Frittelle alla ricotta, profumate all’arancia, anice e vaniglia


img_5801

C’é stato un periodo in cui mi piaceva svegliarmi molto presto, scendere le scale senza far rumore, seguita dal gatto e fermarmi nel silenzio, mentre tutti ancora  restano a dormire.

Da un po’, invece, non é cosi’. Non ho il coraggio di alzarmi dal letto se non prima uno spiraglio di luce si accende al di la della finestra. Il gatto ,sorpreso dalla mia pigrizia, si acciambella vicino, fa le fusa ed aspetta.

Il silenzio c’é, fortuna di una casa in campagna, ed i figli ormai grandi gestiscono la loro mattina, partono via prima, molto prima di me.

Il tempo di rendermi conto di che giorno é  di avere finalmente quel filo di luce, mi alzo.

La giornata poi scorrerà come sempre, con le tante cose da fare, e più luce c’é e più cresce la voglia di fare.

Una nota sul quaderno mi dice che é prossimo il Carnevale, una fila di ricette da provare.

Ad occhi chiusi faccio scorrere il dito e mi fermo ….si le faccio!!!

img_5814

Frittelle alla ricotta ,profumate all’arancia, anice e vaniglia

Per circa 20 frittelle

  • 150 g di farina 00
  • 100 g di ricotta
  • 4 cucchiai di zucchero di canna chiaro
  • 2 uova ( separate)
  • 2 cucchiai di burro ( circa 50 g)
  • 2 cucchiai di liquore all’anice
  • un pizzico di sale
  • la buccia grattugiata di una arancia
  • 1 cucchiaio di estratto di vaniglia
  • 1/2 cucchiaino di lievito

Olio per frittura

Procedimento:

Setacciare la farina con il lievito ed il pizzico di sale.

Sciogliere il burro e farlo raffreddare.

Separare le uova. In una terrina sbattere i tuorli con lo zucchero, aggiungere la ricotta, la buccia dell’arancia grattugiata, la vaniglia, l’anice ,il burro fuso e la farina, mescolando bene con le fruste a mano.

Montare gli albumi.

Versare un terzo degli albumi nell’impasto precedente, mescolare con una spatola, versare successivamente il resto integrando delicatamente in modo che resti ben spumoso.

Preparare una pentola a bordi alti, versando olio sufficiente per la frittura.

A fiamma media (  termostato della piastra elettrica a 7 ). Prendere con un cucchiaio da gelati piccolo, o anche un cucchiao, impasto e versarlo nell’olio caldo. Mettere fino a 4/5 palline non oltre e non meno altrimenti si rischia di assorbire troppo olio. Fate friggere girando le frittelle spesso e per 4 minuti per parte.Potete verificare la cottura pizzicandoli con uno stecchino.

Posateli su foglio di carta assorbente per sgocciolare l’olio eccessivo, poi ancora caldi, ricopriteli di zucchero semolato.

piccola nota: queste frittelle sono buone anche idopo tre giorni e fredde, a differenza di altre che ho testato.

Visualizza verisione stampabile

Annunci

17 pensieri riguardo “Frittelle alla ricotta, profumate all’arancia, anice e vaniglia

  1. Poltrire a letto soprattutto il sabato e la domenica, a casa mia è d’obbligo, con tanto di colazione a letto immancabile. Per fortuna anche la piccola di casa, nonostante i suoi quasi 6 anni, è pigrona e al mattino non esige altro che di stare nel lettone tra mamma e papà e prendersi tutte le coccole che può.
    Ma sono sicura che se dalla cucina sentissi arrivare l’odorino di queste fritelle, potrei scendere alla veocità del lampo. 😛
    Un abbraccio

    Piace a 1 persona

    1. ohh magari potessi porgertele dalla finestra, sarebbe un vero piacere fartele assaggiare anche alla tua bella famiglia. Grazie per essere passata di qua, un’abbraccio anche da parte mia!!!

      Mi piace

  2. Siii la luce e portatrice di energia e se poi porta certi risultati😋deliziose le tue frittelle , ne mangerei e ne mangerei, se solo potessi imboccarne una!!! Mi piace quello che scrivi e come lo riporti ” nel piatto”🌻perché quello che cuciniamo è principalmente il risultato di ciò che abbiamo dentro! Una lieta giornata a te Cara Amica🌞

    Piace a 1 persona

    1. grazieeeee felice del tuo saluto e delle tue impressioni, ti sono grata per cio’ che scrivi cogli perfettamente quale é il mio stato d’animo su queste pagine, scritti,ricette e foto. grazie infinite ❤

      Piace a 1 persona

  3. Carnevale per noi ambrosiani non è ancora arrivato così posso provare settimana prossima queste meraviglie!!! Con la ricotta poi devono essere morbidissime…. Che bella l’immagine che mi hai regalato del tuo risveglio, mi immagino una casa come quella del romanzo “Un’ottima annata” e tu che scendi lentamente le scale abbracciata da una meravigliosa campagna francese….

    Mi piace

  4. Che buone le frittelle, non le ho mai provate con la ricotta ma devono essere una bomba! Di solito a casa mia si preparano sempre in questo periodo, ma quest’anno per problemi in casa abbiamo dovuto saltare.. peccato. Un caro saluto!

    Mi piace

  5. Devo dire che ultimamente anch’io fatico ad alzarmi presto, sarà perché l’insonnia mi tiene compagnia. Ad ogni modo, quel flebile raggio di luce che arriva e dolcemente sfiora lo sguardo ancora assonato suona come una carezza. Buonissime le tue frittelle Patrizia! Un abbraccio e felice settimana 🙂

    Piace a 1 persona

  6. Sì, è proprio così, come tu dici, carissima Patrizia!! Anche io, quando lavoravo, mi alzavo prima dell’alba, ma, ora che sono in pensione ed i figli sono diventati grandi, mi piace poltrire, anche se mi sveglio, comunque, alla solita ora antelucana. E’ bello rimanere al caldo del piumone ed attendere il sole che sorge, è così dolce e rilassante quest’ora trascorsa a pensare e ricordare le cose belle della vita!!
    Così belle come queste tue dolci frittelle che saranno una delizia di profumi e di bontà!!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.