estate

I Krisprolls


Ne ho mangiati tanti, facevano parte della mia quotidianità. Con confettura al mattino, frutta fresca per merenda e con ogni sorta di salse fredde prima dei pasti. Poi ho smesso. Ora li ho fatti e sono molto simili agli originali.

la ricetta è presa dal blog di Louise, Nordickitchenstories, trovata tramite instagram , è una bellissima scoperta per me, le sue ricette le farei tutte, si adattano perfettamente ai mie gusti e di fatti ne ho in serbo un bel po’ da provare.

Intanto , come sempre, per non perderla nei fogli/appunti volanti, d’obbligo è di scriverla qui, dove spero possiate provare anche voi a farla.

Louise, ha utilizzato in questa ricetta la pasta madre, mentre io ho il LIcoli, (pasta madre liquida) per cui ho dovuto adattare le dosi del preimpasto . In oltre ho utilizzato del latte vegetale, pochi “ritocchi” che non hanno modificato la riuscita di questi biscotti.

La ricetta originale la troverete qui swedish-sourdough-skorpor-rusks

‎Ingredienti‎

‎Giorno 1 –

  • ‎21 ‎‎ ‎‎g ‎‎ ‎‎di ‎‎ ‎‎lievito madre liquido (composto da 80% farina bianca e 20% farina di segale)
  • ‎106‎‎ ‎‎g ‎‎ ‎‎di acqua‎
  • ‎103 g ‎‎ ‎‎di farina bianca biologica forte‎

‎Giorno 2 – Preferenza‎

  • ‎60 ‎‎ ‎‎g ‎‎ ‎‎di farina di segale
  • ‎70 ‎‎ ‎‎g ‎‎ ‎‎di farina integrale forte‎
  • ‎330 ‎‎ ‎‎g ‎‎ ‎‎di farina bianca forte‎
  • ‎100 ‎‎ ‎‎g ‎‎ ‎‎di latte vegetale ‎‎ ‎36° C
  • ‎100‎‎ ‎‎g‎‎ ‎‎acqua‎‎ ‎‎ 36°C‎
  • ‎90 ‎‎ ‎‎g di ‎‎ ‎‎burro vegetale ‎‎ ‎‎fuso e raffreddato‎
  • ‎8 ‎‎ ‎‎g ‎‎ ‎‎di sale marino fino‎
  • ‎40 ‎‎ ‎‎g ‎‎ ‎‎di miele liquido‎
  • ‎2 ‎‎ ‎‎cucchiaini ‎‎ ‎‎di cardamomo appena macinato‎

‎Disposizioni‎

‎Giorno 1‎

  • ‎La sera mescolare tutti gli ingredienti della preparazione in una ciotola, coprire e lasciare a temperatura ambiente durante la notte.‎

‎Giorno 2‎

  • ‎La mattina dopo: In un pentolino versare il latte e farvi sciogliere il burro ( non bollire, giusto intiepidire e lasciar scioglire il burro) aggiungere ed il miele e mescolare fino a che si uniscono.
  • Nella planetaria mescolare le 3 farine. ‎‎ ‎‎Versare l’acqua (mettere da parte 20g da aggiungere con sale), ed il preimpasto, mescolare con K lentamente.
  • ‎‎Versare ora il latte/burro/miele mescolando sempre con il K, fino a quando non si forma un impasto e non c’è più farina secca, non impastare. ‎‎ ‎‎Coprire e lasciare riposare per 30 minuti.‎
  • ‎Cambiare il K con il gancio e cominciare ad impastare, aggiungendo i 20 g di acqua con il sale.
  • Continuare ad impastare a velocità media per qualche minuto finchè l’impasto sia liscio. Non deve essere troppo lavorato.
  • ‎Coprire e lasciare riposare per 20 minuti, quindi fare il primo allungamento e piegare. ‎‎ ‎‎Continua con altri 3 tratti e pieghe.‎
  • ‎Coprire e lasciare a temperatura ambiente per 3-4 ore ( dipende dalla temperatura della vostra cucina e della forza del vostro lievito, per me ci son voluti 6 ore per ottenere un impasto lievitato al raddoppio) o fino a quando l’impasto non è quasi raddoppiato di volume.‎
  • ‎Disporre l’impasto su un piano di lavoro leggermente infarinato, utilizzare farina integrale o farina di segale. ‎‎ ‎‎Dividere l’impasto in 18/20 pezzi, dipende da quanto grandi o piccoli li vorrete ottenere, io ho pesato circa 60 g, uno. ‎‎ ‎‎‎‎ ‎‎
  • Formare in rotondi o panini rettangolari. ‎‎ ‎‎Disporre sul piano di lavoro infarinato, coprire e lasciare lievitare per 60-90 minuti, a seconda della temperatura ambiente.‎
  • ‎Preriscaldare il forno a 230°C e posizionare una teglia sul ripiano centrale.‎
  • ‎Al momento di infornare mettere una teglia profonda di acqua bollente sul fondo del forno. ‎‎
  • ‎‎Far scivolare le pagnottine sulla teglia calda e infornare per 10 minuti. ‎‎ ‎‎Rimuovere la teglia dell’acqua e continuare la cottura per altri 5-6 minuti. ‎‎ ‎‎Togliere dal forno e lasciarli raffreddare un po. ‘.‎
  • ‎Dividere i panini utilizzando una forchetta girare intorno al bordo centrale a ciascun panino per separarli in 2. Posizionare la parte superiore e inferiore con il lato tagliato verso l’alto sulla teglia e cuocere per altri 5-8 minuti o fino a doratura e grigliate.‎
  • ‎Quindi abbassare la temperatura del forno a 100°C. ‎‎ ‎‎(far liberare il calore dal forno quindi spegnere il forno e lasciare la porta aperta per circa 10 minuti) Asciugare i Krisprolls per circa 1 ora o fino a quando non sono asciutti e croccanti.‎
  • ‎Conservare in un contenitore ermetico per un massimo di 2 mesi.‎

Nota: se non utilizzate pasta madre, pasta madre liquida potrete usare un convertitore , un sito dal quale mi servo per ottenere le giuste proporzioni e variare di lieviti. https://app.dolcitool.it/homepage

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.