me

Se non avessi avuto un blog…..

Ma cuisine, pot de fleurs et magazines culinaires

.…non sarei mai riuscita a tenere ordine nelle mie ricette.

.…non avrei mai pensato di fotografare.

.…non avrei mai scritto storie della mia quotidianità.

….non avrei mai conosciuto amiche favolose.

.…non passerei delle ore a curiosare ed a far crescere la mia passione per la buona tavola.

….non sarei qui a scrivere i miei pensieri a volte anche a notte fonda.

E’ banale forse ma non aver potuto gestire questo mio spazio solo per qualche giorno mi ha messo l’ansia addosso.
Certo niente di grave ma l’ansia con il passare delle ore e dei giorni aumentava. E’ come se perdi le chiavi di casa ( più o meno) e non puoi più entrare dentro se non sfondando la porta con forza o chiamando uno specialista delle serrature.
Un windget, intrufolatosi nella mia bacheca, non so come,  impediva la visibilità di queste pagine dirigendole verso il proprio sito.
Ho provato a cambiare indirizzo da : www.viadellerose-miceli.com  a www.viadellerose.org senza risolvere il problema.
Grazie all’aiuto di alcune splendide amiche su fb ho scacciato via l’ansia e risolto. 
Finalmente mi riapprorpio del mio prezioso spazio  come e quando voglio.
Grazie   ❤
Standard
aceto balsamico, aria di primavera, creme, Lamponi, limone, mandorle, piselli mangiatutto, ravanelli, uova, vinaigrette

Verdure di primavera, ravanelli e foglie, mangiatutto e uova e crema di mandorle al limone con lamponi

Mangiatutto con le uova e salsa di ravanelli

Insalate e ancora insalate e salse per questi giorni incredibilmente primaverili ,quasi estivi. Insolito questo periodo cosi’ lungo di tepore senza pioggia che mi da voglia di mangiare leggero. 

Approfitto delle verdure primaverili per  preparare piatti freschi e  tentare di  recuperare la giusta forma fisica.

Ravanelli

Almeno cinque qualche chilo di meno da qui alle prossime vacanze dovro’  sbarazzarmene  da certi punti critici e guardarmi con più compiacimento davanti allo specchio malefico.

P1140961

Sono andata al mercato sabato mattina molto presto ed ho comprato per la prima volta i piselli mangiatutto –“madame, presto non saranno più sul mercato, le conviene approfittarne ora che sono dolci e teneri”- mi convince il fruttivendolo.

Ravanelli in vinaigrette speziata
Ed i ravanelli, buoni con il burro ed il fior di sale i miei figli li sgranocchiano volentieri prima dei pasti, io invece non riesco tanto ad amarli ma voglio provare a farci qualcosa di diverso in particolare con le foglie, cosi’ tenere e leggermente piccantine ricordano un po’ le rape,  adoro le rape.

crema vaniglia
P1130659

Ed infine una vaschetta di lamponi cosi’ buoni nei dolci, con tanta chantilly o una crema di limone fanno un’ottimo dessert fresco e leggero.

Ravanelli in vinaigrette speziata
Ravanelli in vinaigrette speziata

1 mazzetto di ravanelli freschissimi con le foglie
2 dl di olio extra vergine d’oliva
un cucchino di garam masala (mix di spezie indiane utilizzato in moltissimi piatti tra i quali la raita)
3 cucchiai di aceto di vino rosso
un cucchiaio di zucchero di canna
sale e pepe

4 uova freschissime
150 g. di piselli mangiatutto

Lavate i ravanelli con le loro foglie ed asciugateli bene.
In un pentolino versate l’olio e le spezie, lo zucchero, mezzo cucchino di sale del pepe nero macinato fresco e scaldate molto dolcemente fino a sciogliere lo zucchero, ma non fate assolutamente bollire. Versate l’aceto mescolate e lasciate raffreddare.
In un mixer mettete le foglie dei ravanelli e i ravanelli, lasciatene qualcuno intero che taglierete poi a rondelle. Mixate fino a rendere il tutto ben tritato abbastanza finemente. Versate in una pentolina e mescolatevi l’olio aromatizzato. Mescolate bene aggiungete qualche ravanello tagliato a rondelle , del sale se occorre e conservate in vasetto di vetro sterile. Potrete conservare questo “pesto” in frigo per una settimana.
Con parte di questo “pesto” ho condito i pisellini mangiatutto leggermente sbollentati in acqua salata e delle uova sode cotte in acqua fredda per 7/8 minuti ( a me piacciono abbastanza sode) se le preferite più morbide diminuite il tempo di cottura.

Crema  di mandorle al limone  e alla vaniglia con lamponi freschi

50 g di mandorle in polvere
1 limone
1 cucchiaio di maizena
75 cl di latte intero
3 uova freschissime
150 g di zucchero

un cucchiaino di estratto di vaniglia
una vaschetta di lamponi 
Prelevate la buccia del limone ed estraete il succo. Mettete il latte in una casseruola, aggiungete la buccia del limone grattugiata e fate bollire. Nel frattempo mettete la maizena  in una ciotola e aggiungete i due tuorli, mettendo da parte gli albumi. Aggiungete lo zucchero e la farina di mandorle ,il succo del limone e l’estratto della vaniglia. Aggiungete qualche cucchiaio di latte  caldo per diluire ed amalgamare bene gli ingredienti cercando di non fare grumi.  Riducete il fuoco e versate quest’ultimo composto nel latte bollente. Mescolate con un cucchiaio di legno e fate addensare.
Distribuite la crema tiepida nei bicchierine e servite la crema fredda con i lamponi lavati velocemente sotto il getto dell’acqua fredda ed asciugati con della carta assorbente.
Standard
cioccolato, dessert, fragole, Piccoli dolci

Fragole in…finite – Scones e dolce cioccolato

strawberry scones
Il giorno é magico se comincia con l’apparizione del sole sul tetto di casa, la  finestra della mia camera, che apre proprio sul tetto, al suo splendore, lamenta già la polvere sui  vetri da lucidare.
( Lo so’ é un mio grande difetto ripetere l’essenzialità della luce ed il suo effetto benefico sul mio morale)
Oggi é il giorno che dovrei dedicarmi alle pulizie più profonde di tutta la casa ma io guardo oltre. Approfitto del cielo blu ed del tepore e finalmente sola mi coccolo con cio’ che più mi piace fare.

Cioccolato e fragole in tazza

Le fragole nel cesto ed i dolcetti che non ho potuto fotografare lo scorso fine settimana, profumano la casa e appena dorati uno finisce bene insieme al mio caffé.

Devo metterli da parte subito, saranno la piacevole sorpresa, a grande rischiesta, dal resto della famiglia al loro rientro.
Io, pero’, che non so’ resistere al cioccolato delle tante piccole uova della scorsa Pasqua,  preparo uno dei miei dessert preferiti insieme alle ultime tre fragoline messe da parte per festeggiare…..me.

Pasqua 20111

P1150615

Ma prima delle ricette:

Crema cotta al Comté con composta di olive di Gaeta e coulis di pomodorini

Aggiornamento: Concorso comté
Ho appena scoperto che la mia panna cotta cremosa é stata scelta da Edda  per il suo contest Callenge Comté. Ovviamente ne sono onorata e felicissima se vi và di votare e trovate che la mia proposta sia di vostro gradimento, potrete farlo su Elle à table QUI.
Grazie mille e sereno fine settimana a tutti 🙂

Scones alle fragole

per 12 scones

250 ml di latte fermentato( latticello) oppure uno yogurt+125 g di latte intero 
80 g di zucchero
50 g di burro morbido
400 g di farina
1 bustina di lievito per dolci
100 g di fragole tagliate a piccoli pezzi
zucchero a velo per decorare
In una ciotola mescolate lo zucchero con il latte fermentato (o lo yogurt+il latte). In un’altro recipiente mescolate il burro con la farina setacciata insieme al lievito. Mescolatevi le fragole molto delicatamente per evitare che si rompino. Aggiugete poco per volta il latte (o lo yogurt+latte) mescolando con un cucchiaio di legno molto delicatamente ed il meno possibile.
Accendete il forno a 180°C. – Sopra un piano ben infarinato versate l’impasto ed stendetelo molto leggermente con il matterello ( versate della farina sulla superficie se tende ad essere troppo collante, l’impasto infatti é molto morbido). Abbassate la pasta circa 2 cm aitandovi con le mani infarinate. Formate gli scones con una formina rotonda. Disponeteli sulla leccarda del forno rivestita di carta apposita e lasciate riposare 10 min.
Fate cuocere per 20 min. Gli scones devono essere leggermente dorati.
( ricetta presa sul blog Cake in the city

Cioccolato e fragole in tazza

Dolce morbido al cioccolato e fragole profumo cardamomo
per 2 o 4 cocottine

100 g di cioccolato fondente
65 g di burro
50 g de farina
1/2 bustina di lievito per dolci
2 uova
100 g di zucchero di canna
1/2 cucchiaino di cardamomo in polvere
1 pizzico di sale

4 fragole
Fate sciogliere il cioccolato tagliato a pezzetti insieme al burro. Ritirate dalla fiamma ed incorporate con una spatola, la farina setacciata con il lievito ed il cardamomo.
Nel frattempo accedente il forno a 180°C.
In una ciotola sbattete le uova intere con lo zucchero in una crema spumosa. Mescolatevi il composto cioccolato-farina. Infine aggiungeteli all’impasto precedente in due volte.
Preparate delle cocottine resistenti al forno e imburratele leggermente, tagliate le fragole a pezzetti e distribuitele nelle cocottine. Versate l’impasto al cioccolato.
Infornate per circa 20/25 mn. Sorvegliate la cottura utilizzando la punta di un coltello. L’interno deve risultare ancora morbido.
Servite tiepido.
Standard