famiglia, uscite

A raccogliere le mele

Prendi la mela del peccato
Version française en bas
Una domenica nei campi, a pochi passi da casa nostra per godere di un sole meraviglioso, quasi fastidioso di un fine settembre ma che ci ha permesso di gioire della raccolta delle mele con le nostre
mani

Mele al sole

Ne avevo già parlato in altre occasioni di questa bella opportunità e finalmente siamo riusciti a riunirci per divertirci e far divertire i nostri figli, raccogliere le mele sugli  alberi in fila per loro é una bella scoperta, un gioco che insegna tante cose. 

Presa

Ce la faccio

Abbraccio

Rainette
Mele piccole e grandi, tante, belle,colorare e ricche di succo aspro e dolce, difficile resistere a lasciarne sull’albero. Le nostre cassette piene delle varietà che più amiamo, le renette e le golden e poi….qualcun’altra, tanto per assaggiare morso dopo morso all’ombra delle filiere.

Morso
Non solo mele…anche  pere, zucche, grosse zucche arancioni, peperoni, pomodori,melanzane, zucchine, fagiolini, spighe di mais e…lamponi pochi che mio figlio ha mangiato stradafacendo, uno dopo l’altro.
Pere Comice

Zucca verde

Vittorio e la zucca pesante

Staffetta

Dolci riflessioni

Vittorio ed i lamponi fantasma

….lamponi pochi pero’, che mio figlio ha mangiato stradafacendo, uno dopo l’altro

Ogn'uno la sua fila...
Una domenica diversa in famiglia a prendere il sole e la natura che vogliamo ripetere ogni anno.

Version française
UN DIMANCHE DANS LES CHAMPS…
Les Champs

Entrata

A quelques minutes de chez nous, sous un merveilleux soleil de septembre presque trop chaud pour la saison, nous sommes allés dans les champs ceuillire nous memes les pommes dans les arbres.
Eccomi

Golden
J’ai déjà parlé de cette très belle opportunité qui nous est offerte de nous réunir pour s’amouser à ramasser les pommes sur les arbres en file… une découverte en forme de jeu qui nous enseigne beaucoup de choses, à travers la récolte de tous types de pommes petites, grandes, belles, en couleurs, riches en saveur acre et douce, difficile de résister à la tentation!
Ancora una

Nos cassettes se sont remplies de toutes les variétes de pommes que nous préfèrons rainettes, golden..et pas seulement!
Mele raccolte
Mais Il y avait aussi des poires, des citrouilles, de grosses citrouilles oranges, des poivrons, des tomates, des aubergines, des haricots, des épis de mais mais aussi des fruits rouges que mon fils a dévoré tout en marchant…

Un dimanche extra ordinaire en famille sous le soleil dans la nature…une expérience que nous voulons répèter tous les ans…
 
 

La Cueillette La Croix Verte
95570 Attainville – Val D’Oise

Standard
zuppe

Zuppa dolce di mais

Zuppa dolce di mais

Version française de la recette en bas
Il mese di settembre per me é stato il mese della prevenzione. Le  visite e controlli che faccio abitualmente al rientro dalle vacanze si sono susseguite una dopo l’altra, insomma , mi sono tolta il pensiero e tra ecografie e mammografia, analisi e  controlli vari ho trascorso gran parte dei pomeriggi a fare la fila dai dottori, anche dopo prenotazione. Ti danno sempre un’orario che concordiamo ma poi alla fine l’attesa c’é, non lunga ma c’é. Non sto a lamentarmi, di certo no, dell’efficente servizio sanitario francese. Basta telefonare una settimana al massimo due, in anticipo e facilmente si ottiene la prenotazione, purché sia un organismo a pagamento. Pagando una cifra normale (34 euri) ho ottenuto una mammografia ed un’ecografia con il beneficio del rimborso dopo un’attesa di poco più di un mese. Ecco, questo é quanto succede qui in Francia, abbiamo l’opportunità di evitare code e tempi di attesa davvero ,molto lunghi, meno lunghi di quelli italiani, pagando in anticipo ed ottenendo in genere il totale rimborso in un secondo momento, cosi’ con  ginecologo, dottore di famiglia e qualsiasi altro specialista medico. Non c’é ricevuta fiscale, qui c’é il foglio medico che và compilato e spedito all’organismo competente, che serve appunto, perché ci si possa far rimborsare. Ci tenevo a dirvi questo perché so che in italia, purtroppo le cose non sono cosi’ semplici, che le lungaggini sono troppe e che se si và da specialisti  a pagamento (?!!)…bhe!!! so’ cosa significa….Ci tenevo pure a dirvi che é importante preverire. Importante occuparsi della propria salute e di prendersi il tempo di fare anche file se neccessario per agire tempestivamente su delle malattie che tutti ora conosciamo bene, prima che questo sia troppo tardi. Pensateci.!!!

Zuppa dolce di mais
La ricetta…la ricetta che vi presento é una di quelle strappate nella sala d’attesa dal dottore, anzi, non strappata, confesso che quando posso strappo, questa invece l’ho scopiazzata velocissimamente da un settimanale di moda?… non ricordo quale. Quando prendo una rivista poco importa di che parla, comincio a sfogliare dall’ultima pagina alla ricerca di ricette che puntalmente trovo anche su riviste che parlano di casa, di bambini, di sfrivolezze,di sport,di politica o economia, c’é sempre un piccolo riferimento al mangiare ed io adocchio subito e copio.
Questa é una zuppa dolce, molto buona a mio parere, originale che proprio non saprei dove etichettarla. Ho provato a farla in monoporzione, giusto per me prima di andare al corso di ginnastica per darmi l’energia giusta a reggermi nel caso di un calo di glicemia, visto che generalmente non mangio mai prima. Trovo questa zuppa decisamente autunnale, per una cena originale senza troppo eccedere con altre pietanze e che  coccola  un tantino lasciandoti deliziosamente soddisfatta. Forse si potrebbe etichettare nelle “sfizioserie”? da single ladies…che ne dite?.

Zuppa dolce di mais
per una persona
100 g di mais già cotto e sgranato
250 g di acqua
1 cucchiaio di zucchero
1/2 cucchiaino raso di sale
2 cucchiai  rasi di topioca
1 dl di crema di cocco

In una pentolina mettete l’acqua ed il mais, portate fate sobbolire per 5 min a fuoco basso. Aggiungete le perle di topioca e lasciate cuocere fiché siano divenute trasparenti, circa 10 min. Aggiungete lo zucchero ed il sale ed infine la crema di cocco. mescolate  bene per un minuto. Spegnere il fuoco e servire la zuppa calda.

Zuppa dolce di mais

Version française
Soupe  doux de maïs
pour 1 personne
100 g de maïs déjà cuits
250 g d’eau
1 cuillère à soupe de sucre
1 / 2 cuillère de sel
2 cuillères à soupe de perles du Japon
1 dl de crème de noix de coco

Dans une petite casserole, mettez   l’eau et les grains de maïs, faites cuire pendant 5 minutes à feu doux. Ajouter les perles du Japon  et faites cuire jusqu’à le s perles  sont devenus transparentes, environ 10 min. Ajouter le sucre , le sel et enfin la crème de noix de coco, bien mélanger pendant une minute. Eteignez le feu et servir la soupe chaude.
Zuppa dolce di mais

Standard