burro e buttermilk, Dolci, inverno, merende, vacanze

Gaufres de Liège

Gauffres di Liègi
Eccoli finalmente a casa i miei cuccioli, sono finite le vacanze invernali, cosi’ si chiamano questi passati 15 giorni di ferie scolastiche,per permettere ai francesi di partire per lo sci…e molti sono partiti pur in periodo di crisi, i francesi non si lasciano certo perdere questa occasione. Quelli che sono rimasti hanno continuato a fare la solita vita di tutti i giorni con a carico anche i bimbi,riposati ma anche molto annoiati, qualche giorno con i nonni, altri nei centri (a pagamento).Qualche uscita al cinema o nei parchi anche se con il freddo dei giorni scorsi non é stato facile mettere piede fuori casa. I miei bimbi come molti immagino, non si sono fatti mancare parecchie ore di Psp e giochi vari…la baby sitter “indispensabile” purtroppo, in compenso tante ore di sonno in piu’per recuperare energia e vitalità.Lunedi’ si riparte con la sveglia alle 7.
Per festeggiare la ripresa gli ho preparato le famose supercaloriche e craccanti “Gauffres liégeoise”

Vi ricordate quei famosi zuccherini “Grain perléqui ne ho già parlato,tanto granulosi quanto buoni perché restano croccanti nel preparazioni?, servono proprio per questa ricetta presa direttamente sul pacchettino dello zucchero. Si lo so’ non é semplice reperire questo indispensabile ingrediente che rende quel piacevole croccante nel mordere questi dolci. Se volete provarci fatelo con lo zucchero a granella anche se poi all’interno della gauffre non avrete quelo stesso effetto. I bimbi é proprio quello che amano…non soltanto loro ;D!!!

N.B non spaventatevi leggendo la quantità degli ingredienti, tenete conto che con queste dosi riuscirete a fare circa 16 gauffres, proprio utilizzando la speciale gauffriera!-

Gauffres di Liègi

Ingredienti: 750 g di farina per dolci – 270 g di latte tiepido – 70 g. di lievito fresco – 3 uova intere e due tuorli – un pizzico di sale – 1/2 bustina di zucchero vanigliato – 400 g di burro o margarina- 500 g di zucchero perlato

Preparare la pasta con tutti gli ingredienti ad eccezione del burro et dello zucchero. Lasciare riposare per 30 minuti. Incorporare il burro morbido alla pasta e lavorare bene, meglio con il robot elettrico. Aggiungere alla fine lo zucchero lavorando con le mani facendolo penetrare dentro l’impasto.

Dividere la pasta in piccole palle da 100 g.Lasciare riposare per 15 min. Riscaldare l’apparecchio per fare le gauffre. Cuocere le gauffre per circa 3 minuti. Non é necessario imburrare il ferro.

En français s’il vous plait

Gauffres di Liègi

Les Gaufres de Liège

Ingredients: 750 g de farine pour pâtisserie – 270 g de lait tiède – 70 g de levure fraiche – 3 oeufs et 2 jaunes d’oeufs – une pincée de sel – 1/2 sachet de sucre vanillé – 400 g de beurre ou margarine ramolli – 500 g de sucre perlé

(recettes prise sur le paquet de sucre perlé)

Faire la pâte avec tous les ingrédients à l’exception du beurre et du sucre perlé. Laissez reposer 30 min. Incorporez le beurre ramolli à la pâte en pétrissant et terminer par le perlé. Divisez la pâte en pâtons de 100 g. Laissez reposer pndant 15 min. Péchauffer le fer de le gauffrier et commancer à cuire les gauffres pendant 3 min. environ. Il n’est pas nécessaire de graisser le fer!

Gauffres di Liègi
Standard
autunno, burro e buttermilk, primi piatti

Burro al pepe verde e sale nero delle Hawai su tagliolini alle capesante

Burro aromatizzato al pepe verde e al sale nero delle Hawai
Burro aromatizzato originally uploaded by Via delle rose
Ecco il burro versione salato, fatto in casa, con la panna fresca, il procedimento é più lungo ma molto più buono. Nel montare la panna e gli ingredienti insieme il profumo ed il gusto sono molto più accentuati, insomma, chiaramente ci vuole più tempo ma il risultato é senza dubbio migliore.

I miei ingredienti scelti sono proprio per poter condire del pesce nulla togliendo al fatto che spalmato su una fetta di pane é meravigliosamente buono.

E’ anche stata l’occasione per condire dei Tagliolini al nero di seppia, da qualche tempo (troppo) nella dispensa , non osavo cucinarli, il nero di seppia mi ha sempre un po’ allontanato dall’osare….finalmente con questo burro aromatizzato e delle capesante sono riuscita a mangiare per la prima volta “il nero” che tra l’altro, l’effetto cromatico con il giallo arancio delle capesante é davvero interessante ed invita ad essere gustato.

Burro aromatizzato al pepe verde e sale nero delle Hawai

Burro aromatizzato originally uploaded by Via delle rose

Il burro aromatizzato

500 g. di panna fresca
un cucchiaio di capperi dissalati (almeno per 24 ore)
un cucchaio di pepe verde fresco conservato in salomoia
due cucchiaini di sale nero delle Hawai

In una ciotola mettere la panna ed aggiungere i capperi e il pepe verde e cominciare a montare o con le fruste elettriche o nella planetaria, per quasi mezz’ora fino a raggiungere la consistenza del burro. In questa fase, sia i capperi il pepe verde si mischiano abbastanza bene nella crema sprigionando tutto il loro profumo e gusto al burro. Aggiungete solo alla fine il sale nero, amalgamandolo al burro morbido con un cucchiaio di legno.Prelevare il burro con le mani strizzarlo e disporlo in un vasetto per dargli la forma che preverite. Conservare in frigo per una settimana.

Taglierini al nero di seppia con capesanteal burro aromatizzato
Tagliolini al nero di seppia originally uploaded by Via delle rose

Per i tagliolini al nero di seppia:

per 2 persone:

200 g. di tagliolini o altro formato di pasta al nero di seppia

200 g. di capesante con il loro corallo, freschissime o anche surgelate

50 g. di burro aromatizzato

un dito di vino bianco secco

Lavare bene sotto l’acqua fredda le capasante. In una padella far sciogliere il burro e mettere le capesante facendole leggermente cuocere nel burro, molto lentamente e per pochi minuti, giusto per farli insaporire, sfumate con il vino bianco. Far cuocere la pasta in acqua salata e scolarla al dente lasciando da parte un po’ d’acqua di cottura. Versare la pasta nella padella e lasciare mantecare aggiungendo un po’ di acqua calda. Per renderla ancora più delicata, aggiungete della panna fresca e qualche granello di sale nero.


En français, s’il vous plait


Beurre aromatisé au poivre vert et au sel noire d’Hawai
Burro aromatizzato al pepe verde e sale nero delle Hawai
Burro aromatizzato originally uploaded by Via delle rose

Ingredients:
500 g. de créme fraïche
2 c. à s. de câpres déssalées
2 c. à s. de poivre vert en samoure
2 c. à c. de sel noire
5 cl. de vin blanc

Dans un bol mettre la crème épaisse et ajouter les câpres et le poivre vert et commencer à monter pour obtenir, après quelche minutes la consistence du beurre. Ajouter à la fin, le sel noir , mélangez-le au beurre mou avec une spatule.Prélevez le beurre et l ‘égoutter bien, placez-le dans un pot en lui donnant la forme que vous préféréz. Conserver dans le réfrigérateur pour une semaine.

Tagliolini al nero di seppia con capesante aromatizzati al burro
Tagliolini al nero di seppia originally uploaded by Via delle rose

Pour les pâtes “Tagliolini”au noire de seché et au S.Jacques

pour 2 personnes:
200 g. de pâtes Tagliolini au noire de seiche
200 g. de S.Jacques avec coral
50 g. de beurre aromatisé
sel

Bien rincer sous l’eau froide les S.Jacques. Dans une poêle faire fondre le beurre et mettre les Saint-Jacques , faire cuire très lentement pendant quelques minutes, glacer avec le vin blanc. Cuire les pâtes dans de l’eau salée et égouttées “al dente”. Verser les pâtes dans la poêle avec les S.jacques et faite-le sauter à feu vif, ajoutant quelques cuilléres d’eau chaude. Pour rendre le plat encore plus délicieux, ajouter de la crème fraîche et quelques grains de sel noir. Servez aussitôt.

Standard
autunno, burro e buttermilk, salse a base di burro

Il Burro: burro ai semi di papavero e alla scorza d’arancia.

Burro aromatizzato all'arancia con semi di papavero

Burro aromatizzato originally uploaded by Via delle rose

Purtroppo si, il burro mi piace molto , non lo uso spesso in cucina ma l’ adoro spalmato sul pane, certe volte ,chissà perché, me ne mangerei a chili, sarà l’astinenza alle cose caloriche che mi concedo molto poco spesso, ma capita, in certi periodo come questi prima delle prossime feste.

Il burro é un’alimento naturale, impossibile farne a meno, anzi, direi essenziale in certe preparazioni, come la besciamella, il riso al latte ,per mantecare il risotto, la pasta sfoglia, i biscottini deliziosi alla frolla, le torte mobidose, le briosce, i croissants e tantissime altre preparazioni. Proprio non ci si puo’ completamente privare del burro. Spalmato su una fetta di pane tostata, al mattino , é un ‘opera d’arte di gusto, d’aroma, di carica per affrontare la giornata soprattutto in questo periodo dell’anno di fredde giornate
Burro aromatizzato all'arancia con semi di papavero

Burro aromatizzato originally uploaded by Via delle rose
Ho scoperto un sito francese espressamente dedicato al burro “le blog du beurre” ,andate a darci un’occhiata, troverete delle ricette ,decisamente tentatrici e delle iniziative a proposito. Ultimamente si sta rivalutando l’uso del burro aromatizzandolo, con note salate e dolci. L’operazione é semplicissima, sia che lo si voglia preparare in casa montando e rimontando, per circa mezz’ora, della panna fresca, con l’aggiunta degli ingredienti di cui si vuole rendere il profumo al burro , sia lasciando del burro di ottima qualità, a temperatura ambiente per mezzora, lavorandolo con le spezie varie o con delle erbe aromatiche. Eccovi un esempio molto semplice, d’effetto e vi garantisco golosissimo.

Burro aromatizzato all'arancia con semi di papavero
Burro aromatizzato originally uploaded by Via delle rose

Per 100 g. di burro morbido , due cucchiaini di scorza d’arancia bio grattuggiata, un cucchiaino di semi di papavero e se volete due cucchiaini di zucchero a velo.

Dopo aver lasciato un panetto di burro a temperatura ambiente per circa mezz’ora, lavoratelo con una forchetta, aggiungendo la buccia d’arancia ed i semi di papavero, fino ad amalgamarli bene rendendolo omogeneo, morbido e spumoso. Conservarlo in una ciotolina pulita in frigo per mezzora e gustarlo con delle fette di pane tostate. Se non lo consumate tutto , puo’ essere usato per fare dolcetti, torte ,crostate.

Nota: Se volete divertirvi a leggere di me ” in privato” sul Blog di cucina c’e una mia intervista, e colgo l’occasione per ringraziare tutto lo staff e Mirtilla in particolare per avermela proposta. Grazie

En français, s’il vous plait.

Beurre au zeste d’orange et grains de pavot bleu

Burro aromatizzato all'arancia con semi di papavero

Burro aromatizzato originally uploaded by Via delle rose

J’ai eu l’idee de faire cette recette trés simple après avoir lu une brochure dans le magazine “Saveurs” du mois de novembre, qui propose le beurre comme inspiration culinaire de l’automne/hiver 2008, de La Grande Cuisine pour tous. De nombreuses initiatives gourmandes et pedagogiques seront présentes sur toute la France, qui permettront de découvrir de bon produits et les secrets des grandes chef. Le beurre sera le partenaire de cette initiative. Rendez-vous sur le site officiel du beurre “ www.leblogdubeurre.com
Burro aromatizzato all'arancia con semi di papavero

Burro aromatizzato originally uploaded by Via delle rose

100 g. de beurre de trés bonne qualitè – 2 c. à c. de zeste d’une orange bio, 1 c. à c. de grains de pavot blue, 2 c. à c. de sucre glace selon votre gout.

Gardez le beurre à température ambiente pour une demie heure avant de le malaxer avec le zeste d’orange , les grains de pavot et eventuellement le sucre. Malaxez bien le beurre avec une fourchette en créme mousseuse. Le conserver dans un verre couvert d’un film alimentaire au réfrigerateur pendant une demie heure avant de le deguster avec une tranche de pain grillé.

Standard