Tempo di Zucca


Potimarron
Version française en bas

L’autunno mi piace, per i suoi colori, per la sua aria fresca, fredda, per il suo cielo velato di nebbia al mattino presto, per le foglie stanche che cadono , per il profumo della terra umida, per la voglia di riscaldarsi al camino, di stare stretti stretti e raccontarci……

………per ritrovarci e coccolarci con piatti caldi, consistenti.

Si per certi versi l’autunno mi piace, tutto intorno comincia a riposare, tranne io che vado sempre di più in fretta, più fa freddo e buio fuori ( non per riscaldarmi) e più io vado di fretta e la luce comincia a mancare.
Finito il tempo in cui riuscivo a far foto con la luce del giorno, sarà di rado, sempre di più e mi innervosisco.
Mille scatti, aggiustamenti, controlli e tanta voglia di fare bene per riuscire ad entrare nelle vostre case proponendo piatti oramai autunnali.
La qualità di zucca che ho utilizzato in questa ricetta é tra le mie preferite, qui la chiamano Potimarron,  perché il suo gusto é simile alle castagne, sia assaggiandola cruda che cotta, la sua consistenza é vellutata, ma al momento di tagliarla fate attenzione perché é molto più dura della zucca di Cenerentola
Zucca al forno
Potimarron al forno
Per 4 persone
  • 500 g di polpa di zucca
  • 200 ml di panna fresca
  • 100 g di gruyère grattugiato
  • 50 g di pancetta a dadini
  • 1/2 cucchiaino di cannella,pepe nero, noce moscata
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • sale qb
Preparate una pirofila in ceramica e dopo aver tagliato la zucca a fettine non troppo sottili, disponetela a strati nella pirofila, alternando con dadini di pancetta, parmigiano e gruyère. Mescolate alla panna le spezie ed un pizzico di sale e versate sulla zucca. Coprite la pirofila con un foglio di carta forno e legatelo bene con uno spago da cucina. Accendete il forno a 180°C e fate cuocere la zucca per 1 ora. Servite caldissima accompagnadola con del buon pane grigliato.

Version française
Zucca al forno

Potimarron au four
Pour 4 pesonnes

  • 500 g de chair de potimarron
  • 200 ml de crème fraîche
  • 100 g de gruyère
  • 50 g de lard coupé en dés
  • 1 / 2 cuillère à café de cannelle, poivre noir, noix de muscade
  • 2 cuillères à soupe de parmesan râpé
  • sel

Préparez un plat de cuisson en céramique, après avoir coupé le potiron en tranches pas trop fines, disposez-les en couches dans le moule, alternez avec du lardons, du parmesan et du gruyère. Mélangez les épices avec de la crème et une pincée de sel et versez les tout sur le potimarron. Couvrir le plat avec une feuille de papier sulfurisé et serrez bien avec une ficelle. Préchauffez le four à 180 ° C , cuire le potimarron pendant 1 heure. Servez chaud avec du bon pain grillé.

Annunci

24 pensieri riguardo “Tempo di Zucca

  1. Il vero autunno non è ancora arrivato,ma già nell'aria c'è un profumo particolare, come la tua bella zucca che cuoce nel forno….Complimenti x la ricetta, x qst week-end la faro' anch'io e ti sapro' dire….Buon week-end!Bobina

    Mi piace

  2. Te lo dico con il cuore in mano: io in casa tua entro molto più volentieri quando i miracoli che escono dalle tue mani gentili sono avvolti dalla luce calda della sera. E non sai che gioia, per me, vedere in primo piano una zucca ridente!

    Mi piace

  3. Grazie per il suggerimento! Sai che dopo un anno e mezzo di vita francese non ho ancora provato il Potimarron? Domani entra di rigore nel cesto della spesa del mercato, così riscaldiamo con un buon piatto autunnale queste freddine giornate 🙂

    Mi piace

  4. Questo tipo di zucca qui non lo trovo, in compenso ieri ho fatto una zuppa di zucca che tra poco pubblicherò se riuscirò a fare delle foto decenti visto il maltempo, molto gustosa con la classica zucca quella di halloween per intenderci.Il tuo piatto lo mettrei senz'altro nella categoria confort food, buona giornata cara 😉

    Mi piace

  5. Oramai entriamo tutti nell'autunno con il stessa problema di luce per le foto:( A me piace solo settembre e metà di ottobre, poi diventa freddo e piovoso che mi viene l'ansia. Mi piace il nome Potimarron! Così francese, così elegante……..Un bacione

    Mi piace

  6. Accidenti Cara che bella ricetta! Molto simile ad un osformato, ma molto più ricco e saporito, data la presenza di pancetta e zucca! Decisamente un piatto autunnale, caldo e saporito…insomma di quell iche piacciono a me! 😀 Un bacione

    Mi piace

  7. cara Pat, ti capisco benissimo per il problema della luce, io ho un po' di speranza fino all'arrivo dell'ora solare (solo se devo fotografare roba gia' pronta e riesco ad uscire presto) ma senno' poi e' il caso di dire "lasciate ogni speranza"….col buio e l'umido dovro' consolarmi con questa zuppa 🙂

    Mi piace

  8. Mariluna :OLuce o non luce, fai miracoli, quelle cocottine sono da sballo: cosa darei per poterne assaggiare un pò! Quest'anno voglio provare tipi di zucca diverse: comincerò da questa, dato che l'ho vista sui banchi del mercato.Grazie, buona giornata,wenny

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.