Pici di zucca con pesto di carciofi


Pici alla zucca con pesto di carciofi e mandorle
Pici alla zucca originally uploaded by via delle rose
Ho un piccolo quaderno che porto sempre con me, dove i miei appunti sono esclusivamente o quasi, di cucina,ricette,ingredienti. Ho una cartellina, gialla, che porto sempre con me, dove il contenuto é esclusivamente di copie e stampe di ricette vostre, quelle che mi prefiggo di fare nei giorni successivi. Spesso i miei commenti nei vostri blog, sono di provare quasta o quell’altra ricetta ,l’intezione é reale, ma capita che per diversi ragioni, tra le quali ,la cartellina gialla é supercarica di copie e mi trovo con un’imbarazzo notevole nel scegliere la ricetta da ripetere , perché tutte le vorrei fare. Una di queste é stata la sua e dovendomi sbrigare per parteciare al concorso di fiordisale , che avevo in mente già da un po’, ho subito ripensato alla ricetta e l’idea mi sembrava perfetta per abbinare il mio pesto di carciofi.
Pesto di carciofi e basilico
Pesto di carciofi e mandorle originally uploaded by via delle rose
Tutti gli ingredienti erano già nella mia borsa di paglia l’unico che mancava all’appello era la “chitarra”….non lo strumento musicale, che non é neanche il mio preferito, ma l’attrezzino per fare gli spaghetti, ho pensato di fare delle tagliatelle, ma la cosa nn mi convinceva,non posso fare sempre concorrenza a mio marito, che é sempre li’ che mi suggerisce,questo và bene,questo non và bene… volevo fare degli spaghetti….ma ecco che mi viene in mente un’oggettino comprato in vacanza a Montepulciano, come al solito abbandonato chissà in quale angolo della cucina. Corro a casa e mi organizzo dopo aver rovistato dappertutto e finalmente eccolo….il matterello con le righe per fare i pici, é arrivato finalmene il momento di gloria ed anche il mio, perché ho amato moltissimo questa pasta e sono proprio contenta di averla fatta grazie al consiglio della bravissima Lory.
Pici alla zucca con pesto di carciofi e mandorle
Pici alla zucca originally uploaded by via delle rose

Occorre per la pasta:

750 g. di zucca gialla

farina bianca qb

poca semola di grano duro

sale
1/2 uovo (io ne ho messo uno intero, non sapevo come utilizzare l’altra metà, scusa Lory)
My creation

Pici alla zucca originally uploaded by via delle rose
Il procedimento é qui, da Lory troverete esattamente come impastare la pasta potrete fare sia degli spaghetti alla chitarra (se l’avete) o degli spaghetti tagliati con il coltello, operazione un po’ difficile oppure andare a Montepulciano e comprare il matterello rigato per fare i Pici

Pasto di carciofi
Pesto di carciofi e mandorle originally uploaded by via delle rose

Per il pesto ai carciofi:

150 g. di carciofini sott’olio

20 g. di basilico fresco

30 g. di polvere di mandorle

1 cucchiaino di fleur de sel au piment d’Espelette ( oppure, sale normale con un pezzetto di peperoncino)

1 cucchiaino di senape in grani (moutarde à l’ancienne)

olio d’oliva

1/2 succo di un limone

Mettere tutti gli ingredienti nel mixer e ridurre a crema, aggiustare di sale e aggiungere abbastanza olio per rendere la crema morbida. Si puo’ conservare in frigo per una settimana in vasetto ben chiuso , oppure congelare in piccole quantita in bicchierini, tipo quelli del caffé.

Cuocere la pasta in abbondante acqua salata e appena cotta, circa 15 minuti, metterla, lasciando un po’ d’acqua di cottura, in una larga padella ed aggiungere abbondante pesto, amalgamare bene e servire con delle mandorle a filetti grigliate in una padellina. Se preferite del parmigiano fate pure, anzi potrete praparare la fonduta di parmigiano di Lory per meglio accentuare il sapore…buono,buono di questa pasta.
My creation

Pesto di carciofi e Pici alla zucca originally uploaded by via delle rose
Questo post partecipa al concorso di Fordisale Concorso miglior pesto Fantasy

Concorso Pesto 2008
Annunci

43 pensieri riguardo “Pici di zucca con pesto di carciofi

  1. sto andando a fare la spesa e giuro che ho segnato in lista i carciofini sott’olio dopo aver visto questa ricetta. Peraltro, per lavoro sono spesso tra Siena-San Gimignano e Chianti, ho sempre visto questo strumento e pensavo fosse un pacco, ma vedendo i risultati sarà la prima cosa che comprerò appena ricapito in zona.
    Ciao buona giornata
    Teresa

    Mi piace

    1. Teresa che ricordi Siena e San Gimignano, meravigliosi posti che visitavamo spesso, forse ora che conosciamo abbastanza bene non ci torniamo ma…ne ho una grande voglia!!! grazie per il commento, vedrai che ti piaceranno tanto, io li ho fatti più volte anche semplici senza zucca, chiaramente il pesto é una delizia 😉 un’abbraccio a te e a quei luoghi 🙂

      Mi piace

  2. @marili…grazie molto@manu e silvia…un bel colore arancio, fà effetto nel piatto.@lo…secondo me tu riesci benissimo anche con un coltello, il matterello é fantastico una bella scoperta anche per me.@Elvira…corri subito a rubare il matterello, ma anche tu non scherzo con il ferretto, sei stata bravissima che ne dici di fare un 4 mani un giorno??? @Maite..grazie@saretta….ciao saretta grazie@giucat…benissimo anche gli gnocchetti sono squisiti, per la pasta mi hanno aiutato i bimbi…un pochino.@Irene..si tova di sicuro in Toscana o in Umbria é veramente fantastico, per chi ama i pici poi!!!grazie@fra…infatti il pesto é buono anche a cucchiaiate o anche in un tramezzino.sto pensando ad un modo diverso di utilizzarlo infatti magari nei prossimi giorni!!!grazie@aiuolik…se hai scorta di carciofi sott’olio é quelli che ci vogliono…grazie@Fatina…grazie mille se molto gentile.@Elena…non é difficile farla solo un po’ di tempo e pazienza ma poi finalmente proverai quanto é buona.@Essenza… certo passo a trovarti, adoro le torte di mele.Il quadernino é indispensabile mi aiuta moltissimo.@Stefani…grazie, se ne avessi un’altro te lo manderei con piacere, so che mi segui sempre con affetto. Grazie@

    Mi piace

  3. Che meraviglia…questa la provo al più presto! Farò un formato diverso di pasta, in quanto quel gioiello di mattarello a malincuore non lo posseggo!:-(Sei bravissima, come sempre!Baci..Stefania da Roma.

    Mi piace

  4. molto simpatica l’idea del quaderno/memo…questo piatto è favoloso, sarà che incontra particolarmente i miei gusti!ps: è appena iniziata la mia raccolta di torte di mele… se ti va, vieni a vedere se può interessarti!ciao! a presto!

    Mi piace

  5. Io ho tutto in formato elettronico ma anche io ho la lista delle ricette che vorrei provare…qui per esempio mi tentano sia i pici che il pesto per cui dovrò riprodurre il piatto completo 🙂 Il fatto è che ora ho visto la zucca…ma i carciofi ancora no!Ciaooo,Aiuolik

    Mi piace

  6. sono rimasta a bocca aperta giuro!!!per la bontà del piatto…è rustico come piace a me…per la bellezza delle foto..ma soprattutto perche’ ho visto quell attrezzo per fare i pici di cui ignoravo totalmente l esistenza…lo voglio anche io!!!!irene

    Mi piace

  7. Mariluna complimenti davvero per questo primo strepitoso. Non solo il pesto è da leccarsi i baffi, ma sei stata bravissima a realizzare la pasta in casa, per giunta con la variante “zucca”. Mi limiterò a partire dal pesto, magari tento con degli gnocchetti di zucca! Un abbraccio, Cat

    Mi piace

  8. Pat, comprai quel matterello in una gita di terza media a San Giovanni Rotondo per lamia mamma, che non l’ha mai usato…mi sa che glielo rubo, insieme alla macchinetta per la pasta :PTu e Lory insieme, va bene, stappiamo lo champagne!!! Un connubio pazzesco…mi sa che se mi decidessi a provarci dovrei prevedere il bis ed il ter ;)PS: mi fai morire con quel cucchiaiono di porcellana!!!!!!!! E poi, foto bellissime! 🙂 Un abbraccio forte 🙂

    Mi piace

  9. sono belli bellissimi…ma che meraviglia l’attrezzo per fare i pici…mi piace tutto…il pesto, la pasta…dici che riesco ad usare la nonna papera per fare dei tagliolini spessi? in mancanza dell’aggeggio… un bacione

    Mi piace

  10. @Alex e mari…cé un ottimo negozio che vende frutta e verdura fresca, é molto frequentato e a volte ci sono i carciofi italiani, quelli violetti piccoli e teneri costano tantissimo, ma ogni tanto si possono comprare. Nella ricetta i carciofini sono sott’olio e me li sono portati dall’italia quelli fatti da mia madre.Grazie e buna giornata@Mirtilla…grazie mille un bacio

    Mi piace

  11. @Cuochetta: il nome della pasta cambia a secondo della regione, io ho comprato il matterello tra la Toscana e l’Umbria il tuo da dove viene? Grazie Annina e buona giornata.@Elga: noi siamo donne di casa e….lavoro, e mi piace molto questa sinergia e complicità. Un fluido culinario perfetto. Baci@Rossa: il quadernino é sempre con me, anche dal dottore, in sala d’attesa medito!!!Grazie@Twostella: e si peccato, mi piacerebbe poi un buon tè all’inglese…perché si vota al concorso??? Grazie molte.@Alex:sai non sembra ma la pasta é molto leggera ed i pesto va benissimo anche spalmato su una fetta di pane…grazie@Sara….saretta grazie@Enza…per questo pesto si usano i carciofini sott’olio, quindi si puo’ fare in ogni periodo ma se vuoi utilizzare quelli freschi perché no…si bisogna spettare. grazie@Marcella…molte grazie, tu conosci bene i Pici vero???@Lory…ma non ti preoccupare forse sono io che ho mal interpretato la ricetta…scusa tu, mi fido ciecamente di quello che scrivi…cretina io a non averci pensato.Un bacio e grazie

    Mi piace

  12. Sono proprio stordita io ;-)Nn era mezzo uovo ma 1 o 2 ;-))Lo dico sempre che quanto a spiegare ;-( Perdono adesso correggo anche la mia ricetta!La tua versione è divina,e il pesto lo proverò molto presto,tanto lo sai che lo farò vero? ehehehehe!

    Mi piace

  13. Che bello vedere che ieri, tu, Elvira ed io abbiamo trascorso il tempo facendo la stessa cosa, in formati diversi! Evviva la sinergia e la complicità, soprattuttp fra noi due:)) Elga

    Mi piace

  14. mmm che pesto grandioso e che pasta!Sai che ho anche io quel matterello lì?me lo ha regalato il mio papà… la pasta che ne esce fuori lui la chiama I TORCHI… dovrò riutilizzarlo presto!Buon inizio settimana!Anna

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.