Fragole in…finite – Scones e dolce cioccolato

strawberry scones
Il giorno é magico se comincia con l’apparizione del sole sul tetto di casa, la  finestra della mia camera, che apre proprio sul tetto, al suo splendore, lamenta già la polvere sui  vetri da lucidare.
( Lo so’ é un mio grande difetto ripetere l’essenzialità della luce ed il suo effetto benefico sul mio morale)
Oggi é il giorno che dovrei dedicarmi alle pulizie più profonde di tutta la casa ma io guardo oltre. Approfitto del cielo blu ed del tepore e finalmente sola mi coccolo con cio’ che più mi piace fare.

Cioccolato e fragole in tazza

Le fragole nel cesto ed i dolcetti che non ho potuto fotografare lo scorso fine settimana, profumano la casa e appena dorati uno finisce bene insieme al mio caffé.

Devo metterli da parte subito, saranno la piacevole sorpresa, a grande rischiesta, dal resto della famiglia al loro rientro.
Io, pero’, che non so’ resistere al cioccolato delle tante piccole uova della scorsa Pasqua,  preparo uno dei miei dessert preferiti insieme alle ultime tre fragoline messe da parte per festeggiare…..me.

Pasqua 20111

P1150615

Ma prima delle ricette:

Crema cotta al Comté con composta di olive di Gaeta e coulis di pomodorini

Aggiornamento: Concorso comté
Ho appena scoperto che la mia panna cotta cremosa é stata scelta da Edda  per il suo contest Callenge Comté. Ovviamente ne sono onorata e felicissima se vi và di votare e trovate che la mia proposta sia di vostro gradimento, potrete farlo su Elle à table QUI.
Grazie mille e sereno fine settimana a tutti 🙂

Scones alle fragole

per 12 scones

250 ml di latte fermentato( latticello) oppure uno yogurt+125 g di latte intero 
80 g di zucchero
50 g di burro morbido
400 g di farina
1 bustina di lievito per dolci
100 g di fragole tagliate a piccoli pezzi
zucchero a velo per decorare
In una ciotola mescolate lo zucchero con il latte fermentato (o lo yogurt+il latte). In un’altro recipiente mescolate il burro con la farina setacciata insieme al lievito. Mescolatevi le fragole molto delicatamente per evitare che si rompino. Aggiugete poco per volta il latte (o lo yogurt+latte) mescolando con un cucchiaio di legno molto delicatamente ed il meno possibile.
Accendete il forno a 180°C. – Sopra un piano ben infarinato versate l’impasto ed stendetelo molto leggermente con il matterello ( versate della farina sulla superficie se tende ad essere troppo collante, l’impasto infatti é molto morbido). Abbassate la pasta circa 2 cm aitandovi con le mani infarinate. Formate gli scones con una formina rotonda. Disponeteli sulla leccarda del forno rivestita di carta apposita e lasciate riposare 10 min.
Fate cuocere per 20 min. Gli scones devono essere leggermente dorati.
( ricetta presa sul blog Cake in the city

Cioccolato e fragole in tazza

Dolce morbido al cioccolato e fragole profumo cardamomo
per 2 o 4 cocottine

100 g di cioccolato fondente
65 g di burro
50 g de farina
1/2 bustina di lievito per dolci
2 uova
100 g di zucchero di canna
1/2 cucchiaino di cardamomo in polvere
1 pizzico di sale

4 fragole
Fate sciogliere il cioccolato tagliato a pezzetti insieme al burro. Ritirate dalla fiamma ed incorporate con una spatola, la farina setacciata con il lievito ed il cardamomo.
Nel frattempo accedente il forno a 180°C.
In una ciotola sbattete le uova intere con lo zucchero in una crema spumosa. Mescolatevi il composto cioccolato-farina. Infine aggiungeteli all’impasto precedente in due volte.
Preparate delle cocottine resistenti al forno e imburratele leggermente, tagliate le fragole a pezzetti e distribuitele nelle cocottine. Versate l’impasto al cioccolato.
Infornate per circa 20/25 mn. Sorvegliate la cottura utilizzando la punta di un coltello. L’interno deve risultare ancora morbido.
Servite tiepido.
Annunci

Una tartelletta cosi’ non puo aspettare

Tartelletta alla crema di cioccolato al limone e frutta

Bé é speciale questa tartelletta, ricca ,golosa e fresca e non poteva aspettare la prossima settimana per essere fotografata e sopratutto mangiata…

Limoni

E’ per il bentornato a casa   di mio figlio. Le sue energie spremute come dei limoni pero’ entusiasta del viaggio in Italia, occhi piccoli da poco sonno e più magro anche se ha mangiato tantissimo e benissimo.

Hanno camminato e assimilato cultura,storia arte.  Le gite scolastiche non sono più come me le ricordo io, o forse i francesi le organizzano in modo diverso da quella che io ricordo. Una vera e propria kermesse di cultura, storia e istruzione, con quaderni di appunti e registrazioni, disegni e schizzi per immortalare l’arte con i suoi monumenti e musei,  i luoghi storici  e mistici più significativi tra le  due città  più importanti della nostra Italia.
Roma e Firenze  assorbite al massimo senza tralasciare la bellissima Siena raccontata attraverso il magnifico palio.

E’ arrivato stanchissimo dopo le 20 ore di viaggio in pulman ma carico di sapere e voglia di raccontare e questo  é cio’ che conta.  E la sua mamma che la sa lunga le ha preparato queste deliziose tartellette che non potevano aspettare.


Limone candito*
50 g di acqua
50 g di zucchero
1 limone bio
Fate sciogliere lo zucchero nell’acqua portandola a bollore per 5 minuti. Appena diventerà sciropposa, spegnere e lasciar raffreddare. Tagliate il limone dopo averlo lavato ed asciugato a fette sottili. Preparate un foglio di carta forno ed aggendete il forno a 100°C. – Raffreddato lo sciroppo, immergete una per volta le fette del limone, impregnatele bene e pogiatele dul foglio di carta forno. Mettetele in forno per 1 ora e 30 minuti circa finché siano asciagate ma non del tutto. Spegnete il forno e lasciatele all’interno per una notte.

Tartelletta

Tartellette con ganache al cioccolato e limone e frutta fresca

per la pasta frolla 
100 g. di zucchero
275 g. di farina

buccia di limone grattugiata
200 g. di burro
3 tuorli

E’ una frolla semplice che faccio sempre in quantità  sufficientemente per 10 tartellette piccole e che a volte preparo direttamente nelle formine e congelo, cosi’ quando ne ho bisogno le tiro fuori e le metto direttamente in forno cuocendole in bianco e le guarnisco a secondo le voglie del momento.

Preparare la pasta frolla con gli ingredienti mescolando prima la farina e lo zucchero poi aggiungere il burro a pezzetti e lavorare con la punta delle dita ed infine le uova formando una palla che lascerete riposare in frigo per mezz’ora, in un film alimentare, nel caso la vorrete subito utilizzare altrimenti seguite il mio consiglio su 😉

P1140547
Per la ganache al cioccolato e limone

1 dl di panna fresca 
100 g di cioccolato fondente ( al 70% circa)
1 la buccia di un limone non trattato
1 cucchiaio del succo del limone
Per la garnitura: fragole,lamponi e limoni canditi*

Versate la panna in una ciotola e mescolatevi la buccia del limone grattugiata ed il succo.
Tritate il cioccolato con un coltello ben affilato, fatelo sciogliere a bagno-maria con un cucchiaio di panna. Appena sciolto, toglietelo dalla fiamma e versate il resto della panna . Lasciate intiepidire la ganache e poi con le fruste elettriche montate a crema per renderla spumosa. Distribuitela sulle tartellete con un cucchiaio o con un sac à poche. Fate raffreddare 15 min a temperatura ambiente. Tagliate la frutta a pezzetti e disponetela sul cioccolato. Inserite degli spicchi di limone candito.

Nella mia valigia c’erano……

fagioli,bruschette arance
Nei 20 chili consentiti dalla compagnia aerea, nella mia valigia c’erano 10 chili di Calabria. Pochi ma sufficienti per portarmi appresso qualche  bontà e odore familiare. C’é sempre in me quell’animo di espatriata che nonostante la pasta, il formaggio, le verdure io le posso sempre trovare qui , il vizietto non mi passa e forse non ho neanche la voglia di farmelo passare.  Saro’ antica e nostalgica ma come i nostri antenati emigranti io il panino con la frittata  o la cotoletta preparata da mamma lo mangio ancora e non me ne vergogno affatto.