autunno, frutta, limone, mele, ribes, zucchero

Gelée di mele e ribes rossi

Gelée di mele e ribes
Alla fine non siamo  riusciti ad andare a raccogliere le mele qui vicino nei campi, troppo umidi e fangosi per poterci passeggiare, arrampicarsi ai rami sgocciolanti di acqua.
A dire la verità io l’avrei pure fatto ma ai miei figli nulla é servito per corromperli, disotoglierli dal caldo confortante della casa e dai loro giochi é stato impossibile.
Ma le mele le abbiamo comprate nel botteghino vicino ai campi, già raccolte e confezionate nelle ceste di vimini insieme ad una buona bottiglia di cidro.

Mele

Avevo annotato, in ordine di preferenza,  sulla mia agenda : fare la gelée de pommes.
Queste mele fresche e  croccanti e particolarmente succose della nostra zona sarebbero state perfette.

Non difficile l’esecuzione, ma lunga e di pazienza, cosi’ come tutte le preparazioni buone e genuine fatte senza conservanti e senza altri untrugli chimici.  Per avere la sicurezza della riuscita é necessario procedere passo per passo , utilizzare della frutta frasca, non troppo matura che contine una maggiore quantità di pectina, non pressare  la frutta macerata e non mescolarla per non avere una gelé opaca, usare possibilmente un termometro per controllare la temperatura in ebollizione ed infine usare delle garze a maglia fine, (vanno benissimo quelle che si comprano in farmacia) lavate preventivamente, per poter estrarre il succo necessario. 

Quello che é interessante nel realizzare la gelée é che si possono utilizzare  gli scarti delle mele, quando queste sono garantite da agricoltura biologica, e proprio la buccia, il torsolo con i semini sono gli ingredienti di base, insieme allo zucchero, niente sostanze   “innaturali” addensanti . Per cui se  mangiate una mela al giorno o preparate una torta di mele non buttate via nulla, corsertate tutti gli scarti in buste e congelate fiché avrete raggiunto la quantità necessaria per fare questa deliziosa confettura.

Per questa ricetta ho eseguito i consigli trovati in questo sito magnifico : Cuisine Campagne
Jam

Gelée di mele e ribes
Ingredienti per 3 vasetti di gelatina di mela

2 kg tra buccie, torsoli e semi di mela biologica*, (potrete mettere anche metà di mele intere ed il resto scarti) 100 g circa di ribes rossi, il succo di un limone – acqua – zucchero semolato.

❤ ❤ ❤

1.Prendete una grande pentola e metteteci le buccie,i torsoli ed i semini delle mele, aggiunte anche i ribes ( non necessario), spremetevi il succo del limone (togliete prima la buccia e tagliatela a fettine sottilissime senza la parte bianca) e mescolate. Coprire a livello  con dell’acqua (circa 1,5 litri).
2. Cuocere a fuoco basso, scoperto per 30 minuti senza mescolare.
3. Mettere sul fondo di un setaccio diversi strati sottili di garza per filtrare correttamente il succo.
4. Versare il miscuglio di mele cotte e ribes nel setaccio posto sopra una grande ciotola. Lasciate che il succo  scorra lentamente, per 5 / 6 ore, senza premere la frutta.( io ho lasciato tutta la notte)
5. Pesare il succo di mela ottenuto (circa , 1,6 kg) e versarla in una padella.
6. Aggiungere la metà del suo peso di zucchero (circa 800 g), mescolare e portare a bollore. Cuocere la gelatina a fuoco medio per circa 20/25 minuti, fino a 106 ° C.
7. Mentre la gelatina è in cottura, lavate i vostri vasetti di marmellata in acqua calda e sapone. Non asciugarli. Metterli in forno a 100 ° C per 10 minuti per sterilizzarli.
8. Versate la marmellata calda in vasetti ed inserite un po’ della buccia del limone tragliata precedentemente e sigillare con il coperchio senza capovolgerli come si fa con la confettura.
9. Conservare i vasetti fino ad un anno in un luogo fresco al riparo dalla luce.

* nota: potrete utilizzare, se preferite, delle mele intere, con polpa, buccia,torsolie semini, tagliadole a pezzetti e poi procedere come sopra descritto.

Visualizza versione stampabile

Standard
cioccolato, estate, fagioli, farina di fagioli, mele, petit suisse, vaniglia, yogurt

Torta di mele con farina di fagioli e gocce di cioccolato

Torta di mele
Se c’é un dolce che mette tutti daccordo é proprio la torta di mele. Classica o rivisitata piace sempre e accoglie il buongiorno proprio dalla prima colazione.
Qualunque sia il periodo  e nonostante la grande varietà di frutta fresca solare e attraente al mercato, le mele sono sempre li’ al loro posto, nelle grandi cassette, disposte per categorie, lucide e colorate, restano comunque per me, invitanti.

Torta di mele

La mia torta alle mele questa volta é davvero molto spaciale.  Sono partita da una base di torta allo yogurt ma non ho utilizzato uno yogurt ma dei petit suisse, ho usato una farina di fagioli, ho aggiunto delle fecola di patate e delle gocce di cioccolato … una torta gluten free profumatissima dal colore ambrato dato appunto dalla farina di fagioli integrale macinata a pietra,( ma ho anche la farina di piselli e la farina di fave, bel ragalo da parte di mio suocero) una gran bella scoperta che ci é piaciuta moltissimo e che spero possa piacere anche voi.

Torta di mele

La ricetta:

Torta di mele con farina di fagioli


Ingredienti per 6/8 persone
200 g di farina di fagioli integrale
50 g di fecola di patate
150 g di zucchero ( se preferite più dolce 200 g)
3 uova intere
2 belle mele
2 petit suisse (120 g  equivalente ad uno yogurt preferibilmente greco)
mezzo dl di olio extra vergine d’oliva
1 bustina di lievito per dolci
un cuchiaino di estratto di vaniglia oppure i semini di 1/2stecca (devo provvedere a riacquistarne)
il  succo di mezzo limone
due cucchiai di gocce di cioccolato fondente

In una ciotola setacciate la farina con la fecola ed  il lievito. Lavate e sbucciate le mele, tagliatele a fettine sottili e irroratele con il succo del limone e due cucchiai di zucchero. In un’altra ciotola sbattere le uova con lo zucchero restante fino a che diventano chiare e spumose. Incorporatevi la farina e mescolate bene. Aggiugete l’olio, i due petit suisse ( o lo yogurt) ed infine le mele. Mescolatele bene nell’impasto, aggiungete le gocce di cioccolato. Versate in una tortiera di 22 cm di diametro, imburrata ed infarinata o ricoperta di foglio apposito ed infornate a 180°C per 40 min circa. Controllate con la punta di un coltello, nel caso che ne fuoriesca ancora umido continuate la cottura per altri 4/5 minuti. Lasciate raffreddare. Servite il dolce spolverato di zucchero a velo.
Piccola nota: al posto della farina di fagioli, ovviamente potrete usare della farina doppio zero o anche altra di vostro gusto.

Standard
confettura, dessert di frutta, erbe aromatiche, inslata, mele, primi piatti, rosmarino, spaghetti, vinaigrette

Piccole mele, rosmarino,cipollotti e un’insalata colorata di rosso fragole

Montages5

E’ difficile scrivere un post  di un we tranquillo trascorso in famiglia, nella nostra accogliente e confortante casa senza soffermarci un’istante (anche di più) e rivolgere un pensiero al Giappone. Su tutte  le reti televisive del mondo scorrono delle immagini da incubo,  per l’ennesima volta una grande  tragedia  sconvoge, inaspettatamente con troppa violenza, un popolo nella sua quotidianità.

Rifletto per dare un senso a cio’e mi guardo intorno pensando a quanta fortuna io abbia, ad avere vicini ed in buona salute i miei figli, mio marito ed il profumo rilassante della nostra casa. 

Collage di Picnik

Spaghetti di mais con cipollotti, pancetta,rosmarino e caciotta calabrese

Questo post avrebbe dovuto avere un’altro inizio invece non posso nascondere la mia tristezza  ed impossibilità di fare non so bene neanch’io cosa per alleviare anche dal mio animo questo grande dramma.

Ho acceso una candelina “alle erbe primaverili dopo una giornata di pioggia“, c’era scritto cosi’ sulla scatola dov’era confezionata. Ho pensato subito che sarebbe stato il giusto mix di profumi , perfettamente adeguato al fine settimana con il cuore gonfio ma carico di buone riflessioni. Sarà stata  quest’onda magica e malinconica allo stesso tempo ,che aleggiava costantemente sotto il mio naso  a darmi voglia  di trasferire gli stessi aromi anche nelle mie pietanze,…. e sono andata in cucina.
chips di mele

Nel negozio BioStore (cliccando sul link potrete vedere dove vado  a fare spesa i fine settimana) ho trovato delle melette piccole ed anche in promozione e ne ho approfittato per riempire il cesto della frutta, presto sarà composto da altra frutta di stagione come le fragole . I miei figli non fanno altro che richiamarmi per non averle ancora comprate…”presto”, – rispondo, ” presto ve le comprero’ “. Intanto  con queste melette dolcissime e succose ho preparato un clafoutis, utilizzando come aroma gli ultimi steli di rosmarino calabrese rimasti ancora fioriti.

Ho trovato anche degli spaghetti al mais, che tengono bene la cottura, restano perfettamente al dente e con l’aiuto di mio figlio Alex , che sembra avvicinarsi con più interesse alla cucina, ho realizzato un primo semplice e veloce.

Una parte di queste piccole mele le ho disidratate per sgranocchiarle come aperitivo, come spuntino fuori pasto.

Vinaigrette alla confettura di fragole
Infine un’isalatina colorata che contine frutta e foglioline tenere di campo e che ho condito improvvisando una vinaigrette con della marmellata di fragole che ha anche accompagnato divinamente un formaggio, lo squacquerone gentilmente inviatomi  dall’Italia da Oxana e colgo l’occasione di  ringraziare di vero cuore, per aver osato e rischiato  la  spedizione  di  un prodotto cosi delicato ma anche tanto prezioso per me.


Aggiornamento: Sul blog di Wennycara, potrete trovare un link per cominciare a donare anche pochi euro alla gente del Giappone, grazie all’iniziativa di una blogger “ Chika di *she who eats

P1130405

Mele disidratate
1 chilo di mele biologiche

Lavate le mele, tagliatele a fettine di 2/3 millimetri, se preferite togliete il torsolo ed eventuali ammaccature. Disponetele sulle griglie ricoperte di carta forno.
Infornate nel forno ventilato a 50° da  6 a 8 ore lasciando la porta del forno leggermente aperta con un canovaccio o una presina  tra il forno e la porta, questo permetterà al vapore di fuoriuscire e non creare condensa. Girate  le fettine dopo qualche ora. Quando sono ben secche lasciatele raffreddare prima di riporle in vasi di vetro o di latta a chiusura ermetica.

Spaghetti con cipollotti ,pancetta e rosmarino
per 4 persone
380 g di spaghetti di mais
4 cipollotti freschi
150 g di pancetta arrotolata
1 mazzetto di rosmarino
4 cucchiai di olio evo
100 g di caciottina fresca

Taglite a fettine sottili i cipollotti. Metterli in una padella atiaderente con due cucchiai d’olio. In un’altra padellina mettere 2 cucchiaio di olio e la pancetta tagliata a striscioline. Fate “sudare” rosolare leggermente senza farla bruciare a fuoco basso. Aggiungere il rosmarino, due rametti interi o solo gli aghi.
Nel frattempo cuocere gli spaghetti scolarli al dente e fateli saltare nella padellina con la pancetta, aggiungete infine i cipollotti e servite caldi con cubetti di caciottina fresca.
Insalata



Insalatina colorata con vinaigrette alla confettura di fragole
Misticanza
1 pompelmo rosa
2 piccole mele biologiche
10 pomodorini ciliegie
4 cucchiai di olio evo
2 cucchiai di aceto di vino rosso
1 cucchiaio di confettura di fragole
sale e pepe

Preparate la vinaigrette emulsinando gli ingredienti con una forchetta fino a renderli omogenei, terminate con il sale e del pepe nero macinato.
Tagliate il pompelmo a vivo e liminado la pelle per ogni spicchio aiutandovi con un coltellino. Tagliate le mele lasciandole con la buccia a fettine, i pomodorini tagliati a metà e mettete il tutto in una insalatiera con la misticanza. Condite con la vinaigrette e servite.

P1130381



Clafoutis di mele e rosmarino
Dosi per 4 persone:
1 grossa mela o due piccole
2 uova
60 gr. zucchero
30 gr. farina
125 ml. latte
burro
cannella in polvere

un rametto di rosmarino
4 piccole mele
Sbucciate la mela, privatela del torsolo, tagliatela a cubetti e spolverizzatela di cannella. Con un mixer tratete finemente gli aghi di un rametto di rosmarino. In una terrina sbattere le uova con lo zucchero, la farina e il latte e aggiungete il trito del rosmarino. Distribuite i cubetti di mela  in 4 ramequins imburrati . Distribuitevi sopra  l’impasto e le piccole mele al centro dopo averle tolto il torsolo con l’apposito attrezzino e lasciate che nel centro entri un po’ di impasto. Cuocete in forno a 180’C per 30/35 minuti e poi far raffreddare.

Felice settimana a tutti.

Standard