Crema di Rucola alla ricotta Calabrese

Pesto di rucola e ricotta affumicata
E per fare onore alla mia Calabria una crema che porta il sapore ed il profumi di casa mia.

Dalla Calabria, ogni estate che vado per le mie vacanze, porto a casa sempre qualcosa che poi difficilmente ritrovo qui in Francia, ho bisogno di risentire i sapori ed i profumi della mia terra, ho bisogno di utilizzare nelle mie ricette i prodotti che richiamano il gusto puro e sano di alimenti lavorati con fatica e molta cura ancora artigianalmente.

“Il prodotto tipico, inteso come prodotto agricolo o agro-alimentare trasformato, è una combinazione tra qualità della vita e lavoro agricolo. Esso è il protagonista della valorizzazione del paesaggio, della cultura contadina e testimone della vita di un territorio, rappresentando per l’agricoltura un aiuto a mantenere in vita una serie di piccole realtà che divengono così capaci di portare avanti il patrimonio di luoghi fatti di storia, cultura, tradizione. “
Tratto dal sito Casa dei diritti sociali – Marchi di qualità nei prodotti agro-alimentari della Calabria

Pesto di rucola e ricotta affumicata

Occorre della rucola fresca, ben lavata e asciugata e della ricotta di vacca affumicata che ho acquistato, l’estate scorsa, in una fiera di prodotti artigianali nel mio paese, spero che possa essere reperibile in tutta Italia.

Mixate o triturate i due ingredienti insieme nella quantità che desiderate, pepe nero in grani e sale, aggiungete solo dell’olio d’oliva extra vergine tanto quanto basta perché diventi crema e possa essere ben conservata in vasetto di vetro ed in frigo. Se non la usate subito coprite con dell’olio d’oliva prima di chiudere il vasetto.
Pesto di rucola e ricotta affumicata

Annunci

Caramel au beurre salè con pane al sesamo

La ricetta

Caramel au beurre salé:

200 g. di zucchero, 2 cucchiai di acqua, 20 cl. di panna fresca, 20 g. di burro salato. ( se non trovate il burro salato aggiungete un cucchiaino di sale).
Mettete l’acqua e lo zucchero in un pentolino e preparate il caramello, facendo attenzione a non mescolare fino a quando diventa scuro, toglietelo dal fuoco e versate la panna riscadata in precedenza ed il burro, rimettere sul fuoco e lasciate da 2 a 3 minuti bollire. Spegnete e versate nei vasetti di vetro. Da conservare il frigo.

 

 

Nel mio pane senza impasto ho fatto le seguenti modifiche: 500 g. di farina integrale Biologica, 150 ml. di acqua e 180 ml. di latte di soia, 1 g. di lievito liofilizzato, semi di sesamo ed alla fine, quando ho tolto il coperchio ho aggiunto spennelato la calotta del pane con 2 cucchiai di miele di acacia. Il procedimento lo troverete sulle pagine di Danda.

 

Condimenti e conserve