L’oro nel piatto


olio contest 1
La foto é stata scattata da Dada – Un déjeuner de soleil

Version française en bas

Parliamo d’olio d’oliva?….parliamone!!! perché l’olio d’oliva é in assoluto il miglior condimento esistente al mondo….non ci si puo’ privare, anche a dieta, almeno io proprio non posso rinunciarci.
Le mie prime volte nei ristoranti parigini, 15 anni or sono, smaniavo per avere gocce d’olio d’oliva nelle pietanze, manco l’ombra, manco l’insalata condita con questo salutare nettare, impossibile  mangiare quelle foglie  verdi croccanti per non parlare della caprese. Oggi per fortuna le cose sono cambiate e l’olio d’oliva ha acquistato un ruolo molto importante anche sulle tavole dei parigini. Si possono trovare diverse  tipi di olii d’oliva con marchi Dop e Doc, di agricoltura biologica prevenitenti da tutte le regioni d’Italia che lo producono ed io ne sono fiera. Finalmente anche nella maggior parte dei ristoranti lo trovi e spesso proprio sul tavolo anche per essere versato sulla pizza a crudo o su di una fetta di pane.

Gocce di sole, ORO nel piatto, si perché l’olio d’oliva é il nettare del sole.
L’albero di ulivo, reputato delle antichità “immortale” é un magnifico vegetale a crescita lenta e di una longevità eccezzionale. Piantato in una terra favorevole, protetta dal freddo e ricca di sole é in grado di vivere mille anni. Il suo prodotto sano e naturale sembra avere tutte le virtu’ per essere definita la migliore medicina per il nostro cuore, é come versare un concentrato di sole nel piatto.
Avvicinandosi l’inverno cupo e freddo abbiamo pensato io e Dada del blog Un déjeuner de soleil...di raccogliere ricette che possano contenere l’olio d’oliva come ingrediente e non come un semplice condimento.
E cosi’ che nasce la mia seconda raccolta. Abbiamo previsto due premi uno per la migliore ricetta  francese ed un’altro per la migliore ricetta italiana. Ricette che dovranno essere  interessanti, originali,scelte e testate  da una giuria nel nostro contesto familiare assaporando virtualmente una per una tutte le vostre ricette e anche per divertirci un po’ insieme a voi. Prendetela come un giochino per colorare le giornate poco luminose di questo mese di novembre, sotto un cielo grigio, uggioso e troppo lungo da passare. E due ricette, una francese e una italiana che ci seduiranno di più  riceveranno un panierino sorpresa , con l’ingrediente “principe” del contest.

olio contest banner 
Le regole:
Possono partecipare:
Tutti coloro che possiedono un blog o non.
Come partecipare?
Coloro che non possiedono un blog:
inviando una mail a questo indirizzo elettronico orodoliva@gmail.com  con la ricetta e il nome dell’autore ed inserendo nell’oggetto “Contest “L’oro nel piatto”.
Chi possiede un blog:
pubblicando una nuova ricetta corredata di fotografia che preveda la sua realizzazione con l’ingrediente specificato “L’Olio d’oliva extra vergine”, posizionando il logo del contest all’interno del post, lasciando poi un commento in questo post ed inviando la ricetta all’indirizzo di posta eletrronica: orodoliva@gmail.com.  inserendo nell’oggetto “Contest “L’oro nel piatto”,nome della ricetta, , blog di appartenenza e nome dell’autore
Tutte le ricette ricevute saranno pubblicate in questo post.
La scadenza è il 20/12/2009 alle ore 24:00
Aggiornamento Contest L’oro nel piatto : La nostra racconta sta per arrivare quasi alla scadenza e, consultandoci con Dada, abbiamo pensato di prorogare la data ancora di un mese, per dare più tempo a molti di voi che, con l’avvicinarsi delle feste avranno più impegni del solito, proprio dovuti ai preparativi ed anche ad una eventuale vacanza per finalmente godersi un po’ di riposo e di calore familiare. Percio’ la data di scadenza del Contest passa al 10 gennaio 2010. Grazie per la vostra partecipazione.

Version française
“Que font deux foodbloggeuses un peu nostalgiques à Paris si ce n’est verser un peu d’or dans leur assiette avec vous?
Un petit jeu ou plutôt un échange transnational d’idées lumineuses qui nous aident à passer ces longues soirées. Je vous invite à aller voir chez Dada du blog Un déjeuner de soleil…
(
pour simplifier les choses nous nous sommes partagées les tâches par frontière mais les idées n’en ont pas 😉” 

Le vostre ricette 

Buono come il pane di Metamorfosi 
Tartellette di finta sfoglia all’olio Evo con composta di zucca e cavolfiore di Tzatziki a Colazione

Cornetti all’olio nuovo di Spizzichi e bocconi
Cake rustico all’olio d’oliva con asiago….di L’omin di panpepato
Insalata di galletto di Il giardino dei ciliegi 
Tortini alle pere e cioccolato di Gi Fiordisale
Torta Danubio di Scarletcafé
Ciambelline al vino rosso e nocciole di Chi non mangia in compagnia
Ho l’oro nel piatto: La maionese di la cuoca pasticciona 
Tonno di coniglio di Rossa di sera 
Focaccia soffice con cipolle rosse di A tutta cucina 
Pompe à l’huile – Focaccia all’olio d’oliva di Cuochi di carta 
Olio alla Vaniglia di Fiordivaniglia 
Variazioni di baccalà di Arteteca e kitchen 
Tortino di mele, limoni e olio di Lavanda in terrazza
Megatello cotto senza fuoco con salsa di prezzemolo e…..di Forchettina irriverente
Pane sfogliato di Cindystar 
Tozzetti all’oio novo e….di Salsadisapa 
Lasagnetta Mediterranea  di Genny Al cibo commestibile 
Crema al rosmarino con kiwi e olio extravergine d’oliva di Lenny Una finestra di fronte 
Buccellati di Carriechan83

Ricette di Lettori senza blog

Brandacujun di Giordana Queirolo
ingredienti: stoccafisso di prima qualita’,circa mezzo kilo, olive taggiasche fresche e mature, una mezza dozzina(si possono sostituire con quelle in salamoia),pinoli una manciata, aglio uno spicchio, patate tre di media misura, un ciuffo di prezzemolo, un limone,olio extra vergine d’oliva( meglio se taggiasco ) 1/2 litro, pepe e sale.
Prima di cucinare lo stoccafisso, tenetelo almeno 4 giorni immerso in acqua , possibilmente corrente. per assicurarne il ricambio e sufficiente lo sgocciolio di un rubinetto. Quando sara pronto tagliatelo in due o tre pezzi, che farete cuocere in acqua bollente e salata. dopo un’ora scolatelo e, appena sara’ possibile lavorarlo con le mani senza scottarsi, diliscatelo, spinatelo, e sminuzzatelo finemente.
pestate bene nel mortaio i pinoli, le olive lo spicchio d’aglio, il ciuffo di prezzemolo e, le patate che avrete bollito a parte .
Mettete in una pentola lo stoccafisso,circa la meta’dell’olio ed il battuto. Aggiungete rimestando il succo del limone e continuate a mescolare in modo da amalgamare bene il tutto, incorporando un po alla volta l’olio restante. per completere la preparazione coprite la pentola con un coperchio e agitatela a lungo dal basso all’alto e viceversa, il BRANDE’ZU , appunto,( che significa sbattimento) finche otterrete un massa densa e cremosa. Il brandacujun si consuma sia tiepido chefreddo, come antipasto o come secondo. ah scusate ho dimenticato la macinata di pepe ed aggiungete  il sale al gusto.


Maro’ di fave di Giordana Queirolo
ingredienti:fave novelle, gr.500, aglietti novelli,due oppure uno spicchio d’aglio, menta una manciatina di foglie, olio evo q.b., aceto sale pepe.
mettete in un mortaio le fave sbucciate, gli aglietti, le foglioline di menta ed un pizzico di sale grosso. Pestate bene fino ad ottenere una pasta omogenea. rimestando aggiungete una macinata di pepe,una spruzzatina di aceto e tanto olio fino a che la salsa, bene amalgata, raggiunga una giusta densita’. Questa salsa si conserva in unvaso di vetro coperto d’olio e si usa  per condire carne o pesce lesso ma e’ ottima spalmata sul pane per fare delle tartine


Biscotti di Taggia di Giordana Queirolo
ingredienti : 250gr. farina, 50ml.olio evo, 75gr. zucchero, 25gr. lievito di birra, semi di anice due cucchiai circa (si puo’ metterne a secondo del gusto) acqua q.b.
lasciare a bagno una decina di minuti i semi di anice , intanto preparare l’impasto con il lievito sciolto in acqua tiepida impastare la farina con lo zucchero e l’olio aggiungere i semi e formare un panetto ovale e lasciar lievitare per un ‘ora, preparare il forno caldo, io li cuocio col programma dei dolci a 180 gradi per 30 / 40 minuti, prima di mettere in forno con un coltello lungo a lama liscia tagliare il panetto per largo a fette senza pero’ tagliarle completamente, dopo questa operazione farlo lievitare ancora 30minuti e poi cuocere. Finita la cottura e lasciato  intiepidire si possono spezzare i biscottoni  con le mani e volendo si possono rimettere in forno per 15minuti a far tostare, io di solito ne faccio tostare una meta’ e l’altr a la consumiamo morbida. Questi biscotti sono un’ottima merenda per i bambini. Una variante? gocce di cioccolata al posto dei semi d’anice.


Torta di ananas e cioccolato bianco e cremoso all’olio evo…di Roberto Gracci

250 gr di ananas, 3 uova, 80 gr di cioccolato bianco grattugiato, 250 gr di zucchero, 260 gr di farina 00,140 gr di olio extravergine leggero e fruttato, 15 gr di cremor tartaro,  1 baccello di vaniglia
CREMOSO  : 300 gr di ricotta, 250 gr di panna fresca, 150 gr di zucchero a velo ,100 gr di olio extravergine leggero e fruttato, 6 gr di gelatina in fogli
Per il cremoso ammollare la gelatina in acqua, strizzarla e scioglierla in un terzo dell’olio a fuoco dolce. Unire il resto dell’olio, la ricotta setacciata, lo zucchero a velo ed amalgamare bene. Montare la panna ed incorporarla al composto di olio e ricotta. Porre in una terrina, coprire e passare in frigo per 4 ore. Con una planetaria montare le uova con lo zucchero, unire l’olio,il cioccolato e la farina setacciata con il cremor tartaro. Aggiungere anche l’ ananas ridotto a dadini e i semi di vaniglia ottenuti dal baccello. Mescolare il tutto con attenzione e trasferire il composto in una tortiera imburrata e infarinata. Cuocere a 170 gradi per 35/40 minuti.
Servire la torta affettata tiepida accompagnata da una cucchiaiata di cremoso all’olio

Ricette fuori concorso 
Quand l’or  a du punch di Cuochi di carta

 Un’insalata di Spremute d’arancia
Crostoni egiziani al Dukkah di Diario delle mie ricette

Annunci

81 pensieri riguardo “L’oro nel piatto

  1. Ciao Mariluna.Mi ero iscritta a questo contest con la ricetta dei Buccellati pubblicata in un post scritto nel mio vecchio blog, http://carriechan83.livejournal.com/28993.html.Ho cambiato blog e ho inserito il mio vecchio post nel mio nuovo blog. Ecco quindi l'indirizzo del post:http://satsuki010.livejournal.com/771.html.Grazie in anticipo per la tua disponibilità. Comunque se ci sono problemi puoi scrivermi per email o lasciare un commento nel mio nuovo blog ;)!Buona serata ^__^!Giuliana

    Mi piace

  2. @carriechan83: puoi partecipare , ho visto la ricetta ma non sono riuscita a scriverci un messaggio, devi pero' mettere il link del contest e fare riferimento che partecipi a questo. Aspetto tue notizie. Grazie@mike: grazie per la partecipazione

    Mi piace

  3. quasi sullo scadere del contest…eccomi con una cosetta semplice, ma deliziosamente buona…ecco il linkbacio e a prestohttp://spremutedarancia.blogspot.com/2010/01/uninsalata.html

    Mi piace

  4. e io che l'avevo pubblicata stanotte solo pensando a questa raccoltaaaa 😥 sigh..mi dispiace un casino, mi spiace tantissimo.. uff, non possiamo mandare un po' indietro il tempo!??sigh Evvabbeh dai … quando e se la vedrai considerla dedicata a te la 'ricetta' 😉

    Mi piace

  5. bella questa idea! Sono arrivata tardi ma (vedo) non troppo cercando informazioni curiosita' e quantaltro per il mio evento con l'ORO VERDE del 10 /12 .Ho postato anch'io una ricetta con l'olio extravergine d'oliva e cerco di partecipare al contest. Vi lascio il link del mio blog per andare a vedere l'evento:interessa? :-)http://scarletcafe.blogspot.com

    Mi piace

  6. Interessantissimo questo contest, bellissima l'immagine del banner, non si poteva non partecipare. La mia ricetta è questahttp://meringheallapanna.blogspot.com/2009/12/cupcakes-allolio-e-domeniche-sul-divano.htmlgrazie per l'opportunità e a presto!

    Mi piace

  7. Bellissima idea questo contest!! Inizio a pensarci un po' e spero di trovare qualcosa di originale con cui partecipare! Ho creato da poco il mio blog, se ti va passa a trovarmi.. i consigli sono sempre ben accetti! Buona serata ;D

    Mi piace

  8. bravissima Gi…ma che piacere poi averti qui…sai che ero giusto da te?..lo so non mi crederai ma ho visto certe preparazioni deliziose, come la "sbrisolina per esempio!!!Grazie mille cara!

    Mi piace

  9. che bel contest! un paio di domande, le ricette vecchie (penso sopratutto ai dolci) in cui ho usato apposta l'olio d'oliva, posso lincarle? Da qui a qualche giorno ne farò sicuramente altre (per me è un'abitudine usarlo, lo trovo eccezionale)e quindi non ho il problema del post in se, è solo per capire se devo unire, ai post nuovi, pure quelli vecchi (a cui, per quello che ho capito, dovrei aggiungere il logo. Giusto? Ho capito bene?)

    Mi piace

  10. Dai che bello!Arrivo in ritardo a scoprire questo contest, mi piace un sacco; spero di partecipare con una bella ricettina :)Tra un po' si parte con la produzione padre-made dell'olio, ormai manca poco ^_^Quale occasione migliore per dargli luce!Bello!Bacioni**

    Mi piace

  11. Ciao Mariluna! Elga mi ha suggerito di partecipare al vostro stupendo contest con la ricetta che ho appena pubblicato, si tratta di un olio aromatizzato, il massimo della semplicità ma reso prezioso dall'ottimo olio extravergine toscano usato…ti lascio il link e vi invio la ricetta non ricetta via e-mail! http://it.julskitchen.com/slase/sole-sotto-vetroP.S: lavorando alla Città dell'Olio non posso che approvare questa inziativa!un abbraccioGiulia

    Mi piace

  12. @Tutte: Grazie davvero, e buon lavoro!@Fragolina: non sai quanto mi farà piacere avere una tua ricetta, anzi credo che lo sai ;-)***@Elvira: ma certo, da Pugliese che sei non posso che aspettarmi una ricetta di tradizione e con un tocco di innovazione, ne saro' lusingata. Grazie!

    Mi piace

  13. Ma che bello Pat!!!!!!!!!!! Mi segno subito la scadenza!! Brave tu e Dada, qui lo diamo così per scontato l'olio d'oliva che non lo valutiamo abbastanza. Un bacio grande, e comincio subito a pensare 🙂

    Mi piace

  14. Ciao bella Patty! Mi piace molto questo contest, cerchero' di apportare il mio granello di sale…. health permettendo…. solo per la gioia di partecipare… perche' di vincere nemmeno 'me passa per la capa'. Ho cercato di mettere la terza colonna…. ma non so perche' non si visualizza…. o io non c'ho capito niente…. alla fine credo che faro' come ho visto sul blog di Dada…. la terza colonna mi serviva per mettere l'indice delle ricette…… da tanto tempo agognato, desiderato, sognato…. Baci cara, ci sentiamo prestoDani

    Mi piace

  15. Bellissimo contest!e visto che è così carino, mi sa che io ci provo con i coinquilini, magari una bella idea ci viene, no?Io sono l'unica italiana con 5 francesi… possiamo partecipare in entrambe le categorie 😛 ihhibacionissimi

    Mi piace

  16. @Lauretta and Mary: Vero ricette forse ce ne sono poche ma proprio per questo abbiamo voluto fare il contest per dare sfogo alla nostra (vostra) fantasia e iniziare ad immaginare dei piatti dove l'olio de essere il protagonista anche come condimento, nel senso che deve essere essenziale, insostituibile…biscotti,torte,focacce,dessert un mondo di piatti tutti da inventare;)Grazie mille!

    Mi piace

  17. @Sanny: intanto grazie per i complimenti e bhe, certo si puo' concorrere con due ricette. ;-)@Elisa80:Grazie per la tua dritta, ne prendo atto, non sapevo di questa normativa, intanto ti dico che nei ristoranti dove ho trovato la bottiglia di olio era tutta ben etichettata ed anche chiusa, olio d'oliva toscano e di qualità, nn credo che questo pero' sia in tutti i ristoranti, alcune épiceries, hanno qualche tavolino per fare uno spuntino proprio promuovendo il loro olio evo in vendita é un'iniziativa che ho già riscontrato più volte e lidea nn é affatto male. Grazie e buona giornata:)@Aiuolik…callora conto sul tuo contributo 😉 grazie!@Tania,Maia: grazie e conto anche su di voi!@Vale: penso anch'io la stessa cosa, troviamo che sia il periodo migliore per approfittare di questo elisir in mille modi diversi- grazie:)@Elga: GRAZIE so' che posso contare su di te!!!

    Mi piace

  18. Che buono l'olio!! Noi siamo entrambe produttrici e il momento in assoluto più bello è quando si prova l'olio nuovo, su un semplice pezzo di pane abbrustolito….l'aroma…il colore…il lieve pizzicorio al palato sono sensazioni davvero imperdibili!!!Il tuo contest è davvero molto carino anche se trovare delle ricette dove l'olio è protagonista e non condimento non è molto semplice…ci lavoreremo su!!

    Mi piace

  19. Ben ritrovata cara Patrizia e con che argomento!!!! Adoro anch'io l'olio extravergine d'oliva e ogni annone compro latte intere provenienti da varie regioni italiane es. tavoliere pugliese, umbro, toscano grezzo e ti garantisco che ognuno ha il suo intenssissimo sapore e profumo … mi entusiasma come dici tu anche solo sul pane! Hai sentito adesso in ogni bottiglia di olio extra italiano è obbligatorio mettere provenienza e etichetta con sopra 100% prodotto italiano e le ampolle nei ristoranti sono vietate …. lo sapevi?? A presto P.s. se vuoi saperne di più ti rimando a qui http://abagnomaria.blogosfere.it/2009/07/etichetta-100-italia-per-lolio-extra-vergine.html

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.