Penne integrali con fichi e prosciutto e crostata con crema di mandorle e nocciole e fichi viola al Porto


1-IMG_5497

Saltavamo il fossato sul ciglio della strada non ancora asfaltata, serviva a far scorrere l’acqua della pioggia.

Ci piaceva, dopo la pioggia , giocare con le barchette di carta nel fossato a qui riusciva a farle  arrivare il più lontano prima di essere trascinate e investite dalla corrente d’acqua.

Saltavamo dall’altra parte della strada e correre nelle piccola viuzza formatasi via via che noi ci passavamo con il peso dei nostri passi.

Era il nostro passatempo preferito specie in settembre, quando ancora non c’era  scuola. Ci piaceva quel grande campo ricco di vigneti, uliveti, quercie e di alberi da frutto.

Era il contato con la natura, pulita allora, e dei giochi improvvisati.

Rubavamo i frutti, caldi dal sole e dolcissimi per il loro miele che colava a gocce, dei fichi viola ormai maturi. Ci sporcavamo le mani, le braccia , le gambe, i vestiti della linfa sui rami ed i tronchi dell’albero.

Appicicavano le mani e le labbra dopo averne mangiato e mangiato fino ad esserne sazi!

6-IMG_5517

 

Penne integrali con fichi viola, prosciutto crudo e porto

(versione simile qui)

per 4 persone

  • 380 g di penne integrali
  • 6 fichi viola non troppo mature
  • 4 fette di prosciutto crudo ( quello che abitualmente preferite)
  • 1 piccola cipolla bianca
  • 2/3 steli di coriandolo tratato finissimo o se preferisci del prezzemolo
  • olio extra vergine d’oliva
  • 5 cl di liquore Porto
  • sale e pepe

 

Metti a bollore abbondante acqua leggermente salata. Versa la pasta e falla cuocere secondo le istruzioni del pacchetto e comunque al dente.

Nel frattempo ,in una padella antiaderente e che possa contenere anche la pasta, versa 2/3 cucchiai d’olio. Affetta la cipolla finemente e falla rosolare nell’olio per qualche minuto, aggiungi il prosciutto tagliato a listarelle ed il  coriandolo tritato molto finemente o il prezzemolo ed abbassa la fiamma al minimo. Taglia in quattro i fichi e buttali nella padella facendoli insaporire nel condimento. Condisci con sale e pepe a tuo gusto ed infine sfuma con il Porto alzando la fiamma.

Appena la pasta é al dente, ( io la verso un minuto prima della cottura prevista sul pacchetto) gettala senza proppo sgocciolarla nella padella e a fiamma alta falla saltare insaporendola per bene nel condimento, aggiungi acqua di cottura della pasta per mantecarla bene, aggiusta di sale e pepe (abbondante per me) e ancora del prezzemolo tritato. Servi immediatamente.

Visualizza versione stampabile

1-2014-09-09

Tarte amandine con nocciole e fichi al porto.

Per 8/10 porzioni

Una pasta frolla ( io ho usato quella di mia mamma all’olio evo)

  • 6/8 fichi viola
  • 1 dl di Porto bianco ( o altro liquore)
  •  2 cucchiai di zucchero a velo

Per la crema

  • 90 g di burro morbido
  • 60 g di zucchero di  canna scuro
  • 1 cuchiaino di cannella in polvere
  • 2 uova di grandezza media
  • 20 g di farina di nocciole
  • 55 g di farina di mandorle
  • 1 cucchiaio colmo  di Maizena

Prepara la pasta frolla come tua abitudine o segui la ricetta del link sopra indicato.  Prepara uno stampo rettangolare di 35 cm do lunghezza e 11 cm di larghezza. ( puoi usare anche uno stampo tondo).

Fodera lo stampo ben imburrato ed infarinato della pasta frolla, togli la parte eccessiva di pasta e conservala per altro uso. Bucherella il fondo e mettila in frigo per 15/20 minuti.

Tagli i fichi in due e mettili in una ciotola coprendoli dell liquore e di un cucchiaio di zucchero a velo.

Accendi il forno a 190°C.

Prepara la crema. Con le fruste monta il burro con lo zucchero e la cannella, fino a renderlo spumoso.Aggiungi uno per volta le uova fino ad integrarle per bene nel burro.Infine aggingi le due farine di mandorle e di nocciole e la Maizena.

Visualizza versione stampabile

Prendi lo stampo con la frolla e distribuisci la crema sul fondo. Poi i fichi ( come foto) senza lo sciroppo che terrai da parte. Inforna per 50 minuti circa. 10 minuti prima della fine del tempo se la crostata é troppo scura ricoprila con foglio di carta forno e continua la cottura.

Toglila dal forno e mettila su di una griglia lasciandola nello stampo. versa il liquore. Lasciala raffreddare e servi.

 

 

Annunci

34 pensieri riguardo “Penne integrali con fichi e prosciutto e crostata con crema di mandorle e nocciole e fichi viola al Porto

  1. A parte che non ho mai fatto la frolla all’olio evo, cambia molto di sapore?
    Se volessi fare la tua torta ma non ci fossero i fichi posso cambiare con delle pere piccole?! Me ne hanno regalate alcune davvero succose.

    Mi piace

    1. Francesca, ti chiedo scura per il ritardo…la frolla all’olio é una frolla dal gusto leggermente più rustico , se utilizzi un olio delicato no incide molto il sapore, anzi…certo che puoi mettere le pere, qualsiasi frutto va benissimo nella crema di mandorle. Grazie!

      Mi piace

  2. Seguo da poco il tuo blog e non nascondo che ci resto catturata……le ricette delle penne integrali e della crostata ai fichi evocano sapori d’un tempo, e le foto semplicemente sono belle…..prima o poi le proverò. Complimenti!

    Mi piace

  3. Il tuo racconto e i fichi mi riportano indietro di tanti anni…proprio come te, raccoglievo i frutti caldi, quasi arrostiti dal sole caldo del primo pomeriggio, che colavano del loro dolcissimo succo..più ne mangiavo, più ne volevo. Ma allora avevo lo stomaco giovane 😉
    Mi piacciono sia la pasta che la crostata. Vorrei provare a farle entrambe
    Ciao Isabel

    Mi piace

    1. Che peccato, mi dico sempre, che i miei figli oggi non hanno la stessa “fortuna” certi ricordi fanno molto bene all’anima vero? grazie del tuo commento e piacere di conoscerti!!!

      Mi piace

  4. Un post meraviglioso, a partire da quei tuoi ricordi così vividi e presenti, mi sono commossa.
    E poi le tue bontà, le immagini splendide, lo scenario di una casa vissuta ed amata.
    E quella torta…mi piacerebbe provare a farla, dev’essere deliziosa!
    Condivido il tuo post su Facebook, è così bello che devono leggerlo tutti!
    Un abbraccio carissima!

    Mi piace

  5. Il risultato del mio correre a destra e sinistra, é quello di non avere tempo, perdersi un po’ per la strada e perdere qualche post che militerebbe una menzione d’onore per come é, tout court. Mi chiedo come fai a creare sempre quest’atmosfera meravigliosa…. la torta l’ho salvata, anche se a Montreal alberi di fichi non se ne trovano, so già dove andare a rifornirmi. Un abbraccio Patrizia!

    Mi piace

  6. se non abitassi così lontana serei arrivata in un secondo alla tua porta, driiiiin, posso avere un piatto di quella deliziosa pasta e una fettina di dolce? Buon fine settimana cara Pat, un bacione

    Mi piace

  7. Questa crostata è semplicemente perfetta. Adoro la crema frangipane appoggiata su una frolla croccante e ricoperta da frutta zuccherina. E penso che l’idea di versare il sugo dei fichi finita la cottura sia davvero geniale, così anche la frangipane si inzuppa di aromi. Deve essere stata deliziosa! 🙂
    Anna

    Mi piace

    1. sapessi quannto mi manca qui un’albero di fichi anche solo per salirci sopra e impiastricciarmi di miele 😉 ahahha…i fichi che compro qui non hanno nessun gusto percio’ é meglio mascherarli per bene 🙂
      Grazieeeee! ❤

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.