Vellutata di champignos di Parigi alle nocciole tostate, con stelline al parmigiano


Vellutata di champignos

Piove tanto, anzi tantissimo e la strada del rientro mi sembra sconosciuta e lontana.

Io, la stanchezza, l’ansia e la voglia di rientrare presto.

E’ vicina la sera, incollata col mio sguardo a seguire  la strada attraverso i pochi attimi che mi lascia intravedere il tergiscristalli scacciando le goccie della pioggia

Non succedeva da tempo una pioggia cosi’ insistente e fitta.

Una lunga coda di auto, luci che riflettono ed una deviazione.

Cerco di orientarmi verso casa  prendendo una scorciatoia,  immergendomi in una immensa campagna che conosco bene, si alternano pianura e colli verdi a contrastare quel grigiore di un cielo cupo e dietro i colli spuntano dei tetti e poi delle case illuminate già di Natale.

E’ quasi sera e laggiu’  dietro le case una splendida luce rosa s’impone.

La pioggia si calma e l’aria diventa tutta rosa.

Un tramonto, dove il sole non c’é ma c’é il suo colore. Si mescola quel rosa alle luce delle auto, alle luci della strada e alle decorazioni del Natale.

Un momento speciale , sembra magico, é magico, mi rilasso,  arpo il finestrino per respirare l’aria bagnata e diventa piacevole restare ancora un po, in macchina, prima di rientrare in casa.

Vellutata con nocciole e stelline di parmigiano

Ingredienti per 4 persone

Per la vellutata

  • 500 g di champignons de Paris freschi
  • 1 scalogno
  • 1 rametto di timo
  • 1,2 foglie di alloro
  • 2,3 steli di prezzemolo
  • 1 l. di brodo vegetale o di pollo
  • 20 cl di panna liquida
  • 1 cucchiaio di farina
  • 20 g di nocciole tostate
  • 4 cucchiai di olio extra vergine d’oliva  o se preferite due cucchiai di burro
  • sale e pepe
Tagliare lo scalogno finemente. In una casseruola versare l’olio ed aggiungervi lo scalogno, far appassire dolcemente, aggiungere le foglie d’alloro, i rametti del timo e le nocciole  tagliate grossolanamente, far insaporire a fiamma media per uno, due minuti.
 Nel frattempo, pulire i funghi con uno strofinaccio e tagliarli a fettine e poi a pezzetti, versarli nel soffritto, aggiungere il cucchiaio della farina , mescolare bene  per integrare la farina, uno/due minuti e versare il brodo. Coprire, far cuocere per 20/25 minuti a fiamma dolce.
Togliere gli aromi e mixare con il minipimer.
Aggiungere la panna, del prezzemolo tritato finemente, sale e pepe, scaldare senza far bollire per un minuto e servire caldo accompagnato dalle stelline di parmigiano.
Ingredienti per le stelline
  • un rotolo di pasta brisé.
  • 70 g circa di parmigiano grattugiato
  • 1 uovo medio
  • un pizzico di sale e pepe
Accendere il forno a 200°C Stendere la pasta brisé sulla placca del forno e bucherellare il fondo con una forchetta. Infornare per una cottura in bianco per 10 minuti.
Lasciarla raffreddare.
In una ciotola mescolare il parmigiano con l’uovo leggermente sbattuto. Salare e pepare a piacere.
Stendere questa crema sulla pasta brisé livellando su tutta la superficie con una spatola.
Rimettere in forno per altri 10 minuti, finché la parte superiore comincia a dorarsi.
Togliere dal forno lasciar raffreddare.
Tagliare a forma di stelline utilizzando dei taglia biscotti

 

 

Annunci

16 pensieri riguardo “Vellutata di champignos di Parigi alle nocciole tostate, con stelline al parmigiano

  1. É sempre un grande piacere leggerti cara Patrizia, per un numero infinito di motivi. Qui in Italia ho veramente poco tempo per cucinare, ma quando sarò di nuovo a Montreal a fine gennaio mi consolerò con questa zuppa… deve essere squisita!

    Piace a 1 persona

  2. Sicuramente una giornata diversa dalle nostre dove il sole c’è e di pioggia nemmeno l’ombra.
    Credo però che si somiglino, perché, nonostante il sole l’aria è freddissima, come credo anche da voi.
    Giustamente in tale periodo e con tali climi un confort food è d’obbligo!!
    Se poi aggiungiamo il coinvolgente sapore di funghi e le natalizie stelline di parmigiano, beh!! non vedo l’ora che venga la sera per sedermi a tavola e virtualmente chiacchierare con carissime amiche come te, mia affettuosa Patrizia.
    Un suggerimento e un’idea deliziosa, come questa da te presentata, ci illumina , proprio come il sole che a quest’ora brilla in alto.
    A bientot mon ami !!! (manca il circonflesso che sulla tastiera non c’è)

    Mi piace

  3. Che bel post Patrizia! Che meravigliosa atmosfera si respira. Sembra di essere con te, in quella macchina, immersi nella campagna, con la pioggia che incalza. Due cose che, peraltro, amo moltissimo. Si, sembra di essere con te, e vorrei stare con te a parlare di cibo, fotografia, campagna. Però, poi, vorrei entrare in casa e gustarmi la tua vellutata. Un abbraccio

    Piace a 1 persona

  4. Ciao Patrizia, è da ieri che volevo venire a vedere per bene questa vellutata. Bella e buona e le stelline di parmigiano le donano un tocco molto chic! Leggendoti mi è sembrato di essere in macchina con te nel tragitto verso casa, con le luci che si impastano verso sera e la pioggia che trasforma il paesaggio nascondendo certi punti di riferimento. Ce l’abbiamo fatta ad arrivare a casa e quel tramonto lo leggo come un messaggio di speranza.
    Un bacione
    Pippi

    Piace a 1 persona

    1. Mi hai commosso Laura, la prossima volta che succederà staro’ meno tesa pensero’ alla tua vicinanza…sai sono miope ed con penombre,luci e confusioni di auto ho sempre paura di perdermi…cosi mi sentiro’ meno sola. Grazie un di cuore, un’abbraccio!!!!

      Mi piace

  5. Mi sono persa nella descrizione del ritorno a casa, ti ho letta con commozione e nostalgia non per qualcosa che ho vissuto, ma per ciò che vorrei vedere.
    Accidenti, ci sai fare con le parole, le immagini e, ca va sans dire, le parole (non trovo la cediglia sulla tastiera 😉 ).
    Buone feste!

    Piace a 1 persona

    1. sulla tastiera c’é una ç sotto il tasto 9, almeno sulla mia tastiera ma non importa il tuo pesiero l’ho assorbito lo stesso, e ti ringrazio, se posso e se ci riesco mi piace trasmettere emozioni, non solo ricette. Ti abbraccio

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.