Una tartelletta cosi’ non puo aspettare


Tartelletta alla crema di cioccolato al limone e frutta

Bé é speciale questa tartelletta, ricca ,golosa e fresca e non poteva aspettare la prossima settimana per essere fotografata e sopratutto mangiata…

Limoni

E’ per il bentornato a casa   di mio figlio. Le sue energie spremute come dei limoni pero’ entusiasta del viaggio in Italia, occhi piccoli da poco sonno e più magro anche se ha mangiato tantissimo e benissimo.

Hanno camminato e assimilato cultura,storia arte.  Le gite scolastiche non sono più come me le ricordo io, o forse i francesi le organizzano in modo diverso da quella che io ricordo. Una vera e propria kermesse di cultura, storia e istruzione, con quaderni di appunti e registrazioni, disegni e schizzi per immortalare l’arte con i suoi monumenti e musei,  i luoghi storici  e mistici più significativi tra le  due città  più importanti della nostra Italia.
Roma e Firenze  assorbite al massimo senza tralasciare la bellissima Siena raccontata attraverso il magnifico palio.

E’ arrivato stanchissimo dopo le 20 ore di viaggio in pulman ma carico di sapere e voglia di raccontare e questo  é cio’ che conta.  E la sua mamma che la sa lunga le ha preparato queste deliziose tartellette che non potevano aspettare.


Limone candito*
50 g di acqua
50 g di zucchero
1 limone bio
Fate sciogliere lo zucchero nell’acqua portandola a bollore per 5 minuti. Appena diventerà sciropposa, spegnere e lasciar raffreddare. Tagliate il limone dopo averlo lavato ed asciugato a fette sottili. Preparate un foglio di carta forno ed aggendete il forno a 100°C. – Raffreddato lo sciroppo, immergete una per volta le fette del limone, impregnatele bene e pogiatele dul foglio di carta forno. Mettetele in forno per 1 ora e 30 minuti circa finché siano asciagate ma non del tutto. Spegnete il forno e lasciatele all’interno per una notte.

Tartelletta

Tartellette con ganache al cioccolato e limone e frutta fresca

per la pasta frolla 
100 g. di zucchero
275 g. di farina

buccia di limone grattugiata
200 g. di burro
3 tuorli

E’ una frolla semplice che faccio sempre in quantità  sufficientemente per 10 tartellette piccole e che a volte preparo direttamente nelle formine e congelo, cosi’ quando ne ho bisogno le tiro fuori e le metto direttamente in forno cuocendole in bianco e le guarnisco a secondo le voglie del momento.

Preparare la pasta frolla con gli ingredienti mescolando prima la farina e lo zucchero poi aggiungere il burro a pezzetti e lavorare con la punta delle dita ed infine le uova formando una palla che lascerete riposare in frigo per mezz’ora, in un film alimentare, nel caso la vorrete subito utilizzare altrimenti seguite il mio consiglio su 😉

P1140547
Per la ganache al cioccolato e limone

1 dl di panna fresca 
100 g di cioccolato fondente ( al 70% circa)
1 la buccia di un limone non trattato
1 cucchiaio del succo del limone
Per la garnitura: fragole,lamponi e limoni canditi*

Versate la panna in una ciotola e mescolatevi la buccia del limone grattugiata ed il succo.
Tritate il cioccolato con un coltello ben affilato, fatelo sciogliere a bagno-maria con un cucchiaio di panna. Appena sciolto, toglietelo dalla fiamma e versate il resto della panna . Lasciate intiepidire la ganache e poi con le fruste elettriche montate a crema per renderla spumosa. Distribuitela sulle tartellete con un cucchiaio o con un sac à poche. Fate raffreddare 15 min a temperatura ambiente. Tagliate la frutta a pezzetti e disponetela sul cioccolato. Inserite degli spicchi di limone candito.

Annunci

27 pensieri riguardo “Una tartelletta cosi’ non puo aspettare

  1. Io credo di aver fatto lo stesso tipo di gita scolastica che puoi aver fatto tu. Direi però che quella che racconti di tuo figlio dovrebbe essere ciò che andrebbe fatto ogni volta. Del resto, il termine giusto non era "viaggio di istruzione"? Nel mentre che ti ho distratto con queste parole, ti rubo una tartelletta 🙂

    Mi piace

  2. Betsa…io l'ho fatti giovedi' ed oggi sono ancora buoni, penso che possono conservarsi senza problemi alcune settimane! grazie!Milena…no comprata in Francia! grazie :)Tutte, mille grazie dei vostri commenti ^^

    Mi piace

  3. E dopo un viaggio così ricco ed intenso una tartelletta così è il giusto premio! Ci piace molto l'abbinamento che hai fatto tra limone e cioccolato…un duo insolito e ricercato.Per il resto…ci vorrebbe pure a noi adesso una tartelletta così!baci baci

    Mi piace

  4. che trucchetto per non fargli rimpiangere i giorni della gita! E' molto bello che torni a casa con la voglia di raccontare, vuol dire che sa che i suoi cari sanno ascoltare :)Un bacio enorme a tutti

    Mi piace

  5. Bentornato Alex che potrà godere delle attenzioni materne!Mi segno la ricetta del limone candito, perché con il passaggio in forno non l'ho mai fatto ….La gratella è bellissima: l'hai acquistata in Italia?

    Mi piace

  6. queste tartellette sembrano piccoli scrigni, cestini del tesoro….proprio come tutto quello che passa nella testa di tuo figlio dopo il viaggio….un abbraccio

    Mi piace

  7. Che belle tartelettes :-)Deve essere una grande gioia vedere negli occhi e nei racconti di tuo figlio l'entusiasmo per la scoperta dell'Italia!Ti auguro un ottimo weekend, so che lì – così come qui in Italia – è bellissimo… quindi via libera a picnic e gite!un abbraccio

    Mi piace

  8. Se penso alle mie gite scolastiche… si' andavamo a musei, ma niente appunti, solo flirting, uscite notturne, divertimento e qualche sbronza (non io, non avevo mai abbastanza soldi!). Un anno siamo andati a Barcellona, tre classi ed io ero l'unica che si e' portata dietro un dizionario, e che si e' rifiutata di vedere la corrida per motivi etici. Come hanno fatto a mettere quella nel programma di una gita per 18enni non lo so…comunque, ho scritto anche troppo, scusa, e avrei voluto solo dire che le tartellette sono bellissime :-)ciao e buona domenicaAlessandra

    Mi piace

  9. Ommioddio Patri, è un gioiello, una piccola scultura di ceramica lucente, è così bello che quasi quasi dispiace intaccarlo (dico quasi quasi…mi ci fionderei sopra immediatamente!). Ti auguro un week end meraviglioso…ho un gruppo a Parigi e mi dicono che è bellissimooooo…Abbraccione, Pat

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.