a persiste nella propria cucina, dovrà rimediare creando una sezione INSALATE e/o DIETA.3- Deve indicare altri quattro blog che si sono resi colpevole aver ostacolato “L’OPERAZIONE TRIKINI 2008″.4- Dovrete ricordare all’autore del blog che per sua colpa e solo sua colpa, ora dovrete nutrirvi di insalate per rimediare ai suoi ottimi e succulenti pasti (niente ringraziamenti nel ricevere il premio, perché questo è un Premio Rimprovero per aver pubblicato pasti eccessivamente buoni e succulenti).Il regolamento in spagnolo lo troverete qui

E per finire in bellezza guardate che carino questo premio assegnatomi da Parolediburro che le mando un grosso abbraccio…

Io questo premio cosi’ carino lo dedico a tutte voi che mi avete colmato di tante,tante coccole e mi permettete di esprimere la mia passione e farmi sentire vicina all’Italia cosi’ quotidianamente lontana…grazie

Annunci

Le mie note musicali

Tante e tante ancora che hanno segnato passo dopo passo momenti splendidi e meno splendidi della mia vita, canzoni e musiche che continuano a emozionarmi e a trasportarmi in quella atmosfera già vissuta ,i ricordi si concretizzano al solo ascolto delle prime note…

di……
……Sabato Pomeriggio, nella mia stanzetta ad ascoltare e riscaltare e consumare il mio primo album in assoluto…mentre libri di scuola aspettavano il mio interesse la mia mente era altrove.
……Fragile ,melodia stupenda di un’artista che ho avuto la fortuna di vedere in concerto all’Olimpia…a pochi passi da me…alto elegante bellissimo e la mia tachicardia, una emozione che non dimentichero’ mai..
…..Mille giorni di te e di me…una storia d’amore raccontata come se fosse la mia , note che inevitabilmente mi trasmettono attimi di un’amore finito che resta nascosto in un angolo nel mio cuore,
…..Easy, colonna sonora del mio presente amore che dura e che lascia ancora i brividi nel riascoltarla…
…..Think , ritmo nero, la grande regina del bleus americano che amo da morire e che per la prima volta ho ballato nel gruppo di danza che frequento…uno scatenarsi di emozioni impensabili fino a qualche anno addietro…un sogno che si é realizzato…

Grazie ad Elisabetta, Lalla e Lady Gaijina che mi hanno invitata per questo meme musicale difficile…per le poche canzoni da elencare…e permettetemi uno strappo alla regola perché ne sono certa le due canzoni che andro’ a citare troveranno il vostro consenso all’uniminità per la bellezza dei versi e la storia che raccontano:

La prima “Una lunga storia d’amore” di Gino Paoli.

La seconda Notte prima degli esami di A.venditti.

Passo il meme a: Elga, Sheryl, Panettona, Precisina , Anicestellato, Magnolia

Tiramisu’

Tiramisu'

Il Tiramisu’ non é il mio dolce preferito…Il tiramisu’, a mio parere, é un dessert facile ma difficile da fare …

Mi é capitato più volte di essere invitata da amici dove ,proprio per fare onore alla mia italianità, propongono come dessert il tiramisu’…qualche volta é buono, qualche altra volta lo é molto meno…troppo alcool, avvolte é cognac, rhum, le uova non montate bene, poco gusto di caffè, biscotti troppo inzuppati, troppo zuccheroso che in eccesso fà perdere il gusto dei singoli ingredienti e ancora troppo poco cremoso.

Il mio tiramisu’, anche se ripeto non lo faccio spesso a casa e anche quando lo faccio secondo i giusti canoni non é detto che lo mangio, deve avere certe caratteristiche precise, caffé forte, ben miscelato con il marsala o crema di mandorle, compattezza della crema con le uova, poco zuccherato, sarà che io il caffè lo bevo amaro..e sopratutto freddissimo.

Esistono versioni diverse di questo dessert italianissimo, spesso sui blog ed anche su libri e riviste di cucina, qui in Francia per esempio esiste una raccolta di Tiramisu’ alla frutta, con fragole, mele,con lamponi, al limoncello, al basilico e via dicendo, ormai vicini alla bella stagione e questo dessert si presta molto ad essere gustato alla fine di una cena estiva, sopratutto per la sua realizzazione a freddo… mi chiedevo, quele é la vostra versione preferita e come presentate voi questo dessert conosciuto in tutto il mondo?

Se la cosa vi fà piacere saro’ curiosa di provare anche la vostra versione e tramite i vostri messaggi a questo post con il link del vostro Tiramisu’ preferito cerchero’ di raggruppare le vostre idee in un ‘unico post…diciamo fino alla 10 giugno prossimo, chissa che magari trovero’ quello che fà per me…Grazie

Tiramisu'

Ed eccovi ora la mia versione unicamente con il caffè espresso.

Per quattro bicchieri*2 uova, io utilizzo solo i tuorli*250 g. di mascarpone*100 g. panna fresca*1 tazzina di caffè ristretto*2 cucchiai di Marsala o crema di mandorle*2 cucchiai di zucchero*savoiardi*cacao amaro

per decorare:caramello al caffè e grani di caffè liofilizzato

Sbattere i rossi con 2 cucchiai di zucchero In un altra ciotola montare la panna con il mascarpone e unire le uova ben montate.
Peparate la tazzina di caffé espresso lasciandola raffreddare completamente e aggiungere il Marsala. In quattro bicchieri disporre sul fondo un cucchiaio di crema, bagnare i savoiardi uno per volta e posarli sulla crema in ogni bicchiere, aggiungere un’altro cucchiaio di crema e spolverizzare con il cacao amaro, continuare per altri due strati fino a terminare con la cema.
Io metto i bicchieri in frigo, coperti con film alimentare e al momento di servire aggiungo un cucchiaio di caramello al caffè e qualche granello di caffè solubile.

Per la ricetta del caramello al caffè:

In un pentolino a fondo spesso metto 150 g. di zucchero e a fuoco basso faccio sciogliere mescolando continuamente con un mestolo di legno, fino a che raggiunge un colorito ambrato. Tolgo il pentolino da fuoco e lo metto a bagnomaria in un altro pentolino piu’ grande con dell’acqua fredda, per arrestare la cottura. Tolgo il pentolino dall’acqua fredda e verso 90 g. di caffè espresso, poi lo rimetto sul fuoco basso e il caramello comincia a sciogliersi lentamente fino ad ottenere un composto liscio e fluido, spengo il fuoco e lascio raffreddare mescolando di tanto in tanto.

Tiramisu'