Il dolce della mamma alle fragole


My creation

Provo una immensa gioia,quando attraverso le griglie del cortile della scuola , al mattino, lascio mio figlio entrare nel suo mondo di compagni,di giochi, di maestri, di cultura. Lo osservo, mentre lui ancora non mi vede, lo osservo correre verso i suoi compagni di classe, lascia la cartella e comincia la sua “indipendenza” da noi, dalla sua famiglia. Provo una grande gioia nell’osservare la sua tanquillità, i suoi gesti di familiarità con i suoi compagni, la sua espressione distesa , sorridente. La sua serenità mi consola mentre io percorro la strada di casa, sapendolo al sicuro con se stesso ed in un’ambiente che abbiamo voluto per lui. Quando abbiamo potuto scegliere dove vivere, dove acquistare la nostra casa é stato proprio in funzione della scuola, la sua posizione, la sua sicurezza e la sua qualità di vita. Non sempre questo é possibile, siamo stati fortunati ma anche tanti sacrifici e difficoltà per poter arrivare a questo. Non ho sempre l’occasione di poter osservare mio figlio attraverso la griglia della scuola, al mattino é sempre un correre contro il tempo, accompagnarlo al centro alle 7.30, lasciarlo sulla soglia della porta, dargli un bacio velocemente e girare le spalle per correrre dall’altra parte della città ad accompagnare l’altro figlio al colleggio. Quando mi ritrovo in macchina da sola dopo averli “depositati”, mi ripeto le due scene in testa per capire se ho fatto tutto bene se hanno preso la cartella e lo zaino dello sport , se Alex ha il telefonino e Vittorio ha la merendina…mi ripeto tutto per paura che qualcosa mi sia sfuggito dalla fretta e quando sento che tutto é a posto mi rilasso e vado al mio lavoro.
Dunque, questa mattina l’ho osservato finché la campanella suona l’ora di entrare in classe e…mi vede, corre vicino mi saluta con la mano, mi manda un bacio e corre con tutti gli altri a cercare la cartella lasciata in un angolo per entrare nel suo mondo, lontano dalla sua mamma e dal suo papa, dove noi non possiamo entrare, le suo mondo fatto per apprendere a camminare da solo.
Festa della mamma
Mi sono terribilmente commossa quando domenica scorsa, festa della mamma, qui in francia, m’ha offerto il suo lavoretto e la sua dedica…un vesetto con fiori di carta e “Mamma je t’aime”……ed un bacio grosso grosso.
Questa torta di fragole é stato il mio regalo per i bimbi ,molto gradito. Invero non era questa quella che avevo deciso di fare ma al momento della preparazione mi sono ritrovata, cosa rarissima, con solo 150 di farina bianca non potendo tirarmi indietro, sostituisco la differenza con della farina per briosche, ( manitoba) .Mi ritrovo con un dolce che sembra una briosce ma che in realtà doveva essere tutt’altro. Meno gonfia da permettere una decorazione a base di meringa…ma sarà per un’altra volta….. Il risultato non é stato per niente male, i bimbi, come già detto, l’hanno mangiata felicissimi. Scrivo la ricetta con le dosi “sbagliate”…….ma prima che le fragole termineranno definitivamente, voglio fare anche l’altra versione.
Ho utilizzato lo stampo per crostata della SILIKOMART, che colgo l’occasione per ringraziare per avermi messo a disposizione dei prodotti davvero eccezzionali , difficile farne a meno, insostituibili per qualsiasi nostra preparazione , non solo per chi é esperto in cuicina , ma anche per chi come me improvvisa maldestramente.

Torta alle fragole
Dolce alla fragole
Ingredienti: 4 uova intere freschissime – 150 g di farina doppio zero + 250 g di farina manitoba – 160 g di latte – 8 cucchiai d’olio evo – 1 bustina di lievito per dolci -1 bustina di zucchero vanigliato – 1 limone non trattato -200 g di fragole – zucchero a velo per decorare.

In una ciotola sbattere le uova con lo zucchero e la bustina di zucchero vanigliato, fino a rendere l’impasto spumoso, aggiungere l’olio e mescolare ancora tre minuti. Mescolare le due farine setacciate con la bustina di lievito. Aggiungerla all’impasto precedente poco per volta alternado con il latte. Aggiungere infine la scorza del limone grattugiata.vversare l’impasto nella forma in silicone o in una teglia imburrata ed infarinata, livellare bene e infilare le fragole, lavate e tagliate in quattro. Infornate a 180 °C. per 25 min circa, fare la prova dello stecchino. Raffreddare e servire cospargendo di zucchero a velo.

Good Morning BLOG

Piccola ma grande nota: Chiedo umilmente scusa a tutte quelle amiche foodbloggers che ultimamente mi hanno attribuito dei premi e che per mia sbadataggine, diciamo pure “perdita di memoria” non riesco più a focalizzare queli erano. Uno si, ricordo di aver ricevuto questo simpaticissimo bizzarro pupazzetto al quale devo attribuire un nome e a prima vista mi sembro esattamente io mentre gironzolo al mattino presto dopo , con oggi, 14 giorni di insonnia per cui penso che il nome più appropriato sia “Dodo’ ” che in francese si dice ai bimbi quando é il momento di andare a letto.

Version fraçaise
Torta alle fragole
Gâteau au fraises
recettes prise sur le blog Paprika et Parmesanadapté par moi même

Ingredients: 4 oeufs – 150 g de sucre – 150 g de farine type 55 – 250 g de farine pour brioches
160 g de lait – 8 cuillères à soupe d’huile dolive – 1 sachet de levure chimique – 1 sachet de sucre vanillé – zeste de citron – 200 g environ de fraises

Mélangez au mixer les oeufs ave le sucre et le sucre vanillé jusq’à ce que le mélange soit mousseux. Ajoutez l’huile et mélangez encore 3 min; Mélangez les deux farines avec la levure et tamiser. Ajoutez au mélange oeufs en alternance la farina et le lait. Mixez encore à basse vitesse. Ajoutez le zeste de citron. Préparez un moule en silicone et versez-y le mélange,disposer les fruits coupés en quartiers. Enfourner à 180°C pour environ 25 mn (surveiller la cuisson à l’aide d’une pique). Laisser refroidir et parsemer de sucre glace.

Torta alle fragole

Annunci

30 pensieri riguardo “Il dolce della mamma alle fragole

  1. ehi signora maldestra non è che verresti a maldestreggiare dalle mie parti? no sai com'è se maldestreggi tu…quanto all'essere mamma ci sono dei momenti speciali.l'anno prossimo anche sara andrà alle elementari e se già mi son sciolta alla materna figurati che succederà a metà settembre.

    Mi piace

  2. @Elvira….mandestramente faccio tante cose…ma non si vede hehehehe!!!! Grazie per oggi..;-)…vado tra poco!@Rossa,@Aiuolik….grazie!!@Elga…cara, lo so' ;-)*@Virgikelian…anch'io potrei essere nonna solo che i miei bibmi li ho avuti tardi per cui assapora ancora le loro piccole conquiste….verro' a visitarti! Grazie!@Dominique…merci beaucoup de ta visite, j'en suis ravie…:-)Ohhhh grazie mille @Marina a te che m'hai fatto conoscere questo dolce delizioso!@Eleonora….ma certo tesoro cara c'havevo pensato anch'io…la prossima sarà con le ciliege! Grazie@Romy…ti auguro con tutto il mio cuore di diventarlo presto..anch'io ho avuto problemi alla tiroide so' cosa vuol dire…continua a riservare nel tuo cuore questo desiderio vedrai che succederà!!!T'abbraccio :-)@RobJ…già fatto e con piacere!@Onde…il piacere di averti come ospite é tutto mio…felicissima di ritrovarti. Grazie cara!!!@Betty…@Saretta…@Simo….@Manu e Silvia…@Mary…@Marina….@Morsettina….grazie mille a voi tutte!@Imma….si m'hanno comunicato che per ragioni di grande richieste avrei ricevuto gli stampi con un po' di ritardo…solo due settimane dall'ordine!!! Grazie Imma per le tue dolcissime parole, le sensazioni sono proprio quelle!!! un bacio!@Lise…@Dada…mi fa piacere che apprezziate il mio racconto di madre commossa e premurosa…la torta si é davvero quello poi che conta che i miei figli la possono apprezzare anche se le aspettative non erano quelle prefisse…Grazie mille

    Mi piace

  3. scusami, cos'e' che faresti tu maldestramente????????Questo piccolo mondo di serenita', che apre il cuore ogni volta che ne parli, lo avete meritato per intero tu e Aldo, con tanto lavoro, ed il coraggio (soprattutto tu) di vivere cosi' lontana dai tuoi luoghi di origine…come mi piacerebbe rivedervi al piu' presto!!!Un abbraccio forte e in bocca al lupo per oggi!! :*

    Mi piace

  4. Tenero il racconto che vede protagoniste tante di noi al mattino, ma nelle tue parole c'è sempre qulaocsa di particolarmnete intenso.Bello il nome "Dodo",e sapp che anche se sono tanto impegnata in questi tempi sei sempre nei miei pensieri. Ti abbraccio

    Mi piace

  5. Belle e commoventi le tue attenzioni di ottima mamma: mi hai fatto tornare a quando accompagnavoi miei figli a scuola. Comunque, credimi, ora sono nonna e queste emozioni si rivivono per i nipoti.Volevo dirti che mi piace molto la tua scrittura e la tua bravura gastronomica. Ciao, se ti fa piacere, dai una "sbirciatina" al mio blog :http://aisapori.blogspot.com

    Mi piace

  6. Come sono belle, le torte così…che sono chic, e insieme familiari….che sanno di casa, di famiglia, di merende di bambini, di pranzi domenicali con i parenti….ma che hanno anche un tocco raffinato, voluttuoso, romantico…. Mi hai commosso, quando hai descritto i sentimenti del tuo cuore di mamma…Io che non ho avuto ( almeno per ora ) figli, per i problemi di salute legati alla tiroide , a volte penso che darei qualsiasi tesoro per avere un vasettino come quello che ti ha regalato tuo figlio! Beh, forse un giorno…Un abbraccio

    Mi piace

  7. Mari, cara, che gioia, finalmente, poterti riscrivere!!! Non so se mi ha più commosso la descrizione del tuo "saluto" mattutino ai bimbi o il messaggio del tuo gattino… Hai proprio ragione, abbandonare gli animali è un delitto che dovrebbe essere punito quanto un crimine contro le persone. Sono contenta che il micio abbia trovato una mamma buona come te… certo è che la tua torta di fragole è meravigliosa, sono contenta anche che tu l'abbia "sbagliata": io la preferisco così, senza decorazioni…

    Mi piace

  8. le tue parole mi hanno commossa…a volte è dura vederli crescere e sapere che anche rimanendo intatto il loro amore per noi per forza di cose cresceranno e si allontaneranno per costruirsi il loro mondo….la torta è bellissima come sempre perche i tuoi dolci e tu siete speciali!!!baci immaP.S.anch'io sono stata contattata dalla silikomart,ho mandato i miei dati.Tu hai ricevuto un e-mail di conferma prima di ricevere gli stampi??baci

    Mi piace

  9. Bello il tuo racconto dal lato della madre, hai espresso sentimenti profondi. Per quanto riguarda la tua torta, ho solo voglia di tuffarmici dentro, quindi menomale che era sbagliata. A volte, la mancanza di mezzi dà ottimi risultati in cucina. A presto!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.