Riso integrale con cranberries e pinoli tostati


Riso integrale "Cascine Orsine"

Version française de la recette en bas

Ho comprato questo riso l’anno scorso in un negozio di prodotti naturali in Toscana. E’ il riso dell’Azienda agricola Cascine Orsine. Aprendo la pagina del sito, troverete la descrizione dei loro prodotti ed il metodo della coltivazione biodinamica e, troverete scritto ……

Dove ancora cantono le rane nasce, vive e sorride il Riso della Zelata.…” ed é assolutamente vero. Non ho avuto la fortuna di visitare la loro anzinda ma attraverso la loro cultura ho provato il vero piacere di mangiare un riso di qualità. Tengo a precisare che in questo post non sto facendo pubblicità dietro retribuzione é assolutamente spontaneo il mio pensiero . Ritengo che quando la qualità  vera sta nel sacchetto che compro ho tutta la voglia di esprimere il mio parere, soprattutto quando si tratta di prodotti lavorati con amore. Vi consiglio vivamente di dare uno sguardo al loro sito, la lettura interessantissima non solo per il metodo di coltivazione dei loro prodotti ma anche le ragioni che hanno spinto la fondatrice  ad aprire la sua Azienda ,vi conquisterà.

Riso integrale
Riso Integrale con cranberries e pinoli tostati
Per 4 persone
  • 300 g di riso integrale
  • 150 g di cranberries disisdratati
  • 80 g di pinoli tostati
  • 6 cucchiai d’olio evo
  • sale qb

In una padellina antiaderente versare l’olio e mettere i pinoli e i cranberries, far rosolare pochi minuti, mescolando. Quando i pinoli sono leggermente dorati spegnere il fuoco.Riservare.

Cuocere il riso:
Secondo i “Consigli di Esterina” sul pacchetto del riso stesso:  Dopo averlo mondato e lavato ( mai mettere a bagno)  mettere la dose di risone integrale in pentola con acqua fredda ( 4 dita oltre il riso) e sale.Portare a ebollizione scoperto, quindi coprire e lasciar cuocere a fuoco lento per 50 minuti circa, anche senza rimestare. Scolare. Versare il riso nella padella con la salsa , lasciare andare per pochi minuti sulla fiamma, mescolando per far assorbire gli odori e servire. Buono sia caldo che freddo.
Version française
Riso Integrale
Riz intégrale aux cranberries  et au pignon de pin
Pour 4 personnes
  • 300 g de riz intégral Agriculture Bio-dynamique “ Azienda Cascine Orsine”
  • 150 g de cranberries
  • 80 g de pignons de pain
  • 6 cuillères à soupe d’huile d’olive vierge
  • sel
Dans une poêle anti-adhésive verser de l’huile et mettez les pignons de pin et les canneberges, faire revenir quelques minutes, en remuant. Lorsque les pignons sont légèrement dorés éteignez le feu.Réservez au chaud.
Faites cuire le riz:
Selon les «conseils Esterina”  marqué sur le paquet de riz: Une fois que vous avez nettoyé et lavé  ( ne jamais tremper cette qualité de riz)  versez la quantité  de riz intégrale  dans une casserole d’eau froide (quatre doigts sur le niveau du riz) et du sel. Portez à ébullition sens couvrir , puis couvriez et laissez mijoter pendant 50 minutes, sans mélanger. Égouttez. Mettez le riz dans la casserole avec la sauce, laissez aller pendant quelques minutes sur une flamme, en remuant pour absorber les odeurs, et servez comme garniture à de la viande blanche ou du poisson
Annunci

22 pensieri riguardo “Riso integrale con cranberries e pinoli tostati

  1. Pat, trovo sacrosanto che si parli delle aziende che rispettano il territorio e promuovono tipi di coltivazione che lo rispettano, e che rispettano che consumera' i prodotti, quindi grazie per questa segnalazione :))Poi io il riso lo mangio poco ma non so perche' ne sono appassionata, sarei felice di avere anche questo nella "collezione" in dispensa, vado sul sito :)Bacio!Un bacio grande!

    Mi piace

  2. Mi piace la frase: "Dove ancora cantono le rane nasce, vive e sorride il Riso della Zelata…."farò un giretto nel loro sito..forse le sentirò cantare.Per il resto: cramberries e pinoli nella mia dispensa non mancano mai…buona giornata.

    Mi piace

  3. Che bella ciotola di riso, Pat!! ieri ho fatto un classico risotto alla milanese (dopo il gran caldo, mi sono decisa) deve essere davvero particolare questo riso, giá la foto rende bene l'idea…tutto bene cara? hai ripreso a lavorare a pieno ritmo?..

    Mi piace

  4. Ciao! bella foto e piatto appetitoso!senza tralasciare che io adoro il riso e tra l'altro mi avanza giusto un pò di riso integrale aromatico…forse i cranberries sono un pò difficili da trovare da noi ma ci posso provare… Gio

    Mi piace

  5. Ciao Paty,ma lo sai che ho preso un anno fà, circa, il riso integrale al negozio BIO e non mi è piaciuto ne riso ne insalata di riso:( Non lo so, forse è una qualità che non è buono o……boh. Belle foto e bella ricetta! BravaUn bacione

    Mi piace

  6. Eh, e che credevo che l'Azienda fosse toscana… sigh! in ogni caso già sapere che hanno un mercato nazionale è confortante ;)Interessante l'accostamento; le fotografie hanno una leggerezza e una luminosità davvero meravigliose.Un abbraccio,wenny

    Mi piace

  7. Grandioso il riso delle Cascine Orsine! Il mio preferito è il Baldo (e basta con sto Carnaroli che propagandano tutti e che arriva quasi tutto dalla Thailandia) che coniugo in tutte e tre le versioni: integrale, semilavorato e sbiancato (ma non brillato). Il riso è un alimento troppo poco considerato, al massimo ci si fa un risottino pieno di grassi saturi come burro, formaggio, salsiccia e chi più ne ha più ne metta. Mentre invece è un ottimo complemento a minestre e pietanze umide, da usare per sostituire il tanto "amato" pane di cui, noi italiani, non riusciamo a farne a meno. Ben venga dunque il riso, magari cotto al vapore, per non disperderne i preziosi elementi nutritivi.potete ispirarvi qui: http://cucinandosenza.blogspot.com/search/label/riso

    Mi piace

  8. Io ho la fortuna di essere cresciuta in un paese in mezzo alle risaie e di conoscere dei validi produttori… concordo, il buon riso – quello buono davvero – rende speciale anche una semplice preparazione.Buonissimo accostamento quello che proponi, da provare!

    Mi piace

  9. appoggio in pieno i tuoi intenti! anche io ho notato differenze sostanziali tra il riso dei grandi (…) produttori e quello di nicchia :-)e oggi più che mai i piccoli artigiani dell'industria alimentare stanno scalando la classifica nel cuore di chi sta attento a cosa mette in tavola.per contribuire segnalo anche http://www.cascineorsine.it

    Mi piace

  10. anche io compro solo il riso da piccoli produttori e essendo vicino mi è facile.lo trovo molto più buono e si incrementa e incentiva il loro lavoro.ottimo risultato il tuo con perfetto accostamento di sapori!

    Mi piace

  11. Approvo in pieno: mi è capitato raramente di avere per le mani riso di qualità (è così difficile da trovare…), ma quando ho avuto questa fortuna ne ho tratto piatti che con un prodotto industriale non avrebbero certo dato lo stesso risultato! Il tuo accostamento di cranberries e pinoli mi interessa molto…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.