Frolla integrale con albicocche e cocco


Frolla integrale alle albicocche

Lo so, ci vuole del tempo per togliere la tristezza, quella che c’é dentro, anche se non si vede, se, chi non ti conosce bene non la percepisce, anche se sorridi.

Un mese, due, forse di più per prendermi in mano ed accompagnarmi a trovare conforto, un abbraccio forte , il sostegno per il resto della  vita senza mio padre, sentire meno la sua mancanza, ma forse mai.

Conforto sono le persone che ho, i miei figli, mio marito, la casa, anche il nostro gatto.

Conforto sono le cose che faccio, una passeggiata, un caffé con un’amica, una telefonata con i miei cari lontani, un buon libro da leggere, una fotografia,una canzone.

Conforto é la mia cucina, giocare con la farina, cercare ingredienti, sentire profumi, sapori…….conforto é sapere che tutto questo é.  E’ la continuità di mio padre in me.

Abbiate cura di voi stessi ❤

Frolla integrale alle albicocche 1.jpg

Frolla rustica con le albicocche e cocco

Ingredienti per una crostata per 6 persone

  • 150 g di farina integrale Senatore Cappelli macinata a pietra
  • 100 g di farina di farro chiara
  • 150 g di burro freddo
  • 1 cucchiaio di zucchero muscovado
  • 2 pizzichi di sale
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 6 cucchiai di latte ( di mandorla per me)
Per guarnire
  •  marmellata di arance, o di altra di vostra preferenza
  • 8 albicocche mature ma ben sode
  • 2 cucchiai di cocco fresco grattugiato
  • 1 cucchiaio di zucchero muscovado
Preparare la pasta: Mettere nella planetaria le farine con il lievito, lo zucchero, il sale ed il burro freddo a dadini, mixare ad impulsi fino a rendere l’impasto sabbioso, aggiungere l’uovo ed il latte, poi mixare ancora fino a che l’impasto diventi una palla liscia.
Aggiungere poca  farina se é troppo morbida.
Appiattirla  e coprirla con film alimentare, lasciandola il frigo per almeno tre ore oppure fino al giorno successivo. ( Si puo anche congelare ed utilizzare al momento opportuno). In frigo si puo’ conservare per tre giorni.
Intanto lavare ed asciugare le albicocche e tagliare in due, separarle dal nocciolo e tagliare le metà in due.
In una piccola ciotola mettere qualche cucchiaio di marmellata di arance e mescolarvi un cucchiaio di cocco fresco grattugiato.
Prendere la frolla e stenderla su carta forno in un rettangolo abbastanza sottile ma non troppo. Spalmare il rettangolo con la marmellata di arance e cocco, distribuire le fette di albicocche al centro e chiudere il rettangolo sovrapponendo i lati su parte delle albicocche in modo da formare una crostata rettangolare. cospargere di zucchero a vostro gusto.
Accendere il forno a 180°C e infornare la crostata per 25/30 minuti.
Lasciare intiepidire e servire con cocco fresco grattugiato.

 

Visualizza per stampare

 

 

Annunci

13 pensieri riguardo “Frolla integrale con albicocche e cocco

  1. ho perso mio padre qualche anno fa , ancora mi manca e so che così sarà per sempre….Mi conforta il fatto che sento la sua presenza vicino a me quando devo prendere decisioni importanti,è una grande consolazione…Passami una fetta di quel dolce, a mente e corpo soddisfatto è più facile ragionare….Ti abbraccio

    Piace a 1 persona

    1. Me ne ricordo di quel tuo accenno su fb e del tuo dolore, mi aveva molto toccato…é vero non c’é giorno o ora del giorno in cui lo penso e sento la sua voce quando qualcosa non va o quando sto bene per un avvenimento. Ci sono le sue raccomandazioni e le sue preoccupazioni ma anche le sue gioie. Sara’ sempre cosi….ma mi manca la sua telefonata. :(‘ grazie Chiara!!!!

      Mi piace

  2. È davvero bello trovarti qui. Bello è leggerti come sedersi al tuo fianco per condividere ciò che di buono entra dentro. Alcune cose non si spiegano Patrizia, e forse neppure serve. Io posso solo scriverti che ti abbraccio e capisco il tuo dolore.

    Piace a 1 persona

    1. Melania vero non si spiegano o forse non ci sono parole per spiegare Quanto é grande la mancanza di un padre. Grazie infinite per il tuo abbraccio che Ricambio con il mio.

      Mi piace

  3. Anche io so come ci si sente, anche io persi mio padre quando avevo solo venticinque anni e, ancora oggi, molto spesso, lo sento accanto. Nella mia mente e nel cuore lo vedo giovane, così come era e sapessi quanto conforto crea nella mia anima. Ma il dolore, per divenire conforto ha bisogno di tempo e, nell’attesa che ciò avvenga, riversa nelle persone che ami, il tuo amore.
    Tu continua a sentirlo, continua a realizzare tutti quei progetti che, magari, egli ha lasciato sospesi, ma non piangere, solo così il tuo papà sarà felice, per sé e per te.
    Grazie per queste tue dolcissime immagini d’amore,grazie per l’amicizia che ci doni, grazie per questi tue delizie che ci offri, grazie per regalarci una parte della tua meravigliosa anima.
    con immutato ed immutabile affetto, ti abbraccio, carissima Patrizia!!

    Piace a 1 persona

  4. un caro abbraccio da parte mia . sto sempre aspettando le tue ricette ma oggi il difficile per questa, è trovare albiccoche ottime , vendono la frutta troppo acide non maturate

    marie la savoiarda

    Piace a 1 persona

Rispondi a Assunta Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.