Pennette risottate con Capesante all’arancia


pennette risottate alle capesante

In uno degli ultimi post di fiordisale, dove pubblica una gustosissima reinterpretazione del risotto di Sigrid a sua volta ispirata da robi mi dà voglia di reinterpretare ancora una volta questa ricetta utilizando al posto del riso le pennette.Certo, vi direte, niente di originale, si é già visto in giro la pasta preparata alla stessa maniera del riso, visto che poi il risultato ne vale veramente la pena ho voluto riproporla , per cui nasce, per il pranzo di Sabato scorso questo piatto molto gustoso ben apprezzato in famiglia da grandi e piccini. Qualche piccola variazione l’ho fatta anch’io,non avendo in dispensa del sedano né del granmarnier e neanche del basilico fresco che ho sostituito con del finocchio e del vino all’arancia, che io stessa ho preparato qualche tempo fà e che per motivi di tempo non sono ancora riuscita a pubblicarne il post..ma ci sarà un tempo in cui tutti i miei post in cantiere verrano fuori.
pennette risottate alle capesante

La ricetta:

300 g. di pennette rigate

1 arancia

250 g. di capesante già pulite e lavate

2 cucchiai di vino aromatizzato all’arancia ( o granmarnier)

uno scalogno,mezza carota,mezzo finocchio

olio evo

2 cucchiai di parmigiano grattugiato

Per il brodo:

un finocchietto piccolo

una cipolla bianca

1 carota

sale –

buccia d’arancia

Preparate il brodo con un litro di acqua e le verdure, carota, cipolla, mezzo finocchio, buccia d’arancia tagliata fine senza la parte bianca , sale, fate bollire per mezzora, filtrate e mettete da parte tenendolo in caldo.Lavate le capesante ( io ho usato quelle senza corallo e surgelate) e mettetele a marinare per 20 minuti, con del succo d’arancia, dell’olio evo e mezzo cucchiaino di buccia d’arancia grattugiata.Trascorso questo tempo, in una paella fate rosolare per pochi minuti (diciamo 10 ) le capesante giusto il tempo di lasciar evaporare, poco, la salsina della marinatura. Spegnete e tenete da parte.Preparate sul fuoco una larga padella antiaderente con 2 cucchiai d’olio evo e unite la carota tagliata a filetti, il finocchio, e lo scalogno. Fate appassire dolcemente e aggiungete le pennette, mescolate bene per farle amalgamare nell’olio e aggiungete due mestoli di brodo caldo, procedete cosi’, mescolando spesso, permettendo alla pasta di assorbire il brodo ed aggiungendone fino a completamento della cottura, sempre al dente. Due minuti prima di chiudere il fuocho aggiungete le capesante e due cucchiai di vino aromatizzato all’arancia o granmarnier..mantecate e spolverate di parmigiano…e vi assicura che é squisita..

pennette risottate alle capesante

45 pensieri riguardo “Pennette risottate con Capesante all’arancia

  1. mi passa sotto gli occhi il titolo di questo post … e mi ci fiondo!! … quando devono essere buone!? Oltre che la particolare preparazione, degna di nota, la presenza delle capesante!! Ti ho mai detto il mio amore per queste? 😀

    "Mi piace"

  2. @Lo,allora, si il vino all’arancia, me lo devo segnare, ho già pronte le foto solo qualche piccolo ritocco e presto lo pubblico.@Anicestellato,é molto buona la pasta risottata assorbe tutto il gusto della salsina ed é…speciale

    "Mi piace"

  3. cara mariluna, mi devi spiegare come fai 😀 come fai a rendere ogni piatto cosi elegante, preciso, invitante? dalle tue mani escono cose fatate! *_* una tua ammiratrice non tanto segreta, firmato: arietta 😛

    "Mi piace"

  4. cara mariluna, mi devi spiegare come fai 😀 come fai a rendere ogni piatto cosi elegante, preciso, invitante? dalle tue mani escono cose fatate! *_* una tua ammiratrice non tanto segreta, firmato: arietta 😛

    "Mi piace"

  5. @Fiordisale,sai che mi viene un dubbio? mio padre da giovane ha lavorato a Bologna per qualche anno, chissà? cosa avrà combinato? Parla spesso di quesa esperienza poi abbandonata per, chissà quale ragione… Era in ferrovia magari era per lui molto facile raggiugere Genova..mi pare che siamo pure dello stesso anno..

    "Mi piace"

  6. @Viviana,devi fare la pasta esattamente come si fa con il riso, direttamente in pentola a “sudare” mi pare si dica cosi’, e poi versi i mestoli del brodo che piano piano assorbe e si cuoce come un risotto..Baci

    "Mi piace"

  7. La devo proprio provare questa pasta risottata, se ho capito bene significa scolarla a metà acottura e completarla nel tegame insieme al condimento?E quel tocco di finocchietto, mmmmmhhhh!!!!

    "Mi piace"

  8. Mari, “de muerte” questa pasta! Che bella interprestazione, le capesante con il vino d’arancia e pure il finocchietto :)Ma tu sei gia’ a mercoledi! o sono io che vado indietro…. Sono confusa Un bacio consolatorio (per le votazioni):**

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.