Corona abbracciata a tanta cannella e nocciole

Buon Anno
Cominciamo ad  augurare buone cose appena scocca la mezzanotte e non dobbiamo scordarlo quest’anno.

Questo sarà un’anno più difficile dicono gli esperti, l’anno dei grandi sacrifici, come se fin’ora non ne avessimo già fatti e non ce li avessero fatti fare sempre di più, giorno dopo giorno.

Continua a leggere “Corona abbracciata a tanta cannella e nocciole”

Annunci

Meno due – Composta di ananas,cardamomo,fava tonka e pistacchi

Composta d'ananas al cardamomo,fava tonka e pistacchi
Version française en bas

E siamo a meno due, la lista della spesa ormai é stilata, i negozi si affollano e come sempre facciamo la fila anche noi per ritirare le ultime cose, magari anche dimenticate….

io annoto tutto quello che mi serve mano mano, pero’ alla fine c’é sempre qualcosa che mi manca, forse perché mi viene voglia di  aggiungere un’ingrediente che non ho in casa o cambio la ricetta all’ultimo momento, insomma, nella mia dispensa , prima che siano superaffollati i negozi é meglio prevedere  di tutto e di più , magari anche qualcosa che non usero’.
Questo dessert é nato con dell’ananas che non ho consumato a Natale. E’ una composta fresca e aromatica, leggera da servire anche come pre-dessert oppure, servendola  in bicchierini piccoli e carini, tra una pietanza importante ad un’altra (come si faceva tempo addietro offrendo il sorbetto di mela verde o di wodka). Io l’ho preparata ieri e servita dopo il pranzo di magro giusto per deliziarci con un dessert poco calorico. Ci é piaciuta molto che credo replichero’ proprio per la  nostra cena di fine anno.
La ricetta:
1 ananas vittoria
2 cucchiai di miele
4 grani di cardamomo
1 fava tonka ( sostituire con una bacca di vaniglia)
1 succo di un limone
1 cucchiaio di pistacchi non salati
Sbucciare l’ananas e tagliare la polpa a pezzetti, eliminando le parti dure e fibrose. Metterle in una casseruola con il miele, il succo del limone ed il grani del cardamomo leggermente schiacciati. mescolare e lasciar cuocere a fiamma bassa per 10 min.
Mixate il tutto . Versate la composta in bicchierini e grattugiate sopra la fava tonka o nel caso della vaniglia dividetela in due e fate cadere i granelli su ogni bicchierino. Riservate in frigo. Al momento di servire aggiungete i pistacchi tagliati grossolanamente.
(Idea ricetta sulla rivista Cuisine et vins e adattata da me)


Version française
Composta d'ananas al cardamomo,fava tonka e pistacchi
Compote à l’ananas, cardamome, fève tonka et pistaches
( recette prise sur le magazine Cuisine et vins, adapté par moi même)
1 ananas Vittoria
2 c à s de miel liquide
4 graines de cardamome
1 fève tonka ( ou une gousse de vanille)
le jus de 1 citron
1 c à s de pistaches non salées
Epluchez l’ananas et détaillez la chair en morceaux en éliminant le coeur fibreux. Mettez-les dans une casserole avec le miel, le jus de citron et les graines de cardamome écrasées. Remuez et laissez frémir 10 mn.
Passé ce temps, mixez la préparation et répartissez-le dans des petit verres. Grattez la fève tonka au-dessus du dessert (ou si vous utilisez la gousse de vanille, grattez les petites graines sur chaque verrines), réservez au frais. Au moment de servir, concassez grossièrement les pistaches et décorez les verrines.

Dolce alla panna e al cardamomo

Dolce e profumato
Version française en bas

Qualche annetto fa iniziai una raccolta, quella dei fascicoli  settimanali della Grande Enciclopedia della Cucina Italiana. Ve la ricordate?….Chi é più o meno della mia generazione dovrebbe ricordarsi di quei fascicoli acquistabili in liberia, settimana dopo settimana, con l’ansia e la voglia di scoprire ogni volta le ricette contenute e soprattutto l’ansia di finirla al più presto. L’ansia mi é durata  due anni, forse più….

Costavano intorno a 500 lire all’inizio poi ricordo circa 1200 lire e nonostante, rimasi fedele e riuscii a completarla, saltando  purtroppo qualche fascicolo. 
Una bella soddisfazione all’epoca perché infondo di cucina non se ne parlava cosi’ tanto come oggi, non c’era la prova del cuoco e non c’era una libreria dove attingere a ricette per cui la mia unica speranza di saperne di più, erano quei fascicoli che oggi consulto non molto spesso poiché sono rimasti la maggior parte in Italia.
I volumi sono 10 più due supplementari uno di solo dolci e un’altro di ricette a base di funghi, non li ho mai rilegati il costo era eccessivo e qualche fascicolo me lo sono portato anche qui…indovinate qual’é?….

La ricetta

  • 400 g di farina
  • una bustina di lievito per dolci
  • 200 g di zucchero
  • 2 cucchiaini di cardamomo in polvere
  • un pizzico di sale
  • 250 g di panna fresca
  • 125 g di burro
  • Per decorare
  • 150 g di mandorle a filetti
  • 50 g di zucchero
  • 1 cucchiaino abbondante di cannella in polvere
Mescolate in una terrina la farina con il lievito, lo zucchero, il cardamomoed il sale. Fatevi nel mezzo un’incavo, versateci dentro la panna e amalgamatela con un po’ di farina. Fate fondere il burro, lasciatole intiepidire appena e unitela all’impasto, mescolando tutto molto bene. Ungete una tortiera con del burro ed infarinate (oppure rivestite la tortiera con carta forno), riempitela con l’impasto. Distribuitevi sopra le mandorle, spolverizzatela con lo zucchero e la cannella, già mescolati insieme. Adagiate la torta sul ripiano del forno già caldo  a 200° C. cuocete per 45 mn. A cottura terminata lasciate intiepidire il dolce e successivamente lasciatelo raffreddare su di una griglia.

Version française
Dolce alla panna e al cardamomo
Gâteau à la créme et à la cardamome
Ingrédients

  • 400 g de farine
  • un sachet de levure chimique
  • 200 g de sucre
  • 2 c. à thé de cardamome en poudre
  • une pincée de sel
  • 250 g de crème fleurette
  • 125 g de beurre

Pour décorer

  • 150 g d’amandes en lamelles
  • 50 g de sucre
  • 1 cuillère à café bombé de cannelle 
Mélanger dans un bol la farine avec la levure, le sucre, le sel et le cardamome. Faites un puits au milieu et versez la crème, mélangez-la avec un peu de farine. Faire fondre le beurre, faites-le tiédir puis ajoutez-le à la pâte, mélange en remuant bien. Beurrez et farinez un moule à cake (ou recouvrir le moule avec du de papier sulfurisé), remplir avec le mélange. Décorez avec les amandes, saupoudrez de sucre et de cannelle. Mettez le gâteau dans un four préchauffé à 200 ° C. cuire pendant 45 minutes. Après la cuisson, laisser tiédir , puis laisser refroidir complètement le gâteau sur une grille.