inverno

Caramello al burro salato


E si comincia a pensare al Natale.

Ci ricorderemo e racconteremo dello scorso Natale a non poter incontrare gli amici, le persone care, della distanza, dei non abbracci ,delle mascherine, della paura di contrarre il virus, dell’incubo di notizie sconfortanti.

Come me, e milioni di persone nel mondo abbiamo dovuto cambiare le nostre abitudini: lavoro o studio a casa, abbiamo dovuto limitare e giustificare le nostre uscite e gli incontri, la nostra quotidianità è stata completamente stravolta.

E, a distanza di un anno e mezzo, conituiamo a portare la macherina , a mostrare il green pass in certi luoghi, a distanziarci dagli altri, ad aver paura di una stretta di mano. Sarà sempre cosi?

Ci avviamo verso un ritorno alla normalità?

Ma, dopo tutto questo, se mai finirà ,quale sarà il Futuro?

 Come sarà il “ritorno alla normalità”? se di normalità vivevamo prima o, la normalità è altro?

Ancora tante perplessità e preoccupazioni ed incapaci di dare risposte a queste domande.

Ma,

prepararsi al Natale a voler dare il meglio di se, è togliersi di dosso la tristezza, è voler ricominciare.

Capita una sola volta all’anno. Ed è la festa più sentita, più attesa, più desiderata. E’ importante arrivarci preparati, pensando a gli addobbi, ai regali, al menu’. Pensando di poter incontrare amici, di ritrovarsi finalmente con le persone care, di sentire intorno quell’aria gioiosa che ci rasserena e ricompensa dai momenti difficili trascorsi. Lo desideriamo cosi’ tanto che “l’attesa” , forse la parte più bella di questa festa, finalmente diventa sempre più incensante e fortemente gustata.

In ogni modo quest’anno si spera con il giudizio di tutti e alla responsabilità morale di vaccinarsi non per noi soli ma per il bene di tutti, per la libertà di tutti, ricominciare ad abbracciarci e porgergi gli “antichi” auguri lasciati da parte da troppo tempo.

Ma ora è tempo di pensare ai regali, quelli che piacciono a me, quelli che si fanno in casa, perchè sono i più buoni.

Quest’anno ho pensato al Caramello al burro salato che non puo’ mancare nelle preparazioni natalizie, da versare su pancake, pane tostato, torte o farcire biscotti, oppure, c’è chi, (mio figlio) lo mangia a cucchiaiate, fortunato a poterlo fare.

Il suo colore ocra è perfetto per attirare tutte le sensazioni gustative, oltre che dare un senso di conforto, durante le giornate fredde.

Ecco come prepararlo. E’ abbastanza semplice ma delicata come preparazione , ci vuole attenzione e precauzione quando si versano gli ingredienti nel pentolino, fare attenzione agli schizzi e essere pronti e veloci per emulsionarli per farli integrare insieme ed ottenere una crema golosa.

Ingredienti per un vasetto da 250ml

  • 200 g di zucchero di canna chiaro
  • 75 g di burro a temperatura ambiente ( quasi morbido)
  • 100 ml di panna liquida a temperatura ambiente ( toglierla dal frigo almeno 2 ore prima)
  • 1/2 cucchiaino raso di sale

Prevedere una pentola a bordi alti inox e larga per facilitare la dissoluzione dello zucchero.

A fuoco medio alto versare un terzo dello zucchero ben distribuito sul fondo e man mano che si comincia a sciogliere far roteare la pentola in modo da rendere l’operazione abbastanza uniforme per poi aggiungere altro zucchero e far sciogliere sempre azionando di tanto in tanto la roteazione della padella, finire con tutto lo zucchero fino a completa dissoluzione. Utilizzare un cucchiaio di legno per aiutare la dissoluzione dello zucchero nel pentolino.

Aggiungere il burro tagliato a pezzetti e a temperatura ambiente. Allontanare la pentola dalla fiamma e con una frusta a mano velocemente incorporare il burro allo zucchero sciolto facendo attenzione ai possibili schizzi.

Rimettere sulla fiamma abbassandola e versare la panna sempre a temperatura ambiente e mescolare fino ad integrarla, infine il sale. Mescolare bene lontano dalla fiamma e versare immediatamente nel contenitore che servirà per conservarlo, un vasetto di vetro o in ceramica, assolutamente no di plastica.

Lasciare raffreddare a temperatura ambiente per qualche ora e poi conservare in frigo chiuso ermeticamente.

“Rimaniamo così ancora per un po’. A scaldarci il cuore dopo anni di gelo, a vivere il presente dopo aver cercato per anni di cancellare il passato.”
Daniela Volontè

Pubblicità
Standard

Una risposta a "Caramello al burro salato"

  1. Speriamo che piano piano le cose migliorino sempre più. Intanto provo inutilmente a mettere la mano nello schermo per prendere uno di quei vasetti, che voglia di armarmi di cucchiaino e assaggiare il tuo delizioso caramello, grazie per la ricetta, voglio provare a farlo! Buona serata, cara.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.