pasta sfoglia, prima colazione

Una colazione con i fiocchi e…Triangoli alle mandorle

Triangolo di sfoglia,amaretti,mandorle e confettura di albicocche

La mia colazione é veloce al mattino, lo é in settimana ,che corro per casa , preparo tutto prima di svegliare i bimbi… mi alzo presto, almeno un’ora prima che il loro sonno venga quasi “bruscamente” dolcemente interrotto dalla mia carezza. Corro, tutta assonnata a farmi una macchinetta di caffé per 4 tazze…. tuffo nel latte di soia…dei cereali e fiocchi d’avena, i nutrizionisti dicono che bisogna mangiare bene al mattino, che con una bella tazza di cereali si ariva al pranzo senza aver fame e che sopratutto si riesce a mantenere la linea, e perfino i rotolini accumulati si sciogliono, come potevo non dar retta a tanta pubblicità…percui ho reso questa abitudine quotidiana indispensabile anche se, appena le nove mi mangerei anche un piatto di lasagne. Dunque dicevo, che bevute le 4 tazzine di caffé in una sola grande tazza e la ciotola di cereali riesco a connettarmi, prima una buona mezzora di pc e poi… con la realtà e ad avere l’energia per ricominciare a correre contro il tempo che passa…ma…il fine settimana é un’altra cosa. La calma sovrasta la casa, niente corsa e sopratutto niente sveglia ai bimbi che lascio tranquillamente dormire e prima di qualsiasi cosa mi dedico alla succulenta super colazione goduriosa. Un dolce sfornato la sera prima… un plum cake o dei biscotti burrosi o degli scone o anche una bella fetta di crostata alla confettura di albicocche o di arancie,sono sinonimo di dolce farniente, di un lasso di tempo da dedicare alla lettura e non dover fare attenzione al tempo che passa. Quest’ultimo fine settimana, ci ho proprio pensato al mattino stesso di preparare una colazione velocissima con quel che c’era a disposizione in frigo…, vale sempre il discorso del riciclo…,due rotoli di pasta sfoglia pronti ad essere utilizzati al piu’presto prima di far passare la scadenza ed un sacchetto di farina di mandorle ridotto al “cosacifacciooraconuncucchiaiodimandorle?” che restava inattesa della risposta, e qualche altro ingrediente più o meno tirato fuori dalla fantasia e dalla voglia di godere in fretta un dolcetto per rendere giustizia ad un fine settimana decoroso.
Mentre la macchinetta del caffè comincia ad espandere il suo profumo…penso alla colazione dei francesi “croissants au beurre” o ” chaussons aux amande” , sarà un po’ influenzata o no?!!! dopo tanti anni di vita francese a questa loro cultura culinaria per versi troppo zuccherosa e burrosa…. ma al mattino uno di questi Triangoli alle mandorle ci sta proprio bene…eccovi la mia versione italianizzata dall’intrusione degli amaretti.

Triangoli di sfoglie alle mandorle,amaretti e confettura di albicocche

Triangoli di sfoglia alle mandorle,amaretti e confettura di albicocche

ingredienti: *2 rotoli di pasta sfoglia *80 gr.di farina di mandorle, 5 amaretti mixati, 2 bianchi d’uovo * un cucchiaio o due, se vi piace piu’ zuccherata, colmo di confettura di albicocche * mandorle a filetti * zucchero velo *

Ho acceso il forno a 200°c. – Ho miscolato la farina di mandorle con i 5 amaretti ridotti in polvere con i due bianchi d’uovo la confettura di albicocche, fino a rendere l’impasto omogeneo. Ho formato sei quadrati con la pasta sfoglia e al centro l’ho farcita con un cucchiaio del composto, ho rinchiuso il lato formando un triangolo, fissando beni i lembi, li ho sistemati sulla placca del forno ricoperta di carta apposita , spennellati di bianco d’uovo e cosparsi bene le mandorle a filetti, lascio in forno per 20 minuti,fino a doratura leggera…Buona colazione e buon fine settimana a tutti.

Triangoli di sfoglia alle mandorle,amaretti e confettura di albicocche

Offro questi dolcetti alle mandorle a Sandra di Un Tocco di Zenzero per la sua prima colazione.

Standard
insalate

Insalata tiepida di ceci, tonno e sedano rapa

Insalata di ceci,sedano rapa e tonno

Cipolla del blog Gustosamente propone il riciclo degli avanzi ,resti di piccole quantità di cibo stazionati in frigo da qualche giorno per non doverli riproporli ancora una volta la sera successiva. Da me e con i tempi che corrono, immagino anche nelle vostre case…non si butta più nulla , la sera sopratutto, stanca da lavoro e non troppo propensa a impiastricciare piatti elaborati…il frigo é la mia salvezza….visionato ben bene le scatoline impilate, nella testolina,seppur satura dopo una lunga giornata…si aziona quel mecanismo magico che mi permette di pregustare con il palato e con un languorino allo stomaco, ineffetti é proprio quello che ti fà muovere, tutti i vari ingredienti messi insieme e partono le mani….ceci già cotti + mezzo vesetto di tonno sott’olio+ olive nere al forno+……sedano rapa

ecco che nasce velocissimamente una ricetta saporita e senza troppo sforzo che accontenta tutti i commensali…

Gli ingredienti di questa insalata sono nella quantità che desiderate, ho utilizato mezzo sedano rapa preparato nel seguente modo:

Lavato e tagliato a striscioline ( come delle patatine) ho preso una padella antiaderente aggiungendo due cucchiai di olio evo ed ho fatto rosolare le striscioline del sedano rapa con uno spicchio d’aglio…ho lasciato cuocere a fuoco medio aggiungendo un mestolo di acqua calda…per una diecina di minuti, ho aggiunto del pepe in grani, del sale e in fine dell’origano. A cottura ultimata il sedano rapa deve risultare dorato e croccante. Ho aggiunto nella stessa padella i ceci cotti, le olive nere, e il filetto di tonno scolato dell’olio di conserva, (che uso per condire insalata di pomodori o anche per fare una salsina e condire spaghetti freddi) mescolo bene e servo tiepida con una manciata di basilico fresco…

Insalata di ceci

Standard
Cake salati

Mini cake con pomodorini,feta,olive nere e erbe aromatiche

Mini cake,pomodorini,feta e basilico

In genere il cake salati li trovo piuttosto secchi se non sono mangiati caldi, almeno questo é il risultato della mia esperienza…ho provato e riprovato, testando vari ingredienti e farine per trovare quella che per me potesse essere apprezzabile anche mangiandolo freddo. I cake salati sono ottimi da portare per i pic-nic e io uso sempre prepararne uno o più di uno, per il lungo viaggio per l’Italia…quando durante la notte mio marito incomincia ad avere quel fastidioso languorino…e anch’io.

Questo lo faccio di solito utilizando i pomodori confit, buoni perché morbidi e aromatizzati all’aglio,origano e olio evo…questa volta ho sperimentato i pomodorini ciliegia freschi ed il risultato é perfetto per la mobidezza e sicuramente più leggero per la mancanza dell’olio in più contenuto invece nei pomodorini confit. La base di ogni cake che si voglia fare é sempre uguale per personalizzarlo basta variare gli ingredienti a proprio gusto.

pomodirini per cakepomodorini per cakeMini Cake nelle mani di mio marito

Ingredienti: 150 gr. di farina *una bustina di lievito per torte salate *3 uova *100 gr. di formaggio feta * 10 cl. di olio evo * 10 cl. di latte * 200 gr. di pomodorini tagliati a fettine *8 olive nere al forno* basilico e dragoncello * sale * pepe *

Mini Cake, pomodorini,feta e erbe aromatiche

Ho lavato e tagliato i pomodorini, ho messo del sale ed un filo d’olio evo e li ho lasciati riposare per una mezzoretta.In una ciotola ho mescolato la farina con il lievito. In un’altro recipiente ho messo le uova intere, l’olio ed il latte, mescolando bene con una frusta elettrica.Aggiungo un pizzico di sale e pepe nero. Poco alla volta mescola la farina ed aggiungo la feta tagliata a cubetti i pomodorini messi a riposare con tutta la loro acqua, le olive nere snocciolate e tagliate a listarelle, del basilico e del dragoncello tagliato a striscioline.Verso la preparazione in 6 picoli stampini da plumcake, imburrati e infarinati e lascio cuocere per 30/40 minuti a 180° c. Lascio intiepidire prima di servire a fettine.

Mini cake pomodorini,feta e erbe aromatiche

Con questa foto ho partecipato ad un topic su flickr del gruppo I piaceri del palato che ha per tema: “veramente Home made” e sono aperte le votazioni fino al 30 maggio per la foto migliore.

Standard