Menu’ di compleanno per papà -Tartare di capesante,carote alla salsa di arancio- Spaghetti in cartoccio alle cozze – Pacchettino di pere e gorgonzola

Antipasto: Tartare di capesante , carote alla salsa di arance


Ingredienti: 2 capesante freschissime – 1 carota grattugiata o tagliata a cubetti piccolissimi – 2 arance possibilmente non trattate – -50 g. pomodorini semi-secchi- il succo di un limone – 4 o 5 cucchiai di succo di carota – pepe macinato in grani – cumino – olio evo – glassa di aceto balsamico – 1 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato- sale – prezzemolo

Lavate le capesante e tritatele finemente, aggiungere il succo di limone, il prezzemolo tritato,sale e pepe in grani macinato. Lasciate riposare un paio d’ore.
Preparate la salsa con il succo delle 2 arance, il succo di carota, l’olio evo, lo zenzero , aggiustate di sale e pepe macinato riservate in frigo. Tagliate la carota a cubetti piccoli e fatela stufare in una padella con un filino d’olio, succo di limone e cumino, sale,pepe,per 10 minuti a fuoco lento,aggiungete i pomodorini semisecchi, anch’essi tritati, mescolate e spegnete il fuoco.
Preparate 4 formine in ceramica, rivestite di film trasparente,per ogni formina mettete prima un cucchiaio di capesante, la carota stufata con i pomodorini versate un cucchiaio di salsa e pressate bene, chiudete il film e lasciate riposare per una notte. Impiattate capovolgendo le formine e servite con l’altra metà della salsa addizionata di glassa aceto balsamico
.

Primo piatto: Spaghetti in cartoccio alle cozze

Ingredienti per4: 400 g. di spaghetti – 48 cozze farcite al burro,prezzemolo,aglio -3 spicchi d’aglio – 1 scatola di pomodori pelati -2 cucchiai di capperi – 1/2 bicchiere di vino bianco secco -olio evo – sale – peperoncino a piacere- basilico (io congelato)

In larga padella con un filo d’olio evo ,1 spicchio d’aglio,il basilico, i capperi ( avevo i fior di capperi), rosolate e aggiungete i pelati, lasciate pochi minuti prendere la salsa, aggiuete le 48 cozze farcite (che avevo comperato per le feste, qui si vendono già preparate con questa farcia buonissime) e spegnete il fuoco. Intanto mettete a bollire gli spaghetti togliendoli dopo 6 minuti dal bollore dell’acqua e aggiungeteli nella padella con il sugo, mescolate e versate il tutto in una pirofila predisposta con carta forno da poter siggilare bene. Passate in forno caldo a 200° per 10 minuti. Servite.

Dessert: Pacchettino di pere e gorgonzola


Il gorgonzola, formaggio preferito di mio padre.

Ingredienti per 2p.: 2 fogli quadrati d pasta sfoglia- 1 pera conferenza – il succo di un limone – una bustina d zuccheo vanigliato – gorgonzola – miele – mandorle a filetti -1 rosso d’uovo-

Accendete il forno a 200° -Tagliate la pera a fettine sottili e aggiugete il succo del limone e la bustina di zucchero vanigliato, lasciate riposare qualche minuto. Mattele le 2 sfoglie su una placca rivestita di carta forno, adaggiatevi sorpa le fettine di pera, 4 per sfoglia, un pezzetto di gorgonzola ed un cucchiaino di miele (io ho usato il miele d’acacia), per ogni sfoglia. Fermate i 4 angoli, pressateli bene e spennelate con il rosso d’uovo, mettete in forno per 10-15 minuti, fino a dorarsi, togliete dal forno mettete delle mandorle a filetti ed ancora un cucchiaino di miele , infornate giusto un minuto per far attaccare bene le mandorle sulla superficie.
Gustalele con un vinello dolce, dopo pranzo o anche possono andar bene come antipasto.

Annunci

Regalo di compleanno

Oggi é il compleanno di mio padre. Da qualche anno oramai, questo giorno, mi trovo lontana dalla mia famiglia per festeggiare. Oltre a fargli gli auguri , soliti, telefonicamente, quest’anno posso dedicargli un piccolo pensiero in questa pagina.

Mio padre é una persona speciale, per me, il suo lavoro, faticoso, sempre dedito al pubblico, a soddisfare la clientela, mi ha senz’altro trasmesso, la ricerca della qualità del cibo e degli alimenti da gustare per impadronirsi del sapore del profumo ed utilizzarli al meglio. Ho avuto la fortuna, con lui, di conoscere sempre novità, nel campo alimentare. Ha faticato molto a gestire il piccolo negozio di alimentari e noi , mia madre e i miei due fratelli siamo stati implicati nella gestione, aiutandolo nei periodi estivi, dove da noi, in Calabria si lavora di più. Ci sono stati diversi momenti di difficoltà ma mio padre non ce lo ha mai fatto pesare, con la sua indole calma e riflessiva, non trasparivano i pensieri e le preoccupazioni dovuti al lavoro, a tante difficoltà attraversate a causa di questo tipo di lavoro esercitato nel sud della Calabria – ma non voglio entrare nel merito, anche per non tirare fuori dalla memoria certi momenti. A casa mostrava sempre quel suo lato tranquillo e ottimista e… come dire…”tanto tutto si aggiusterà”… mentre sulla faccia di mia madre era tutto trasparente.Credo di aver ereditato anche questo da mio padre. Qualsiasi cosa succede intorno a noi,- e di difficoltà che ne sono tante nell’arco di una vita-credo che il meglio sia di affrontare con serenità d’animo, fiduciosi e speranzosi che ” domani è e deve essere un altro giorno”. Mio padre si commuove facilmente, mio padre non alza molto la voce, mio padre cerca sempre di placare l’animo inquieto di mia madre, sempre troppo preoccupata di tutto.

Oggi , mio padre si occupa del suo giardino, in via delle rose, con mia mamma complice, stanca e lamentosa del lavoro che le dà, raccogliendo, nei diversi periodi stagionali, i frutti del giardino, che vengono in gran parte congelati e distribuiti ai miei fratelli e che io ritrovo quando vado il estate. Insomma ,continua a tenersi occupato, con passione, per non restare a pensare a gli anni che passano.Voglio citare una frase dal libro che ho letto già 2 volte e dedicarlo a papa con i miei auguri di BUON COMPLEANNO ” bisogna trovare il proprio sogno perchè la strada diventi facile. Ma non esiste un sogno perpetuo. Ogni sogno cede il posto a un sogno nuovo, e non bisogna volerne trattenere alcuno.” Le stagioni delle vita di Hermann Hesse.

Ho preparato un menu da dedicare tutto a mio papà lo postero’ presto.