Calabria, conserve, erbe aromatiche, salse, vacanze

Finocchietto selvatico sott’olio

Version française en basFinocchietto selvatico

” Le due di un pomeriggio d’agosto, rientro a casa sotto il sole che brucia la pelle. Gli occhiali da sole ed il cappello di paglia mi proteggono. Mentre percorro lentamente i vicoli, quelli di sempre, assaporo un piacere particolare, un piacere che conosco, che ricordo. Respiro la stessa aria, finalmente! La stessa di molti anni fà, sola ti cercavo. Ero perplessa, ero dubbiosa, ero distratta, ero delusa. Facevi parte di me con il tuo profumo ed il tuo sapore. Poi ti ho perso. Ti ho lasciato, ho voluto lasciarti. Mentre percorro i vicoli che mi portano a casa, mentre respiro quella stessa aria che brucia , percepisco te, guardo in fondo al giardino, li’ in mezzo ai vigneti, vicino al muretto e dietro una grata verde: ci sei….ma devo comunque andare, questa volta ti portero’ via (un po’) con me”

-Mariluna
Standard