inverno

Challah con metodo Yudane


Mai dimenticare l’orrore. Sentirne ribrezzo, disgusto e condannare senza fine un crimine freddo e calcolato talmente orribile da far decadere la coscienza dell’umanità.

E’ nostro dovere far sapere al futuro e far sentire l’indignazione verso atti inumani, impensabili, indescrivibili che purtroppo uomini ne sono stai capaci

Le parole non bastano e non basteranno mai. Immagini e scritti esistono a dimostrare uomini, donne e bambini , un popolo senza colpa strappato alla vita, in quanto esseri di un popolo.

Siate sempre quella farfalla gialla che vola sopra ai fili spinati.” Liliana Segre

Ricetta – Challah a lievitazione naturale (metodo Yudane) libera ispirazione da Bake with Paws

Metodo giapponese che rende i lievitato soffici per più giorni. Ho provato questo metodo e ne sono soddisfatta, Il risultato è sorprendente.

Ma esite un altro metodo che non ho ancora provato, il più famoso fose Tangzhong.

Ma vediamo le differenze

• Metodo Yudane
Per far bollire la farina si usa solo acqua bollita. Niente cottura.
L’impasto è realizzato in parti uguali di farina e acqua.
Deve riposare almeno 4 ore in frigorifero.
Il 20% della farina nella ricetta viene utilizzato per fare lo Yudane

• Metodo Tangzhong
Acqua fredda e farina vengono mescolate e poi riscaldate a circa 65 ° C.
L’impasto è composto da 1 parte di farina per 5 parti di acqua.
Può essere utilizzato appena si è raffreddato (alcune ricette consigliano di lasciarlo riposare per almeno 6 ore in frigorifero)
Il 7% della farina nella ricetta viene utilizzato per preparare il Tangzhong.

INGREDIENTI:

Yudane:

  • 100 farina di pane ad alto glutine)
  • 100 g di acqua bollente

secondo lievito

  • 80 g di licoli attivo (100% di idratazione)
  • 80 g di farina ad alto contenuto di glutine
  • 20 g di acqua

Impasto principale:

  • 280 g di farina per pane (io ho usato la farina manitoba mulino Caputo ad alto glutine)
  • 38 g di miele o zucchero di canna (io ho usato il miele)
  • 7,5 g di sale
  • 2 grosse uova sbattute
  • 15 g di acqua di acqua
  • 50 g di olio extravergine

Per spennellare

1 uovo + 1 cucchiaio di acqua, sbattuto

METODO:

Yudane (1 ° giorno alle 10.00):

Aggiungere la farina in una ciotola, versare l’acqua bollente e mescolare bene con una spatola o un cucchiaio fino a quando la farina non sarà asciutta.

Pellicola trasparente e riporre in frigo per almeno 4 ore o per tutta la notte. Ho preparato la mattina e utilizzato la sera.

Togliere dal frigo 30 minuti

Lievito 2 (1 ° giorno alle 18:00)

Mescolare tutti gli ingredienti in una ciotola e coprire con film alimentare. Lasciar fermentare a temperatura ambiente (28 ° C – 30 ° C) fino a triplicare, da 3 a 5 ore. Dipende dalla farina utilizzata e dalla forza del vostro lievito ed infine dalla temperatura ambiente.

Impasto principale (1 ° giorno alle 22:00)

Mettere tutti gli ingredienti (tranne l’olio), compreso tutto il lievito e tutto l’impasto yudane nella ciotola della planetaria.

azionare lentamente la planetaria usando prima l’accessorio a pala ,mescolare per circa 2 minuti o fino a quando tutto è incorporato. L’impasto è leggermente asciutto rispetto ad altri tipi di impasti

Passare al gancio e impastare per altri 3 minuti o finché l’impasto non si unisce. Aggiungere l’olio poco per volta in 3 /4 volte e impastare fino a incorporare. All’inizio velocità 1 , poi lentamente velocità n. 2- 3 . Non preoccupatevi se all’inizio vedrete l’impasto in difficoltà ad assorbire l’olio, saranno necessari circa 10 minuti fino all’assorbimento totale e ad alta velocità. Una volta che l’olio è ben incorporato nell’impasto, continuare a impastare per altri 4 – 6 minuti (circa) o fino a raggiungere l’incordamento e ottenere un impasto liscio e glutinoso ed elastico al tatto.

Formare una palla con l’impasto e riporla in ciotola, coprire con pellicola. Riporre l’impasto in frigorifero per 8-12 ore

Giorno 2 alle 10.45)

Trasferire l’impasto su una superficie infarinata pulita quindi dividerlo in 5 porzioni uguali. Forma ogni porzione in una palla. Appiattire con il mattarello. Arrotolare ogni impasto lavorando con le mani lungo circa 35/40 cm

Intrecciare seguendo i vari tutorial on line

Disporre la treccia su foglio carta forno e su teglia. Coprire con un canovaccio e lasciar lievitare circa 4 ore in un ambiente di 28°C.

2 ° giorno alle 16:00

Preriscaldare il forno a 190 ° C (calore superiore e inferiore) o 170 ° C (ventilato) per 10-15 minuti.

Spennellare con l’uovo sbattuto.

LINK PER STAMPA RICETTA

Cuocere in forno preriscaldato per circa 25 minuti o fino a doratura. Se necessario, ruotare la teglia a metà per ottenere una cottura uniforme. Togli i challah dal forno e lasciali raffreddare completamente sulla griglia

L’indifferenza è più colpevole della violenza stessa. È l’apatia morale di chi si volta dall’altra parte: succede anche oggi verso il razzismo e altri orrori del mondo. La memoria vale proprio come vaccino contro l’indifferenza.

Liliana Segre

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.