Tapenade: olive,lamponi,mirtilli

Tapenade:olive,lamponi,mirtilli

Je sens, je vois, je touche, je goûte… je rêve d’ailleurs…….
….era uno degli slogan che accompagnava quest’anno la 105esima edizione della Fiera di Parigi. Lo spazio alla scoperta del gusto é stato “un viaggio nella Cultura del mondo , con i suoi colori, i suoi accenti profumati che ci investono fino a meravigliarci con i suoi sapori” Immacabile la nostra visita, senza macchina fotografica, per gustarmela al meglio senza essere ossessionata a cogliere i momenti per lo scatto. Inevitabile pure gli acquisti negli stands orientali, con le lore spezie ed il viaggio nelle degustazioni di tè aromatizzati. Alcune bacche di vaniglia del Madagascar, l’olio alla vaniglia ed altre spezie hanno attratto la mia curiosità. Anche lo stand dei siciliani, con il pesto rosso, i pomodori pachino secchi al sole di Sicilia e la crema di pomodori pachino. Passando tra i vari stands colorati, ricchi di cultura gastronomica internazionale si arriva, inevitabilmente, verso gli stands della ricca e non meno interessante gastronomia regionale artigianale francese ed in pariticolare quelli che parlano di sole di Provenza. L’attrazione é stata tutta verso la degustazione dell’olio d’oliva, dei vini e delle famosissime tapenade, olive nere e verdi che vengono mixate ad nuovi ingredienti trasformandone il gusto della tradizionale con capperi e aggiughe. Tutte erano da gustare e incuriositi ,compreso mio figlio Vittorio, che mi sorprende ogni giono di piu’, per i sui gusti particolari,ne abbiamo assaggiato diverse: Tapenade con ceci e cumino, con arance amare, allo zafferano, allo zenzero e tante altre…….par 15 euro potevavo prenderne 6 piccoli vasetti a scelta. Tra quelli scelti , il preferito di mio figlio.Rientrati a casa, quel piccolo vasetto é finito interamente spalmato sui crostoni di pane.
La ricetta, che voglio condividere con voi, é in qualche modo somigliante all’originale, come dire:”una imitazione quasi perfetta”. Sulla confezione originale era scritto: Olive nere, olive verdi, succo di limone, peperoncino e aromi e essenze naturali di frutti di bosco. Aromi che cercato di riprodurre ,mixando insieme alle olive ,dei lamponi e dei mirtilli. Decisamente più accentuato il sapore dei frutti di bosco nella ricetta originale ma…tutto sommato questa mia non é affatto da buttare anzi é proprio da proporvela!!!! Questa ricetta e altre varianti é distribuita da Terre d’Aspres – creata ed elaborata da Cristian Segui, non in vendita su internet.

Tapenade - Olive,lamponi e mirtilli

Tapenade ai lamponi e mirtilli
100 g di olive nere snocciolate* ,100 g di olive verdi snocciolate* ,30 g di lamponi ,4/5 mirtilli ,1 dl circa di olio extra vergine d’oliva,il succo di mezzo limone ,1/2 cucchiaino di peperoncino (io ho messo piment d’Espelette),sale pepe qb

Mettere tutti gli ingredienti in un mixer, azionare fino a rendere la consistenza desiderata. Aggiungere sale e pepe a proprio gusto. Conservare la Tapenade in vasetti di vetro sterili, in frigo.

*Le olive che ho usato per questa preparazione le ho acquistate al mercato. Sono delle olive già aromatizzate al basilico le verdi e all’origano le nere di provenienza dalla Provenza.

Version française

Tapenade: olive,lamponi,mirtilli

La Tapenade Olives,framboises,myrtilles

recette élaboré par Cristian Segui – Terre D’Aspres – adapté par moi même

Ingrédients : *100 g d’olives vertes dénoyautées aromatisées aux basilic,*100 g d’olives noires dénoyautées aromatisées à la marjolaine, le jus d’un 1/2 citron, 30 g de framboise, 4/5 myrtilles, 1 dl. huile d’olive, 1/2 càc de piment d’Espelette,sel et poivre.

Mettez tous l’éléments dans un blender et mixez les bien. Ajoutez ensuite l’huile d’olive, tout en continuant à mixer jusque à l’obtention de la texture souhaitée.
Salez et poivrez selon votre goût

Tapenade: olive,lamponi,mirtilli

Annunci

Chutney profumo di zenzero

Chuney profumo di zenzero

Non avevo mai preparato il Chutney , mi sono decisa proprio durante le ultime feste trascorse. Tranquillamente soli soletti noi 4, ho pensato ad un’antipasto semplice e solito anche, delle fette di salmone affumicato gustandolo in una maniera differente dal solito.Ho trovato varie ricette sul web e me ne sono segnata parecchie, fra le tante ho scelto di utilizzare il finocchio, utile per la digestione, abbinato allo zenzero dal gusto leggermente piccante ed estremamente profumato che conferisce a qualsiasi piatto che lo contiene ,note deliziosamente orientali. Un’antiossidante che associato alla cipolla crea una sinergia tra i due diversi componenti , aumentandone il valore, antiossidante appunto. Per cui molto adatto a mantenere un buon equilibrio di gusto con il salmone affumicato particolarmente grasso. Il chutney si consera bene, ma come tutte le cose buone termina dopo pochi giorni.
per 6 persone
  • 1 finocchio
  • 1 peperoncino piccante
  • 3 cucchiai d’olio evo
  • 50 g di zucchero di canna
  • 5 cucchiai di aceto di mele
  • 1 cipolla bianca
  • 20 g di zenzero fresco
  • 30 g di uvetta
  • sale
  • pepe

Sbucciate la cipolla e tritatela con la mezzaluna. Sbucciate lo zenzero e tagliatelo a dadini piccolissimi. Lavate il finocchio e tagliate anch’esso a dadini piccoli. Mescolate gli ingredienti in una pentola inox aggiungendo il un pezzettino del peperoncino, l’olio,lo zucchero, l’aceto e l’uvetta e 10 cl. di acqua ,sale e pepe qb fate cuocere a fuoco medio per 20 minuti. Lasciate raffreddare e servite su dei blinis accompagnati da fette di salmone affumicato.Conservare in frigo.

En français, s’il vous plait
Chutney profumo di zenzero
Chutney de fenouil et gingembre

pour 6 personnes

  • 1 bulbe de fenouil
  • 1 morceau de piment
  • 3càs d’huile d’olive
  • 50 g de sucre roux
  • 5 càs de vinaigre de cidre
  • 1 oignon
  • 20 g de gingembre frais
  • 30 g de raisins de Corinthe
  • sel
  • poivre

Pelez l’oignon et hachez-le. Pelez et coupez en petit morceaux le gingembre. Lavez le fenouil, coupez-le en petits dés. Mettez ces ingrédients dans une casserole inox avec le piment, l’huile,le sucre, le vinaigre,les raisins et 10 cl d’eau. Salez,poivrez et faites cuire à feu moyen 20 min. Laissez refoidir. Servez avec des blinis et des tranches de soumon fumé. Conservez au frigo.
Chutney profumato di zenzero

Mille foglie al pesto di carciofi,porcini,brie e mandorle

Mille foglie al pesto di carciofi con porcini e formaggio briefai clic qui per aggiungere una descrizione
Mille foglie originally uploaded by via delle rose
Ovvio ritornare a casa e ritrovarsi con le coccole dei bimbi é fantastico, calzare perfettamente l’ambiente della nostra casa, mentre fuori il freddo pungente incalza,é salutare e rinvigorisce l’animo. Domenica pomeriggio nel bosco , con tutta la famiglia e con ancora i raggi del sole tiepido autunnale che ci sollecita a uscire di casa, a respirare l’aria ed i profumi che il bosco umido regala, alla ricerca di foglie morte, dai colori dorati,ramati,rossicci e di funghi, non che noi siamo esperti ma ci piace rovistare tra le foglie e scoprirne qualcuno come questi nelle foto, belli da vedere ma intoccabili e lascirli li’, gioielli preziosi esclusivi della terra.

Filtri d'autunno

Passeggiare nel bosco originally uploaded by via delle rose

Filtri d'autunno

Passeggiare nel bosco originally uploaded by via delle rose
Filtri d'autunno
Passeggiare nel bosco originally uploaded by via delle rose

Lago nel bosco

Passeggiare nel bosco originally uploaded by via delle rose

Lago nel bosco

Passeggiare nel bosco originally uploaded by via delle rose

Lago nel bosco

Passeggiare nel bosco originally uploaded by via delle rose

Ruscello nel bosco

Passeggiare nel bosco originally uploaded by via delle rose

a raccogliere foglie e rametti

Passeggiare nel bosco originally uploaded by via delle rose

Filtri d'autunno

Passeggiare nel bosco originally uploaded by via delle rose

Foglie ruggine

Passeggiare nel bosco originally uploaded by via delle rose

Piccoli funghi

Passeggiare nel bosco originally uploaded by via delle rose

My creation

Funghi impossibili Passeggiare nel bosco originally uploaded by via delle rose

Foglie

Foglie morte Passeggiare nel bosco originally uploaded by via delle rose
Passeggiando nel bosco,sotto i grandi alberi fitti, odorare le note di muschio, di legno bagnato, di foglie marce che si mescolano alla terra soffice mentre l’aria é pura , mi invade la voglia di ricreare lo stesso sapore e profumo in cucina.

Mille foglie al pesto di carciofi con porcini e formaggio brie e mandorle
Mille foglie originally uploaded by via delle rose

Per 4 persone: due rotoli di pasta sfoglia-due porcini – pesto di carciofi formaggio brie – mandole a filetti

Preparare la pasta tagliandola in 12 rettangoli da 12cm. per 6cm. e con i rebbi di una forchetta fare tanti forellini sulla sfoglia. Accendere il forno a 200°c. e mettere i rettangoli di sfoglia sulla placca rivestita di carta forno, cuocere per 10 minuti.
Pulire bene i porcini dal loro terriccio e tagliarli a fettine non troppo sottili, in una padella antiaderente, mettere poco olio evo e farli leggermente dorare appena 5 minuti.

Preparare una teglia con la carta forno e sistemare i rettangoli di sfoglia, spalmare sul primo strato un cucchiaino di pesto di carciofi, due fettine di porcini e due fettine sottili di formaggio brie, coprire con un altro rettangolo di sfoglia e procedere allo stesso modo, cucchiaino di pesto, porcini e brie, fino al terzo rettangolo, cospargendo sopra il formaggio brie delle mandorle a filetti. Fare la stessa cosa per gli altri 3 restanti.Scaldare in forno a 200°c. per pochissimi minuti, il tempo di far sciogliere il formaggio brie e le mandorle leggermente dorate.

Non sono una bevitrice di vino ma qui un buon bicchiere di un rosso Bordeau o un buon Chianti Classico ci sta proprio bene.

Mille foglie al pesto di carciofi con porcini e formaggio brie

Mille foglie originally uploaded by via delle rose