inverno

PANINI BRIOSCE AL CIOCCOLATO O ALLA CONFETTURA


Possiamo cominciare a dire che la lista delle cose da fare è “quasi” pronta.

A volte puo’ variare. Aggiungendo un piatto nel menu’ o cambiandolo con qualche altra idea, ma in generale sono abbastanza chiare.

Io, solitamente, ne discuto in famiglia. Discorrendo sul divano, bevendo ogn’uno la nostra bevanda preferita accompagnata da un dolcetto stiliamo la lista. Le preferenze cadono sempre nei piatti a base di pesce e crostacei per la vigilia, a base di carne per il Natale, nonchè le verdure che non devono mancare mai ed in fine il dessert. Ora sta a me a raccogliere i suggerimenti e elaborarne il risultato.

Ci penso.

Intanto preparo briosce, adoro i lievitati e non me ne posso liberare, su questo il resto della famiglia è in perfetta sintonia come.

Brioschine al cioccolato oppure farcite di confettura a voi la scelta. Il risultato sarà sempre buono. Ed anche qui il burro gioca un ruolo molto importante.

Ingredienti

  • 500  di farina ( 250 farina nuvola Caruso – 250 g farina per tutti gli usi)
  • 10 g di sale
  • 150 g di burro morbido
  • 4 g di lievito liofilizzato
  • 23 cl di latte di mandorla o latte vaccino
  • 2 uova + un tuorlo per la doratura
  • 60 g di zucchero di canna

per farcire

  • 150 g di cioccolato 70%
  • un cucchiaino di acqua fredda
  • oppure confettura

1° Giorno

In una terrina mescolare il latte e il lievito fino a scioglierlo . Versarlo nella planetaria. Usare il gancio a foglia e a velocità bassa versare poco per volta metà della farina , quindi il sale, lo zucchero , e le uova uno per volta ed infine il resto della farina.

Lavorare fino ad integrare bene gli ingredienti. Cambiare il gancio a foglia con il gancio da impasti duri e a velocità media aggiungere il burro a pezzetti e poco alla volta. Raccogliere l’impasto dai lati nella planetaria se necessario. Continuare a lavorare per 10 minuti a velocità medio alta, finché il burro sia completamente integrato e ottenere un’impasto elastico , lucido e setoso.

Prelevare l’impasto con le mani, e metterlo a palla in una ciotola imburrata. Filmare con pellicola trasparente, coprire con un tovagliolo e metterlo in frigo per 12 o più ore, comunque fino al massimo di 20 ore.

2°Giorno

Preparare i bastoncini di cioccolato*. Sciogliere il cioccolato a bagnomaria. Mescolare con una spatola, non appena il cioccolato diventa lucido e completamente sciolto, aggiungere il cucchiaino di acqua e mescolando velocemente togliere dalla pentola di acqua calda e versare il cioccolato in una cas à poche, incidere leggermente l’estremità con un paio di forbici per fare una piccola apertura e posizionare bastoncini di cioccolato larghi 1 cm per 10 cm di lunghezza su un foglio di carta forno. Lasciateli indurire a temperatura ambiente.

Infarinare il piano di lavoro. Premere l’impasto della brioche e tagliarlo in 12 parti di circa 65 g. Stendere l’impasto ottenuto in rettangoli di 12 x 8 cm su uno spessore di 4 mm.

Bagnare le mani con un po’ d’acqua e inumidire leggermente i rettangoli con la punta delle dita.

Posizionare i bastoncini di cioccolato su ogni rettangolo e arrotolare l’impasto su se stesso per ottenere i rotoli. Disporli su una teglia ricoperta di carta forno, distanziandoli di circa 1 cm l’uno dall’altro. Lasciare lievitare i panini per 1 ora a temperatura ambiente, senza coprirli, di preferenza nel forno spento.

Preriscaldare il forno a180°C. Spennellare i panini con il tuorlo d’uovo sbattuto ed un po’ di latte infornarle 5 minuti, quindi alzare il termostato su 6-7/190 ° e cuocere 5 minuti, e infine abbassare su th. 5-6/160° e cuocere per 7-8 minuti.

Conservare in una scatola ermetica per tre giorni. Si possono anche congelare prima della lievitazione in una scatola ben chiusi e successivamente tolti dal congelatore lasciarli lievitare fino al raddoppio e poi cuocerli, o, anche congelarli dopo cotti sempre ben chiusi in sacchetti di plastica.

*Nel caso potrete farcirli con la confettura di vostro gradimento. La mia versione a funghetto è quella di formare tre piccole palline farcite di confettura unirle insieme ed inserite fino in fondo in formine strette a alte ben imburrate. Lievitate e passate in forno alla stessa maniera delle briosche precedenti.

Guai se non ci fosse il Natale. Ci deve essere almeno un giorno dell’anno a ricordarci che siamo qui per gli altri e non solo per noi stessi.

(Fabrizio Caramagna)

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.